Belgio-Russia, qualificazioni Europei 2020 (giovedì)

Euro 2020
Euro 2020

Belgio-Russia è una partita della prima giornata del gruppo I di qualificazione agli Europei del 2020: le probabili formazioni, le cose da sapere e il pronostico.

BELGIO – RUSSIA | giovedì ore 20:45

Il Belgio è la nazionale favorita per la vittoria del gruppo I in cui molto probabilmente saranno la Russia e la Scozia le altre due squadre a contendersi il secondo posto, che dà l’accesso alla fase finale degli Europei del 2020.

Semifinalista dei Mondiali del 2018, finito al terzo posto, il Belgio sfida la Russia che da padrona di casa ha sorpreso tutti arrivando fino ai quarti di finale, eliminata solo ai calci di rigore dalla Croazia. La nazionale allenata da Roberto Martinez nella Nations League è arrivata seconda in classifica nel girone 2 della League A facendosi beffare nell’ultima giornata dalla Svizzera vittoriosa con il risultato di 5-2. La Russia ha pure chiuso il suo girone di Nations League al secondo posto, dietro alla Svezia ma davanti alla Turchia.

Il Belgio punta al primo posto

Seppure alle prese con un alto numero di calciatori infortunati o in precarie condizioni fisiche, il Belgio resta una delle nazionali europee al momento più competitive. Tra i convocati dal commissario tecnico Martinez per le partite contro Russia e Cipro ci sono due calciatori che hanno dovuto rinunciare per infortunio, si tratta di Thomas Meunier e Mousa Dembelè. Anche l’attaccante Romele Lukaku non è al top mentre Alex Witsel e Kevin De Bruyne sono fuori uso.

Il modulo di gioco dovrebbe essere il consueto 3-4-2-1, quello ultimamente più impiegato dal commissario tecnico Martinez ormai in carica dal 2016 alla guida della nazionale attualmente al primo posto della classifica Fifa. Il portiere titolare è Courtois, in difesa con i soliti Alderweireld e Vertonghen dovrebbe giocare Denayer. Il centrocampo sarà privo di Witsel e De Bruyne, i candidati a sostituirli sono Tielemans e Dendoncker con Chadli spostato sulla fascia e Carrasco sull’altro lato. I trequartisti dovrebbero essere Mertens ed Eden Hazard con Batshuayi attaccante centrale, a meno che Martinez non decisa di avanzare Mertens e dare spazio al fratello di Eden Hazard, Thorgan Hazard.

Come sta messa la Russia

La Russia ha risalito la classifica Fifa, è ora al quarantottesimo posto anche se dopo l’ottimo Mondiale, nella Nations League la sconfitta dell’ultima giornata contro la Svezia è costata il primo posto in classifica. Il commissario tecnico Stanislav Cherchesov in carica dall’agosto del 2016 è stato naturalmente confermato dopo i quarti di finale del Mondiale in cui è riuscito a eliminare addirittura la Spagna.

Il portiere che ha ereditato il posto di Akinfeev che ha detto addio alla nazionale è Andrey Lunev dello Zenit San Pietroburgo. In questa partita Cherchesov potrebbe schierare la difesa a tre come fatto nell’ultimo precedente contro il Belgio giocato nel 2017 e finito 3-3. In questo caso potrebbero giocare Georgiy Dzhikiya, Maksim Belyaev e Andrey Semenov. Mario Fernandes, uno dei migliori all’ultimo Mondiale, giocherà da esterno destro con Georgi Schennikov sull’altra fascia. In mezzo al campo assente per infortunio Roman Zobnin (frattura del metacarpo), dovrebbero giocare Daler Kuzyaev e Yuri Gazinskiy. Sulla trequarti ci sono parecchie alternative a disposizione del commissario tecnico, probabile l’impiego di Aleksandr Golovin e Denis Cheryshev (con i gemelli Aleksey e Anton Miranchuk in panchina) con il capitano Artem Dzyuba come attaccante centrale.

Il pronostico

Il Belgio deve fare i conti con qualche assenza di troppo ma resta comunque superiore alla Russia e favorito per la vittoria.

Le probabili formazioni di Belgio-Russia

BELGIO (3-4-2-1): Courtois; Alderweireld, Denayer, Vertonghen; Carrasco, Dendoncker, Tielemans, Chadli; Mertens, Eden Hazard; Batshuayi.
RUSSIA (3-4-2-1): Lunev; Dzhikiya, Belyaev, Semenov; Mario Fernandes, Kuzyaev, Gazinskiy, Schennikov; Golovin, Cheryshev; Dzyuba.

PROBABILE RISULTATO: 2-1