Wimbledon 2019: tabellone e pronostici del torneo maschile

wimbledon tennis

Il torneo di Wimbledon, il più antico e prestigioso legato al mondo del tennis, inizierà lunedì 1 luglio con gli incontri del primo turno. Il favorito per la vittoria finale, nonché testa di serie numero uno del torneo, è Novak Djokovic, campione in carica. Il tennista serbo ha già vinto questo torneo per quattro volte (2011, 2014, 2015, 2018) e in questa stagione ha vinto l’Australian Open e il torneo di Madrid, mentre al Roland Garros si è fermato alle semifinali, battuto da Dominic Thiem.

Subito dopo Djokovic, il favorito numero due è Roger Federer, che ha vinto il torneo in ben otto occasioni e che è uno specialista della superficie di Wimbledon, l’erba. Nonostante i suoi 37 anni, Federer nel corso di questa stagione ha già vinto i tornei di Dubai, Miami e Halle, è integro fisicamente e pur non avendo la reattività dei bei tempi ha sempre lo stesso tocco magico e un’esperienza impareggiabile su questi campi, anche nella gestione delle fasi topiche degli incontri.

Rafael Nadal ha vinto Wimbledon agli apici della sua carriera tra 2008 e 2010, ma non è questa la superficie in cui riesce a esprimere al massimo il suo tennis. L’anno scorso ha perso in semifinale da Djokovic, e pur avendo vinto come al solito su terra in questa stagione trionfando a Roma e soprattutto al Roland Garros, il suo percorso a Wimbledon sembra in salita. Già al secondo turno potrebbe affrontare un tennista imprevedibile e molto pericoloso su erba come Nick Kyrgios, e le insidie non mancherebbero anche successivamente. Già raggiungere la semifinale in cui affronterebbe Federer sarebbe un bel traguardo per Nadal.

Qui di seguito sul profilo Twitter del torneo di Wimbledon vengono riportati i quarti di finale teorici a seconda delle teste di serie.

Le possibili sorprese

Detto che la vittoria di Djokovic o Federer sembra più probabile secondo esperti e giornalisti di quella di Nadal, tra le possibili sorprese di questo torneo vengono indicati Stefanos Tsitsipas e Alexander Zverev.

Tsitsipas, che l’anno scorso ha raggiunto gli ottavi di finale, in questa stagione ha battuto Federer agli Australian Open e ha mostrato una crescita costante. L’erba è la sua superficie preferita, ed è il primo favorito tra gli “altri”, quello che potrebbe interrompere il dominio di Federer, Nadal e Djokovic. Per trovare – a parte Andy Murray che non parteciperà al torneo – un altro tennista vincente a Wimbledon diverso da questi tre si deve tornare addirittura al 2002 (Lleyton Hewitt). Poi c’è Zverev che ha un tabellone abbastanza agevole almeno fino ai quarti di finale, dove potrebbe affrontare Kevin Anderson. Finalista lo scorso anno, Anderson ha però saltato l’intera stagione su terra per un infortunio al gomito e le sue condizioni fisiche sono un’incognita.

Altri tennisti che possono sorprendere e arrivare fino in fondo, smentendo l’ordine delle teste di serie, sono il diciottenne canadese Félix Auger-Aliassime, Daniil Medvedev e perché no l’italiano Matteo Berrettini che ha vinto su erba il torneo di Stoccarda arrivando fino in semifinale al torneo di Halle.

Il torneo di Wimbledon in tv e in streaming

Il torneo di Wimbledon sarà trasmesso come ogni anno in esclusiva da Sky Sport. Sarà disponibile un mosaico interattivo con sei finestre col quale si potrà scegliere l’incontro da seguire, inoltre ci saranno i collegamenti con lo studio in apertura e chiusura di giornata oltre alla rubrica “The Insider”. Gli incontri saranno visibili anche in streaming tramite l’app Sky Go.