Liga: Girona-Levante, Leganes-Espanyol, Rayo-Valladolid

Girona-Levante e Rayo Vallecano-Valladolid contano molto in zona retrocessione, Leganes-Espanyol no ma potrebbe essere una bella partita.

GIRONA – LEVANTE | domenica ore 18:30

Girona-Levante sarà con ogni probabilità la partita più influente di questo turno di campionato per quanto riguarda la zona retrocessione. Il Girona di Eusebio Sacristan è terzultimo con un punto in meno del Valladolid, quartultimo, e tre in meno di Villarreal, Celta Vigo e Levante. Ha verosimilmente un solo modo per sperare di ottenere la salvezza: battere il Levante, senza pensare più di tanto al risultato del Valladolid, impegnato intanto a Vallecas contro il Rayo, già retrocesso.

La stagione del Girona, più che soddisfacente nella prima parte, ha preso una piega negativa nel 2019 e si è particolarmente aggravata alla fine di marzo. Una serie di sei sconfitte consecutive hanno vanificato gli sforzi compiuti dalla squadra nel girone di andata per ottenere un rassicurante margine di vantaggio sulle squadre che lottavano per la salvezza. Qualche settimana fa il Girona ha peraltro perso per 1-0 in casa del Valladolid, e sarebbe pertanto in svantaggio in caso parità di punti in classifica (nel girone di andata era finita 0-0). Una vittoria contro il Levante sarebbe utilissima anche in questo senso, in termini di eventuale classifica avulsa (nel girone di andata è finita 2-2).

Nel Girona sarà assente l’esterno d’attacco Borja Garcia, squalificato, e non sono in ottima forma il centravanti Christian Stuani e il centrocampista Douglas Luiz. Non sono propriamente le condizioni ideali per il Levante, che invece non avrà assenze di rilievo se non quella ormai prolungata – e tatticamente risolta – di Cheick Doukouré a centrocampo. Manca da febbraio scorso a causa della rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro.

Il pronostico

Il Levante ha segnato dieci gol nelle ultime quattro giornate. Anche nel turno di campionato scorso, battendo il Rayo per 4-1, ha dimostrato di avere qualità tendenzialmente superiori a quelle delle squadre spagnole impegnate quest’anno nella lotta per la salvezza (oltre a un allenatore, Paco Lopez, più sgamato ed esperto). Per quanto stringente sia la necessità del Girona di vincere questa partita il Levante, anche nella migliore delle ipotesi per il Girona, avrà numerose occasioni di segnare quantomeno un gol.

Le probabili formazioni

GIRONA (4-3-3): Yassine Bounou; Pedro Porro, Espinosa, Juanpe, Muniesa; Granell, Pere Pons, Aleix García; Valery Fernandez, Stuani (o Doumbia), Portu.
LEVANTE (4-3-3): Aitor Fernandez; Toño Garcia, Rober Pier, Rúben Vezo, Coke; Vukcevic, Campaña, Bardhi; Jason, Morales, Mayoral.

POSSIBILE RISULTATO: 1-1

LEGANES – ESPANYOL | domenica ore 18:30

L’Espanyol e il Leganes si trovano a metà classifica, separati da due soli punti in favore dell’Espanyol. Nel più recente turno di campionato hanno entrambi vinto clamorosamente e inaspettatamente per 3-0 contro avversari decisamente più noti e attrezzati. Il Leganes ha schiantato il Siviglia al Ramón Sánchez-Pizjuán, dove si è trovato in vantaggio di due gol già dopo venti minuti grazie ai suoi due centravanti titolari, Youssef En-Nesyri e Martin Braithwaite. Il trequartista Óscar Rodríguez ha segnato il terzo all’82° minuto.

L’Espanyol al Cornellà-El Prat ha battuto addirittura l’Atletico Madrid ottenendo il settimo risultato utile consecutivo. Proprio grazie a questa serie di buoni risultati ha teoricamente mantenuto la possibilità, per quanto improbabile, di raggiungere e superare l’Athletic Bilbao al settimo posto prima della fine del campionato. Servirebbe a ottenere una qualificazione alla prossima Europa League, ma per riuscirci l’Espanyol dovrebbe battere anche la concorrenza di Real Sociedad e Alaves. Per il Valladolid anche un solo punto potrebbe fare la differenza a fine campionato.

Il pronostico

Leganes-Espanyol potrebbe essere una delle poche partite di questo turno di campionato spagnolo tra squadre in forma e non turbate dalla necessità di vincere a ogni costo. Entrambe dovrebbero peraltro schierare le loro migliori formazioni. La possibilità di vedere almeno un gol da parte di entrambe è molto concreta.

Le probabili formazioni

LEGANES (3-4-1-2): Cuéllar; Siovas, Omeruo, Bustinza; Jonathan Silva, Recio, Vesga, Juanfran; Oscar Rodriguez; En Nesyri, Braithwaite.
ESPANYOL (4-3-3): Diego López; Pedrosa, Mario Hermoso, Naldo Gomes, Rosales; Sergi Darder, Marc Roca, Granero, Melendo; Wu Lei, Borja Iglesias.

POSSIBILE RISULTATO: 2-2

RAYO VALLECANO – VALLADOLID | domenica ore 18:30

Rayo Vallecano-Valladolid è un’altra partita decisiva in zona retrocessione. Il Valladolid, al momento quartultimo in classifica, si sta giocando la salvezza principalmente con il Girona, terzultimo, sul quale ha un punto di vantaggio e il vantaggio negli scontri diretti (0-0, 1-0). Ma considerando che il Girona potrebbe essere in grado di ottenere più di un punto in queste ultime due giornate (in casa contro il Levante e poi in trasferta contro l’Alaves), il Valladolid dovrà giocare a Vallecas per vincere la partita contro il Rayo, ormai retrocesso.

Per il Valladolid sarà infatti molto più complicato ottenerne anche uno soltanto la settimana prossima, in casa ma contro il Valencia, che a quella partita ci arriverà probabilmente ancora in corsa per il quarto posto. Il Rayo giocherà questa partita per cercare di ottenere un’ultima vittoria a Vallecas, in prima divisione, prima della retrocessione. E soltanto a queste motivazioni dovrebbe in un certo senso aggrapparsi il Girona, nell’ipotesi in cui non riuscisse a ottenere più di un punto contro il Levante e poi in trasferta contro l’Alaves.

Nel Rayo mancheranno per squalifica Embarba in attacco, ultimamente titolare, e Mario Suarez a centrocampo. In difesa non ci sarà Alex Galvez, uno dei centrali più impiegati da Paco Jémez in queste ultime giornate. Nel Valladolid non ci sono da segnalare nuove assenze: mancano Anuar Mohamed e Pablo Hervias, infortunati già da tempo.

Il pronostico

Per il Rayo Vallecano sarà l’ultima partita a Vallecas prima della inevitabile retrocessione. L’importante assenza di Mario Suarez a centrocampo potrebbe indebolire la resistenza della squadra, tanto più contro un avversario ancora pienamente impegnato nella lotta per la salvezza. Potrebbe anche essere l’ultima partita a Vallecas con la maglia del Rayo per Raul De Tomas (14 gol in campionato), in prestito dal Real Madrid.

Le probabili formazioni

RAYO VALLECANO (4-2-3-1): Alberto Garcia; Alex Moreno, Abdoulaye Ba, Jordi Amat, Tito; Medran, Uche; Bebé, José Angel Pozo, Alvaro Garcia; Raúl De Tomás.
VALLADOLID (4-4-2): Masip; Moyano, Olivas, Calero, Nacho Martinez; Waldo Rubio, Michel, Rubén Alcaraz, Oscar Plano; Enes Unal, Sergi Guardiola.

POSSIBILE RISULTATO: 2-2

Come vedere le partite in diretta TV o in streaming

Tutte le partite di Liga spagnola della stagione 2018-2019 si possono vedere in diretta streaming su DAZN, la piattaforma in possesso dei diritti di trasmissione in esclusiva in Italia.