Ascoli-Benevento, Carpi-Crotone, Cittadella-Padova e Cosenza-Palermo, Serie B (sabato)

I pronostici sulle partite di calcio della Serie B
I pronostici sulle partite di calcio della Serie B, il campionato italiano di calcio di seconda divisione

Ascoli-Benevento, Carpi-Crotone, Cittadella-Padova e Cosenza-Palermo sono quattro partite della ventinovesima giornata di Serie B che si giocheranno sabato a partire dalle 15.00: le probabili formazioni, le cose da sapere e i pronostici.

Come vedere la Serie B in diretta TV o in streaming

Ascoli-Benevento, Carpi-Crotone, Cittadella-Padova e Cosenza-Palermo si potranno vedere in diretta su DAZN (il primo mese è gratuito), la piattaforma di streaming in possesso dei diritti di trasmissione delle partite di Serie B in esclusiva per l’Italia.

ASCOLI – BENEVENTO | sabato ore 15:00

L’Ascoli nel girone di ritorno nonostante l’arrivo del nuovo portiere Milinkovic-Savic ha peggiorato i numeri della difesa: nelle ultime otto partite solo in una occasione ha mantenuto la porta inviolata, e la figuraccia di Lecce nel recupero di sabato scorso con sette gol subiti sarà dura da dimenticare. Se risolvere i problemi difensivi richiederà maggiore tempo, l’allenatore Vivarini per salvare la sua panchina in discussione dopo la sconfitta della scorsa settimana pare intenzionato a osare di più in attacco. Senza Ninkovic sarà il più offensivo Ciciretti a giocare da trequartista al servizio di Rosseti e del recuperato fromboliere Ardemagni che dopo tre mesi di stop proverà ad aiutare la squadra a centrare la salvezza.

Dall’altra parte anche il Benevento deve reagire, nel periodo più positivo della stagione quando la promozione diretta appariva nuovamente possibile sono arrivate tre brutte sconfitte consecutive. Anche Bucchi manderà in campo una formazione più offensiva del solito con Insigne trequartista e in attacco Coda e uno tra Armenteros e Asencio.

Il pronostico

In Ascoli-Benevento sarà molto probabile vedere almeno un gol per parte.

Le probabili formazioni di Ascoli-Benevento

ASCOLI (4-3-1-2): Milinkovic-Savic; Laverone, Brosco, Padella, D’Elia; Frattesi, Troiano, Cavion; Ciciretti; Ardemagni, Rosseti.
BENEVENTO (4-3-1-2): Montipò; Maggio, Antei, Caldirola, Letizia; Tello, Crisetig, Viola; Insigne; Coda, Armenteros.

PROBABILE RISULTATO: 1-1

CARPI – CROTONE | sabato ore 15:00

Se si esclude il sussulto d’orgoglio della partita vinta 3-2 in rimonta nel finale contro lo Spezia, il girone di ritorno del Carpi è stato fallimentare ed evitare la retrocessione con il passare delle giornate diventa sempre più difficile. La squadra è apparsa non all’altezza della categoria fin dalle prime partite e non è servito cambiare allenatore affidandosi all’esperto Castori. Sarebbe servito qualche rinforzo in più in sede di calciomercato invernale, soprattutto l’attacco sembra spuntato, e se la difesa prende pure gol da quindici partite consecutive si capisce che la missione diventa sempre più difficile.

Il Crotone è invece in lenta ma progressiva crescita, fare peggio della fine girone di andata avrebbe decretato una clamorosa retrocessione e invece da quando è ritornato Stroppa al posto di Oddo i risultati sono stati soddisfacenti sopratutto in casa, anche se ancora non sono bastati per tirarsi fuori dai guai. Questa contro il Carpi è un’occasione da non perdersi per provare ad abbandonare il terzultimo posto, però le assenze di Spolli, Milic, Rohden e Nalini non sono d’aiuto. Dall’altra parte Castori dovrà fare a meno degli squalificati Pasciuti e Kresic oltre che degli infortunati Colombi, Pachonik, Cisse, Rizzo, Wilmots e Barnofsky.

Il pronostico

Il Crotone dovrebbe quanto meno evitare la sconfitta in questa partita contro il Carpi che è in crisi, è ultimo in classifica e ha gli uomini contati.

Le probabili formazioni di Carpi-Crotone

CARPI (4-4-1-1): Piscitelli; Marcjanik, Sabbione, Poli, Rolando; Piscitella, Coulibaly, Vitale, Jelenic; Concas; Arrighini.
CROTONE (3-5-2): Cordaz; Curado, Vaisanen, Golemic; Sampirisi, Rohden, Barberis, Benali, Zanellato, Firenza; Pettinari, Simy.

PROBABILE RISULTATO: 0-1

CITTADELLA – PADOVA | sabato ore 15:00

La sconfitta contro il Perugia prima della sosta ha portato al secondo esonero per Bisoli, che era stato richiamato al posto di Foscarini. Il Padova proprio non riesce ad abbandonare la zona retrocessione e più passano le giornate più il compito si fa difficile. La vittoria nella prima giornata del girone di ritorno aveva illuso la tifoseria, si pensava che i tanti acquisti fatti nel corso del calciomercato invernale sarebbero bastati per scalare la classifica. Così non è stato, la squadra è diventata più competitiva ma questo è un campionato molto equilibrato e non è facile trovare continuità nel rendimento.

Il nuovo allenatore Centurioni inizierà la sua avventura in una partita molto difficile, nel derby contro il Cittadella che dopo un periodo delicato con le tre sconfitte contro Cosenza, Spezia e Benevento si è rialzato alla grande battendo Lecce, Brescia e Pescara – tutte squadre di alta classifica – pareggiando poi a Foggia prima della sosta. L’allenatore Venturato ha tutta la rosa a disposizione, un vantaggio non di poco contro un Padova che dovrà invece rinunciare a Mandorlini, Barisic e Mbakogu.

Il pronostico

Il Cittadella è favorito per la vittoria in una partita in cui tutte e due le squadre potrebbero fare gol: il Padova nonostante la classifica deficitaria in trasferta è rimasto a secco di gol solo in tre occasioni.

Le probabili formazioni di Cittadella-Padova

CITTADELLA (4-3-1-2): Paleari; Cancellotti, Camigliano, Adorni, Benedetti; Siega, Iori, Branca; Schenetti; Moncini, Finotto.
PADOVA (4-3-1-2): Minelli; Morganella, Ravanelli, Andelkovic, Longhi; Lollo, Calvano, Mazzocco; Clemenza; Bonazzoli, Capello.

PROBABILE RISULTATO: 2-1

COSENZA – PALERMO | sabato ore 15:00

Nelle ultime partite il Cosenza ha perso qualche colpo a livello difensivo dopo una lunga serie in cui il portiere Perina aveva mantenuto la porta inviolata. Nelle ultime tre partite ha subito cinque gol e forse ha contribuito anche il passaggio in pianta stabile al più offensivo 4-3-3 come modulo di gioco. Di fronte il Cosenza si troverà il Palermo a caccia di punti preziosi in ottica promozione diretta, una squadra – quella di Stellone – che punta tutto sul suo enorme potenziale offensivo a costo di subire qualche gol di troppo. Nelle ultime sei partite non è mai riuscito a mantenere la porta inviolata, ma sono comunque arrivate tre vittorie importanti.

Il pronostico

La sfida nella sfida tra Baez, Tutino e l’ex Embalo con Trajkovski, Nestorovski e Puscas promette gol e spettacolo.

Le probabili formazioni di Cosenza-Palermo

COSENZA (4-3-3): Perina; Bittante, Dermaku, Legittimo, D’Orazio; Sciaudone, Palmiero, Bruccini; Baez, Tutino, Embalo.
PALERMO (4-4-2): Brignoli; Rispoli, Bellusci, Rajkovic, Mazzotta; Fiordilino, Jajalo, Haas, Trajkovski; Nestorovski, Puscas.

PROBABILE RISULTATO: 2-2