Campionato mondiale di calcio femminile: Inghilterra-USA

campionato mondiale di calcio femminile 2019
Il Parc Olympique Lyonnais, stadio delle semifinali e della finale del Mondiale di calcio femminile del 2019 (foto: Zakarie Faibis, Wikimedia Commons, ritagliata, licenza CC BY-SA 4.0)

Inghilterra-Stati Uniti è la prima semifinale del Mondiale di calcio femminile in corso in Francia. È in programma stasera alle 21 al Parc Olympique Lyonnais, lo stadio in cui si disputeranno entrambe le semifinali, Inghilterra-Stati Uniti stasera e Olanda-Svezia domani, e la finale di domenica prossima. L’Inghilterra e gli Stati Uniti sono due delle nazionali di calcio femminile più forti al mondo. I loro progressi sportivi recenti sono stati accompagnati da un significativo sviluppo delle strutture e delle politiche a sostegno di questo sport. Quella statunitense è considerata la nazionale di calcio femminile più forte e vincente di sempre, ed è campione del mondo in carica. L’Inghilterra ha ottenuto il terzo posto al Mondiale del 2015 e con l’ex calciatore Phil Neville come commissario tecnico ha ulteriormente migliorato il proprio gioco.

Inghilterra-Stati Uniti, stasera

Sia l’Inghilterra che gli Stati Uniti hanno concluso la fase a gruppi a punteggio pieno. In quella prima fase gli Stati Uniti hanno segnato ben diciotto gol senza subirne nemmeno uno, nel gruppo F con Svezia, Cile e Thailandia. La modesta qualità delle nazionali avversarie, a eccezione della Svezia, ha permesso ad alcune calciatrici statunitensi di ottenere da subito anche notevoli gratificazioni personali. L’attaccante Alex Morgan e la trequartista Megan Rapinoe hanno segnato cinque gol ciascuna, e guidano la classifica provvisoria delle migliori marcatrici del Mondiale. Morgan è anche tra le migliori per quantità di assist serviti (3). Nelle fasi eliminatorie gli Stati Uniti hanno eliminato la Spagna per 2-1 negli ottavi di finale e la Francia per 2-1 nei quarti.

Con Morgan e Rapinoe in cima alla classifica delle migliori marcatrici c’è Ellen White, attaccante inglese del Manchester City. Eccetto che nella seconda giornata della fase a gruppi, ha sempre segnato almeno un gol a partita. L’Inghilterra è arrivata prima nel suo gruppo con il Giappone, l’Argentina e la Scozia. Sia nella partita degli ottavi, contro il Camerun, che in quella dei quarti, contro la Norvegia, ha nettamente battuto le squadre avversarie per 3-0. Vincendo la partita di stasera contro gli Stati Uniti raggiungerebbe la finale del campionato mondiale di calcio femminile per la prima volta nella sua storia.

Le probabili formazioni di Inghilterra-Stati Uniti

Nella partita dei quarti di finale Neville, ct dell’Inghilterra, aveva temuto di dover schierare almeno un paio di riserve a causa degli effetti di precedenti infortuni e di un virus influenzale circolato tra alcune calciatrici. Alla fine è invece riuscito a schierare la migliore formazione, con le centrali di difesa Millie Bright e Steph Houghton, capitana, regolarmente in campo. La difesa è con ogni probabilità il miglior reparto della nazionale inglese oltre che quello più stabile nelle scelte del commissario tecnico. Per il resto Neville ha cambiato parecchio, di partita in partita, ma l’eccellente prestazione contro la Norvegia ai quarti potrebbe indurlo a riproporre la stessa formazione.

Jillian Ellis, commissaria tecnica degli Stati Uniti, schiererà ancora una volta il tridente di lunghissima esperienza formato da Tobin Heath, Megan Rapinoe e Alex Morgan. Dopo averne segnati cinque nel clamoroso 13-0 della partita di esordio contro la Thailandia, Morgan non ha più segnato nemmeno un gol. In compenso ha continuato a segnare e a giocare benissimo Rapinoe, giocatrice fondamentale nella costruzione di gran parte delle azioni di attacco della nazionale statunitense. Ha battuto lei entrambi i calci di rigore con cui gli Stati Uniti hanno eliminato la Spagna agli ottavi. E sempre lei ha segnato i due gol della vittoria contro la Francia per 2-1 nei quarti.

INGHILTERRA (4-3-3): Bardsley; Bronze, Houghton, Bright, Stokes; Kirby, Jill Scott, Walsh; Parris, White, Duggan.
STATI UNITI (4-3-3): Naeher; O’Hara, Dahlkemper, Sauerbrunn, Dunn; Lavelle, Ertz, Mewis; Heath, Morgan, Rapinoe.

Come vedere Inghilterra-Stati Uniti

Inghilterra-Stati Uniti si giocherà alle 21 allo stadio Parc OL, a Lione. La trasmetteranno in diretta tv in chiaro su Rai Sport (canale 57) e in streaming sul sito delle dirette Rai e sulla app RaiPlay. Come per tutte le altre partite di questo Mondiale la trasmissione della partita Inghilterra-Stati Uniti è in programma anche su Sky, sul canale Sky Sport Mondiali. Gli abbonati potranno vederla anche in streaming tramite Sky Go, l’applicazione per dispositivi mobili.