Villarreal-Valencia, Europa League: analisi e pronostici

I pronostici sulle partite di calcio della Europa League

Uno dei quarti di finale di Europa League è Villarreal-Valencia, derby spagnolo in programma giovedì alle 21 allo stadio della Ceramica.

VILLARREAL – VALENCIA | giovedì ore 21:00

Quella tra il Villarreal e il Valencia sarà una partita tra due squadre con una discreta esperienza recente in Europa League ma al momento ben distanti tra loro nella classifica del campionato spagnolo. Per il Villarreal sarà il quinto quarto di finale nella sua storia in questa competizione, per il Valencia il nono. L’unica volta in cui si sono affrontate nelle coppe europee è stata quindici anni fa. In semifinale di Coppa UEFA a passare il turno fu il Valencia di Rafa Benitez, che poi vinse il torneo battendo in finale l’Olympique Marsiglia.

Come sta messo il Villarreal

Giunto alla sua quinta partecipazione consecutiva in Europa League il Villarreal sta attraversando in questa stagione una fase storica piuttosto complicata, dopo anni di buoni risultati. Nella parte bassa del campionato spagnolo si sta giocando ormai da mesi la permanenza in prima divisione con squadre teoricamente molto meno attrezzate. E il suo allenatore, Javier Calleja, era stato esonerato a metà dicembre quando la squadra si trovava tre punti sopra la zona retrocessione. Il suo sostituto, Luis García, è stato a sua volta esonerato alla fine di gennaio.

In questa edizione della Liga spagnola la partita tra il Villarreal e il Valencia, giocata nel girone di andata in casa del Villarreal, è finita 0-0. Nel girone di ritorno le due squadre si sono affrontate alla fine di gennaio, al Mestalla, e ha vinto il Valencia 3-0. Propio dopo quella sconfitta il Villarreal ha scelto di richiamare in panchina Calleja, e da allora le cose sono leggermente migliorate. In Europa League il Villarreal ha eliminato lo Sporting nei sedicesimi e lo Zenit San Pietroburgo negli ottavi. In campionato ha perso due settimane fa un importante “scontro-salvezza” contro il Celta ma prima aveva battuto altre avversarie dirette come il Rayo Vallecano e il Levante.

In questo momento, benché un quarto di finale di Europa League sia sempre un impegno gratificante e apprezzabile, il campionato è da considerare la priorità del Villarreal. Lo ha fatto capire anche Calleja in conferenza stampa, non escludendo la possibilità di un parziale turnover. Anche perché domenica prossima ci sarà un altro scontro diretto per la salvezza, contro il Girona di Eusebio Sacristán, in vantaggio di quattro punti sul Villarreal. Gli assenti certi per infortunio sono calciatori che al Villarreal mancano già da qualche tempo: i centrocampisti Manu Trigueros, Javi Fuego e Bruno Soriano, e il terzino Jaume Costa. A loro si è aggiunto dallo scorso turno di campionato il centrale di difesa italiano Daniele Bonera.

Le assenze e le debolezze nel Valencia

Prima di perdere sabato scorso a Vallecas per 2-0 contro il Rayo, il Valencia di Marcelino non perdeva una partita in nessuna competizione dal 22 gennaio scorso. Una serie recente di quattro vittorie in cinque giornate gli ha permesso di risalire rapidamente la classifica, rimediando in parte a un avvio di stagione non molto convincente. In questo momento il Valencia è in sesta posizione con tre punti da recuperare sul Siviglia, quinto, e quattro sul Getafe, ancora clamorosamente quarto. L’obiettivo è quello di provare a ottenere nuovamente un piazzamento utile per la qualificazione alla prossima Champions League.

Nella partita persa in trasferta contro il Rayo si è fatto male uno dei calciatori recentemente più in forma nella rosa del Valencia: l’ex interista Geoffrey Kondogbia. Ha preso un colpo alla coscia sinistra e il giorno dopo è stato addirittura operato per ridurre il vasto ematoma. La sua assenza non sarà semplicissima da gestire: insieme a Dani Parejo forma una delle migliori coppie di mediani della Liga spagnola. Oltre a essere molto migliorato in fase di impostazione, Kondogbia continua a essere un abile rubapalloni e un giocatore fisicamente difficilissimo da contrastare. Ed è anche migliorato negli inserimenti. Oltre a lui mancherà anche l’esterno Carlos Soler, squalificato.

Il limite principale del Valencia in questa stagione, meno positiva rispetto a quella scorsa, è stato l’attacco. Senza più Simone Zaza – ma anche con lui, già nella seconda parte del campionato scorso – la squadra non ha mai potuto contare su un realizzatore micidiale sotto porta. Rodrigo Moreno è certamente il migliore, ma si ritrova spesso isolato o troppo distante dalla porta. Santi Mina e Gameiro sono buoni giocatori ma non brillano per costanza.

Il pronostico su Villarreal-Valencia

L’impressione prevalente è che il passaggio del turno si deciderà nella partita di ritorno. Una certa condivisa attenzione al campionato sia per il Villarreal che per il Valencia, in piena contesa per i loro rispettivi obiettivi, potrebbe favorire un approccio più cauto e meno audace a questa partita di andata dei quarti di Europa League. Una partita con pochi gol e probabilmente un pareggio sono le due ipotesi apparentemente più verosimili.

Le probabili formazioni

VILLARREAL (3-5-2): Andres Fernandez; Alvaro Gonzalez, Funes Mori, Víctor Ruiz; Mario Gaspar, Pedraza, Iborra, Fornals, Cáseres; Gerard Moreno, Bacca.
VALENCIA (4-4-2): Neto; Roncaglia, Gabriel Paulista, Garay, Gayá; Guedes, Parejo, Daniel Wass, Ferran Torres; Rodrigo Moreno, Gameiro.

PROBABILE RISULTATO: 1-1