Napoli-Arsenal, Europa League: pronostici, analisi, formazioni

Napoli-Arsenal è il ritorno dei quarti di finale di Europa League con in campo un’italiana, si gioca giovedì alle 21.00: i pronostici.

NAPOLI – ARSENAL | giovedì ore 21:00

Il quarto tra Napoli e Arsenal è stato presentato da molti addetti ai lavori come una sorta di finale anticipata perché si affrontano due delle principali favorite per la vittoria dell’Europa League.

Il Napoli aveva cominciato la stagione in Champions League ma è stato eliminato alla fine di un girone molto complicato con Psg e Liverpool, arrivando al terzo posto e ottenendo quanto meno cil passaggio in Europa League. Ai sedicesimi di finale ha fatto fuori in scioltezza lo Zurigo, mentre agli ottavi contro il Salisburgo ha sofferto un po’ solo nella partita di ritorno in trasferta, ma del resto aveva già ipotecato il passaggio del turno in casa.

L’Arsenal ha iniziato la sua avventura in Europa League fin dalla fase a gironi superando facilmente il gruppo E, vincendo cinque partite su sei e pareggiando l’altra, qualificandosi con due turni di anticipo. Nella fase a eliminazione diretta ha invece dovuto soffrire di più sia ai sedicesimi che agli ottavi di finale. Le partite di andata giocate in trasferta le ha perse sia contro il Bate Borisov che contro il Rennes, salvo poi porre rimedio al ritorno all’Emirates Stadium senza particolari problemi.

L’unica volta in cui questi due club si sono affrontati in Europa è stato nell’edizione 2013/2014 della Champions League, nella fase a gironi. L’Arsenal vinse 2-0 in casa, stesso risultato per il Napoli al San Paolo che però fu poi eliminato pur facendo dodici punti nel girone. Ora il Napoli, vista la sconfitta per 2-0 dell’andata, spera che si possa ripetere lo stesso risultato dell’unico precedente al San Paolo che porterebbe le squadre ai tempi supplementari.

Come se la passa il Napoli

Il girone di ritorno di Serie A del Napoli non è stato all’altezza di quello di andata, non è riuscito a restare vicino in classifica alla Juventus che nel prossimo turno vincerà aritmeticamente uno Scudetto mai stato in discussione in stagione. L’obiettivo principale è però diventato proprio l’Europa League e stasera c’è da aspettarsi una squadra determinata e concentrata, pronta a lottare su ogni pallone.

I risultati recenti in campionato non fanno troppo testo. Né facevano preoccupare la sconfitta contro l’Empoli e il pareggio in casa contro il Genoa, né può fare esaltare la vittoria contro il Chievo ultimo in classifica in cui però il Napoli ha subito ancora una volta gol, qualcosa che dovrebbe evitare stasera per centrare la qualificazione.

Come se la passa l’Arsenal

L’Arsenal sta lottando in Premier League per chiudere tra le prime quattro classificate e qualificarsi così per la prossima Champions League, ma non sarà facile perché ci sono solo due posti per quattro squadre (le altre sono Tottenham, Chelsea e Manchester United) racchiuse in pochi punti. Dopo il passaggio a vuoto con la sconfitta 1-0 in casa dell’Everton, in cui ha confermati sui limiti di rendimento nelle partite in trasferta, ha avuto la meglio nel “monday night” contro il Watford ma ha vinto solo 1-0 soffrendo fino alla fine pur giocando quasi tutta la partita in undici contro dieci.

Com’è andata la partita di andata

L’Arsenal ha vinto meritatamente 2-0 schiacciando il Napoli soprattutto nel primo tempo. Solo le parate di Meret hanno evitato un passivo maggiore. Nel secondo tempo però il Napoli ha avuto due grandi occasioni con Insigne e Zielinski, in cui ha dimostrato di essere in grado di impensierire la difesa avversaria.

Le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore del Napoli Ancelotti a meno di sorprese dovrebbe confermare il solito 4-4-2 con il centrocampo titolare Callejon, Fabian Ruiz, Allan e Zielinski e Insigne preferito a Mertens come partner di Milik. In difesa ci sono più ballottaggi: Hysaj è favorito su Malcuit, mentre Ghoulam dovrebbe essere il titolare al posto di Mario Rui. Al centro della difesa ci sarà Maksimovic con Koulibaly, con Chiriches che resta una valida opzione.

Dall’altra parte Emery sempre privo di Bellerin, Holding, Denis Suarez e Welbeck sembra orientato a schierare la difesa a tre con Monreal, Sokratis e Koscielny a protezione del portiere di coppa Cech. Gli esterni saranno Maitland-Niles a destra e Kolasinac a sinistra, con il recuperato Xhaka in mezzo al campo con Ramsey. Non è da escludere l’avanzamento di Ramsey sulla trequarti con Ozil e l’inserimento di Torreira a centrocampo, con uno tra Lacazette e Aubameyang inizialmente in panchina.

Il pronostico

L’Arsenal in trasferta sta avendo un rendimento deludente, nelle ultime tredici occasioni ha vinto solo tre volte, contro una squadra di categoria inferiore (il Blackpool in Fa Cup), contro l’Huddersfield ultimo in classifica in Premier League e nell’ultimo turno contro il Watford, però soffrendo pur giocando quasi tutta la partita in undici contro dieci. In questo parziale l’Arsenal ha perso ben sette partite, non sono poche. Il Napoli punterà sul calore del San Paolo e su una partita di altissima intensità: potrebbe bastare per vincere, ma non per passare il turno. Perché se l’Arsenal farà come probabile gol contro la svagata difesa del Napoli dell’ultimo periodo, poi servirebbero quattro gol per qualificarsi in semifinale.

Le probabili formazioni di Napoli-Arsenal

NAPOLI (4-4-2): Meret; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Callejon, Fabian Ruiz, Allan, Zielinski; Milik, Insigne.
ARSENAL (3-4-2-1): Cech; Monreal, Sokratis, Koscielny; Maitland-Niles, Xhaka, Torreira, Kolasinac; Ozil, Ramsey; Aubameyang.

PROBABILE RISULTATO: 3-1