Serie A: scenari e ipotesi sull’ultima giornata

Le possibili combinazioni di risultati dell’ultima giornata di Serie A: in palio ci sono qualificazione alla Champions League e salvezza.

La penultima giornata di Serie A ha eliminato il Torino dalla corsa per la qualificazione alla prossima Europa League. La squadra allenata da Mazzarri potrà al massimo raggiungere la Roma al sesto posto, con cui è in svantaggio negli scontri diretti. In zona retrocessione invece il Parma battendo la Fiorentina si è messo al sicuro e a questo punto a rischiare sono Genoa, Empoli e la stessa Fiorentina (oltre al Bologna che deve fare un punto tra Lazio e Napoli per non dipendere dagli altri risultati).

Il regolamento

In caso di arrivo a pari punti vengono presi in considerazione i seguenti criteri, in ordine di importanza:

1) punti negli scontri diretti
2) differenza reti negli scontri diretti (i gol in trasferta non valgono doppio in caso di ulteriore parità)
3) differenza reti generale
4) maggior numero di reti segnate in generale
5) sorteggio.

In caso di parità di punti tra più di due squadre si calcola la classifica avulsa seguendo gli stessi criteri.

Zona Champions League

Atalanta e Inter hanno 66 punti, uno in più del Milan e tre di vantaggio sulla Roma. Se Atalanta e Inter vinceranno le rispettive partite contro Sassuolo ed Empoli, si qualificheranno per la prossima Champions League. L’Atalanta, curiosamente, giocherà contro il Sassuolo nel suo impianto, il “Mapei Stadium” che ospiterà anche le partite europee della prossima stagione, siano esse di Champions League o di Europa League.

Il Milan per qualificarsi alla prossima Champions League dovrà battere la Spal e sperare che una tra Atalanta e Inter non vinca, oppure pareggiare e augurarsi che l’Atalanta perda e l’Inter faccia almeno un punto, visto che ha gli scontri diretti a favore contro la squadra allenata da Gasperini.

Anche la Roma è ancora aritmeticamente in corsa per la qualificazione alla prossima Champions League ma avrebbe bisogno di un miracolo. La squadra allenata da Ranieri ha una sola combinazione a suo favore: una chiusura a 66 punti con Atalanta e Inter e con il Milan fermo a 65. In questo caso resterebbe fuori dalla Champions League l’Inter. Per verificarsi questa situazione, dovrebbero perdere all’ultima giornata tutte e tre le dirette concorrenti per il terzo posto.

In caso di sconfitta di Milan e Inter e di pareggio o vittoria dell’Atalanta, invece, la Roma vincendo arriverebbe al quarto posto a pari punti con l’Inter a quota 66. In questo caso visto che i confronti diretti con la squadra di Spalletti sono in parità, si prenderebbe in considerazione la differenza reti al momento favorevole ai nerazzurri. In caso di sconfitta dell’Inter col minimo scarto, ad esempio, la Roma dovrebbe vincere contro il Parma con cinque gol di margine e a quel punto sarebbe avanti per il maggiore numero di reti segnate in generale.

Zona retrocessione

Il Genoa attualmente terzultimo si salverà se farà un risultato migliore dell’Empoli – con cui è in vantaggio negli scontri diretti – e se vincerà (ma in caso di arrivo a 40 punti con Udinese e Fiorentina, dovrà farlo con due gol di scarto). L’Empoli conquisterà una salvezza che avrebbe del clamoroso se vincerà o se farà lo stesso risultato del Genoa. La Fiorentina, almeno sulla carta, è la squadra comunque più tranquilla nonostante la paura per una situazione impronosticabile fino a qualche settimana fa: si salverà se non perderà con il Genoa, se perderà ma l’Empoli non vincerà, e anche se – in caso di arrivo a 40 punti con Udinese e Genoa – perderà con un gol di scarto.

Il pareggio in Fiorentina-Genoa starebbe bene a entrambe le squadre solo in caso di contemporanea sconfitta dell’Empoli contro l’Inter.