Roma-Napoli, Fiorentina-Torino e Frosinone-Spal, Serie A (domenica)

Serie A
Serie A

Roma-Napoli, Fiorentina-Torino e Frosinone-Spal sono le tre partite di Serie A che si giocheranno questa domenica alle 15.00: le probabili formazioni, le cose da sapere e i pronostici.

ROMA – NAPOLI | domenica ore 15:00

Il cambio di allenatore è servito a ben poco. La Roma nelle prime due partite con Ranieri allenatore al posto di Di Francesco ha deluso, centrando una vittoria sofferta contro l’Empoli e poi perdendo contro la Spal: una figuraccia. Il cambio di modulo con il passaggio al 4-4-2 non ha reso più solida la difesa che ha commesso i soliti errori, né ci sono stati dei miglioramenti in attacco dove Schick e Dzeko devono affinare un’intesa mai trovata da quando il ceco è stato acquistato dalla Sampdoria.

Come se non bastasse, la Roma continua ad avere anche il problema degli infortuni. In nazionale si sono fatti male Florenzi ed El Shaarawy che non saranno a disposizione, mentre Manolas e Under seppure recuperati andranno in panchina. Ancora out Pellegrini e Pastore.

L’obiettivo primario del Napoli è quello di vincere l’Europa League, ma c’è ancora tempo prima di pensare all’Arsenal e una vittoria in questa partita sarebbe molto importante per sigillare il secondo posto.

Le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore del Napoli Carlo Ancelotti non potrà avere a disposizione Insigne a causa di una contrattura muscolare: al suo posto in attacco al fianco di Milik giocherà Mertens. Il modulo sarà il solito 4-4-2 e altre assenze sicure saranno quelle di Ghoulam, Chiriches e Albiol in difesa e Diawara e Zielinski (squalificato) a centrocampo. La coppia di centrale sarà obbligata: Maksimovic-Koulibaly, con Malcuit e Mario Rui terzini. I quattro centrocampisti da destra a sinistra saranno Callejon, Allan, Fabian Ruiz e Verdi, favorito su Ounas.

Anche la Roma giocherà con il 4-4-2 ma nella formazione iniziale non avrà almeno sei potenziali titolari: Florenzi, Manolas, Pellegrini, De Rossi, El Shaarawy e Under. Molte scelte sono obbligate per il nuovo allenatore Ranieri che in porta ha detto di avere fiducia in Olsen, autore di alcuni errori anche con la nazionale svedese. I difensori saranno Santon (favorito su Karsdorp), Marcano, Fazio e Kolarov. Al centro del campo giocheranno in coppia Nzonzi e Cristante, mentre gli esterni saranno Zaniolo e Perotti. Confermato il duo d’attacco formato da Dzeko e Schick, che a Ferrara contro la Spal hanno combinato ben poco ma dovranno sfruttare questa possibilità di giocare insieme: in caso di nuovo fallimento potrebbe essere l’ultima.

Il pronostico

La partita tra Roma e Napoli dovrebbe essere divertente e con gol. La Roma ha sia segnato che subito gol in tutte le ultime otto partite giocate all’Olimpico in Serie A (sei vittorie e due pareggi), con 31 gol totali, una media di 3.9 ogni novanta minuti. Il Napoli da parte sua ha subito gol in tutte le ultime tre partite di campionato e ne ha presi tre anche nell’ultima trasferta di Europa League contro il Salisburgo, inoltre ha vinto soltanto una delle ultime cinque trasferte in campionato (tre pareggi e una sconfitta). Il Napoli è favorito su una Roma in difficoltà e ancora con parecchi calciatori infortunati o comunque in precarie condizioni fisiche, motivo per cui dovrebbe evitare la sconfitta.

Le probabili formazioni di Roma-Napoli

ROMA (4-4-2): Olsen; Santon, Marcano, Fazio, Kolarov; Zaniolo, Cristante, Nzonzi, Perotti; Dzeko, Schick.
NAPOLI (4-4-2): Meret; Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Fabian Ruiz, Verdi; Mertens, Milik.

PROBABILE RISULTATO: 2-2

FIORENTINA – TORINO | domenica ore 15:00

Il Torino arriva a questo scontro diretto in zona Europa League con ben sette punti di vantaggio sulla Fiorentina, che ha l’ultima occasione per provare a rientrare in gioco, ma dovrà provarci senza il suo calciatore più forte, Chiesa, rientrato con un infortunio dalla nazionale e non ancora pronto per giocare. L’allenatore Pioli lo terrà a riposo in vista della prossima partita nel turno infrasettimanale contro la Roma, al suo posto dovrebbe esserci Mirallas a completare l’attacco con Muriel e Simeone.

Da parte sua il Torino proverà – dopo tre vittorie consecutive – a rifarsi dalla pesante sconfitta interna subita contro il Bologna che ha interrotto la rincorsa al sesto posto, lontano attualmente due punti ma occupato dalla Lazio che deve recuperare una partita contro l’Udinese.

Le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore della Fiorentina Pioli dovrà fare a meno del suo migliore difensore centrale Pezzella fermo per squalifica. Un’assenza molto pesante che si aggiunge a quella di Chiesa che dovrebbe comunque andare in panchina. Al posto di Pezzella rientrerà Vitor Hugo al fianco di Ceccherini con Milenkovic e Biraghi terzini. Importante il rientro dopo il turno di squalifica di Veretout a centrocampo, ai suoi fianchi ci saranno l’ex di turno Benassi e Gerson.

Dall’altra parte l’allenatore del Torino Mazzarri dovrà fare a meno per squalifica di Ola Aina e Nkoulu: se sulle fasce non ci sono problemi con De Silvestri e Ansaldi che saranno i titolari, l’assenza del centrale difensivo sarà più pesante. Con Izzo completeranno il terzetto di centrali Djidji e Moretti. In mezzo al campo c’è invece abbondanza con Meitè che rischia di restare fuori per fare spazio a Baselli, Rincon e Lukic. In attacco con Belotti ci sarà uno tra Iago Falque e Zaza.

Il pronostico

La Fiorentina ha solo la vittoria a disposizione per tornare a sperare nella qualificaziona alla prossima Europa League e dovrà fare una partita d’attacco: potrebbe essere tatticamente un vantaggio per il Torino che potrà sfruttare i maggiori spazi in contropiede. Partita aperta a ogni risultato con tutte e due le squadre che dovrebbero fare gol viste anche le assenze dei centrali Pezzella e Nkoulou.

Le probabili formazioni di Fiorentina-Torino

FIORENTINA (4-3-1-2): Lafont; Milenkovic, Ceccherini, Vitor Hugo, Biraghi; Benassi, Veretout, Gerson; Muriel, Simeone, Mirallas.
TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Djidji, Moretti; De Silvestri, Baselli, Rincon, Lukic, Ansaldi; Iago Falque, Belotti.

PROBABILE RISULTATO: 1-2

FROSINONE – SPAL | domenica ore 15:00

Per il Frosinone questa partita contro la Spal rappresenta l’ultima possibilità di tornare in corsa per la salvezza. Gli attuali 17 punti in classifica, a meno otto dal quartultimo posto, sono pochi ma battendo una diretta rivale tornerebbe quanto meno un po’ di entusiasmo. La Spal da parte sua ha centrato prima della sosta una vittoria di fondamentale importanza contro la Roma, ma il rendimento del Bologna ha alzato la media punti necessaria per centrare la salvezza e dovrà così mantenere alta la concentrazione.

Il Frosinone ha perso le ultime quattro partite giocate in casa e più in generale non ha mai vinto nel suo nuovo stadio “Stirpe” che doveva invece rappresentare un fattore nella corsa per la salvezza. Una delle vittorie ottenute in trasferta è arrivata però proprio contro la Spal che ha vinto soltanto una delle ultime nove trasferte di Serie A con ben sei sconfitte nel parziale.

Le ultime notizie sulle formazioni

Per questa partita fondamentale per il futuro, l’allenatore del Frosinone Baroni non dovrebbe fare cambi di modulo schierando il solito 3-5-2 utilizzato da quando ha sostituito Longo. In difesa non ci sarà per squalifica Goldaniga e così con Salamon e Capuano dovrebbe giocare Brighenti. Sulle fasce i titolari dovrebbero essere Paganini a destra e uno tra Beghetto e Molinaro a sinistra, mentre in mezzo al campo Viviani e Valzania potrebbero vincere i ballottaggi con Cassata e Maiello. In attacco è probabile l’impiego dell’esperto Ciofani al fianco di Ciano, con Pinamonti pronto a subentrare nella ripresa.

Dall’altra parte l’allenatore della Spal Semplici ha tutti a disposizione e ha l’imbarazzo della scelta in tutti i reparti. In difesa Vicari e Felipe si giocano una maglia per giocare con Cionek e Bonifazi, a centrocampo ballottaggio tra Murgia e Valoti con il primo favorito. Gli esterni saranno Lazzari – il migliore in stagione, ormai pronto per una grande squadra – e Fares a segno contro la Roma. A completare il centrocampo saranno Missiroli e Kurtic, in attacco al fianco dell’inamovibile Petagna, Antenucci è favorito su Floccari e Paloschi.

Il pronostico

Visto che per il Frosinone questa partita rappresenta una vera e propria ultima spiaggia, c’è da aspettarsi tanto nervosismo: le ammonizioni potrebbero essere numerose, anche perché Spal e Frosinone sono ai primi tre posti per numero di cartellini gialli totalizzati in stagione. Il Frosinone ha solo la vittoria a disposizione e dovrà fare una partita d’attacco: c’è da aspettarsi una partita con gol, ma la Spal sembra più attrezzata e parte leggermente favorita.

Le probabili formazioni di Frosinone-Spal

FROSINONE (3-5-2): Sportiello; Ariaudo, Capuano, Brighenti; Paganini, Chibsah, Viviani, Valzania, Beghetto; Ciano, Ciofani.
SPAL (3-5-2): Viviano; Cionek, Vicari, Bonifazi; Lazzari, Kurtic, Missiroli, Murgia, Fares; Antenucci, Petagna.

PROBABILE RISULTATO: 1-2