Porto-Roma, Champions League (mercoledì)

Champions League
I pronostici sulle partite di calcio della Champions League, la più importante competizione d'Europa per squadre di club

Porto-Roma è la prima partita di ritorno degli ottavi di finale di Champions League con in campo una squadra italiana, si riparte dal 2-1 per i giallorossi: le probabili formazioni, le cose da sapere e il pronostico.

PORTO – ROMA | mercoledì ore 21:00

Il Porto proverà a interrompere il lungo digiuno di vittorie nelle partite a eliminazione diretta (sei) in Champions League per ribaltare la sconfitta per 2-1 della partita di andata contro la Roma che invece cercherà di raggiungere per il secondo anno consecutivo i quarti di finale di questa competizione, sarebbe un traguardo storico. Si affrontano due squadre deluse dai risultati ottenuti nel weekend: il Porto ha perso in casa contro i rivali storici del Benfica, la Roma ha preso tre gol dalla Lazio nel derby.

La partita di andata

La Roma ha meritato la vittoria all’andata, ed è stata sfortunata a subire il gol di Adrián López a undici minuti dalla fine della partita dopo essere andata avanti di due gol grazie alla doppietta nel secondo tempo del giovane Zaniolo. Il Porto nell’occasione non era però in campo con la formazione tipo, in particolare erano assenti l’esterno offensivo Jesus Corona e l’attaccante Marega che nel frattempo ha recuperato miracolosamente da un infortunio.

Cos’è successo nel frattempo

Il Porto ha dimenticato in fretta la sconfitta contro la Roma vincendo le tre partite successive di campionato, senza subire gol, contro Vitoria Setubal, Tondela e Sporting Braga. Poi però sabato sera ha perso in casa lo scontro diretto contro i rivali storici del Benfica con il risultato di 2-1, subendo il sorpasso in classifica dove ora ha due punti in meno.

Per la Roma quella con il Porto non è stata l’ultima vittoria, ma senza dubbio è stata l’ultima partita giocata bene. In campionato nelle due partite successive ha vinto contro Bologna e Frosinone ma con molta fortuna e subendo complessivamente tre gol da due dei peggiori attacchi del campionato italiano. Sabato sera poi non c’è stata storia nel derby, ha perso 3-0 in modo netto difendendo male e non riuscendo mai a reagire, dando la sensazione di essere una squadra allo sbando sia da un punto di vista tattico che di tenuta fisica.

Le ultime notizie sulle formazioni

Il disastro nel derby indurrà l’allenatore della Roma Di Francesco a cambiare nuovamente modulo e a tornare al 4-2-3-1. Per dare maggiore protezione alla difesa Di Francesco schiererà due mediani, con Nzonzi al fianco di De Rossi per cercare di dominare anche sul gioco aereo. In difesa dopo le pessime prestazioni di Fazio e Juan Jesus nel derby resteranno tutti e due in panchina e con il rientrante Manolas giocherà Marcano, un ex della partita, che però nel corso della stagione non ha mai pienamente convinto. Florenzi verrà avanzato in attacco, con Karsdorp che tornerà titolare nel ruolo di terzino destro. Sicuri del posto Zaniolo e Dzeko, c’è il ballottaggio tra il favorito Perotti ed El Shaarawy.

Rispetto all’andata il Porto potrà schierare la migliore formazione possibile, resterà ancora fuori il solo Aboubakar. In difesa giocheranno da destra a sinistra – a protezione di Casillas – Militão, Felipe, Pepe e Alex Telles. I centrocampisti saranno Danilo, Herrera e Otavio mentre in attacco ci saranno i rientranti Corona e Marega insieme a uno tra Brahimi – che ha recuperato dall’infortunio dell’andata – e il più fisico Tiquinho.

Il pronostico

La Roma è spesso riuscita a sorprendere nelle ultime due stagioni in Champions League, però dopo la prestazione offerta nel derby, deludente come quelle contro Bologna e Frosinone, è difficile darle grande fiducia in vista di questa trasferta. All’andata la Roma ha dimostrato di potere essere anche superiore al Porto, che però era privo di Corona e Marega e giocava in trasferta, dove non ha lo stesso rendimento che assicura nelle partite in casa.

Le scelte di formazione di Di Francesco, se confermate, sono abbastanza discutibili. Nzonzi è stato uno dei peggiori nelle ultime partite e in coppia con De Rossi rischia di abbassare troppo il baricentro della squadra senza avere grandi possibilità di ripartire. Anche la scelta di Perotti al posto di El Shaarawy, più veloce e abile nel contropiede, non convince più di tanto.

Il Porto dovrebbe vincere ma la Roma ha sempre avuto la capacità nel corso della stagione di segnare almeno un gol anche nelle partite giocate peggio. Potrebbe non bastare.

Le probabili formazioni di Porto-Roma

PORTO (4-3-3): Casillas; Militão, Felipe, Pepe, Alex Telles; Danilo, Herrera, Otavio; Corona, Brahimi, Marega.
ROMA (4-2-3-1): Olsen; Karsdorp, Manolas, Marcano, Kolarov; Nzonzi, De Rossi; Florenzi, Zaniolo, Perotti; Dzeko.

PROBABILE RISULTATO: 2-1