Ucraina-Serbia, qualificazioni Euro 2020: pronostici

qualificazioni europei 2020

Ucraina-Serbia è una partita del gruppo B di qualificazione a Euro 2020 di venerdì alle 20.45: le probabili formazioni e i pronostici.

UCRAINA – SERBIA | venerdì ore 20:45

Il gruppo B – già molto equilibrato sulla carta – potrebbe riservare delle sorprese dopo che Ucraina e Serbia hanno fermato sul pareggio il Portogallo. Ora si affrontano direttamente in uno scontro diretto molto importante, visto che le altre partite contro Lussemburgo e Lituania non dovrebbero riservare sorprese.

Il commissario tecnico Shevchenko sta facendo un buon lavoro, anche se quei calciatori che dovevano fare compiere il salto di qualità all’Ucraina sono venuti a mancare tra calo di rendimento e infortuni. Konoplyanka non è mai riuscito a sfondare in Europa e Yarmolenko alla prima stagione al West Ham è stato fermato da un grave infortunio, anche se l’approccio alla Premier League era stato tutt’altro che facile. D’altra parte c’è da notare la crescita esponenziale nel Manchester City di Zinchenko, spesso titolare nel ruolo di terzino sinistro, mentre in nazionale gioca sulla trequarti. E anche Malinovskyi ha fatto molto bene in Belgio ed è prossimo al grande salto nei cinque principali campionati europei.

La Serbia ha a disposizione un potenziale sempre in crescendo: basti pensare a Luka Jovic, passato al Real Madrid per 60 milioni di euro. Il commissario tecnico Mladen Krstajic, in carica da gennaio del 2018, dovrà cercare di trovare un modulo in grado di esaltare le caratteristiche dei tanti talenti a sua disposizione. Ad esempio sarà di fondamentale importanza trovare la giusta posizione al laziale Milinkovic-Savic, che finora in nazionale non è mai riuscito a raggiungere i livelli toccati nel suo club. Questa è stata inoltre una stagione fenomenale per un attaccante di grande talento, che finalmente ha trovato continuità in un contesto a lui favorevole come il gioco offensivo dell’Ajax: Dusan Tadic.

Le ultime notizie sulle formazioni

L’Ucraina dovrebbe schierare come modulo il 4-2-3-1 e mandare in campo una formazione simile a quella che ha superato il Lussemburgo. Il portiere titolare dovrebbero essere ancora Pyatov, che in Champions League con lo Shakhtar Donetsk è tornato a commettere qualche errore di troppo, nonostante la continua crescita di Lunin rientrato per l’occasione dall’impegno con la nazionale under 20 nel Mondiale in Polonia. In difesa dovrebbe tornare titolare Krivtsov con la conferma di Butko, Burda e Matviyenko. In mezzo al campo dovrebbero esserci Malinovskyi e Bezus, più dubbi sulla trequarti: sicuro del posto Zinchenko, per il resto oltre a Konoplyanka e Tsygankov ci sono anche Stepanenko e Marlos. L’attaccante centrale sarà quasi certamente Júnior Moraes.

Nella partita pareggiata in casa del Portogallo il commissario tecnico della Serbia Mladen Krstajic ha utilizzato come modulo il 4-1-3-2 che potrebbe riutilizzare nonostante l’assenza di Maksimovic che in quella occasione fu impiegato da mediano davanti la difesa. Al suo posto potrebbe giocare Fejsa. In difesa ci sarà il ritorno di Kolarov che completerà la difesa formata per il resto da Rukavina, Spajić e Milenković che gioca da centrale rispetto alla Fiorentina dove viene impiegato per lo più da terzino destro. Sulla trequarti c’è grande varietà di scelta: Kostic, Gaćinović e Lazović partono favoriti, ma ci sono anche Radonjic e Ljajic. Fuori per infortunio Milinkovic-Savic. In attacco ci saranno molto probabilmente Tadić e Jović, con Aleksandar Mitrovic come alternativa.

Il pronostico

La Serbia sembra in grado di evitare la sconfitta in una partita in cui probabilmente tutte e due le squadre troveranno il gol almeno una volta a testa.

Le probabili formazioni di Ucraina-Serbia

UCRAINA (4-2-3-1): Pyatov, Butko, Burda, Krivtsov, Matviyenko; Malinovskyi, Bezus; Konoplyanka, Tsygankov, Zinchenko; Júnior Moraes.
SERBIA (4-1-3-2): Dmitrović; Rukavina, Spajić, Milenković, Kolarov; Fejsa; Gaćinović, Kostić, Lazović; Tadić, Jović.

POSSIBILE RISULTATO: 1-1