Napoli-Salisburgo, Europa League (giovedì)

I pronostici sulle partite di calcio della Europa League

Napoli-Salisburgo è l’altra partita di andata degli ottavi di finale di Europa League con in campo una squadra italiana, si giocherà alle 21.00: le probabili formazioni, le cose da sapere e il pronostico.

NAPOLI – SALISBURGO | giovedì ore 21:00

Considerata la presenza di Chelsea, Arsenal, Siviglia e anche dell’Inter, visto che i derby sono possibili già a partire dagli ottavi di finale di Europa League, il Napoli non ha pescato malissimo: a livello tecnico il Salisburgo è ampiamente alla portata della squadra allenata da Ancelotti. La qualificazione sarà però possibile a patto di non sottovalutare gli avversari e centrare un risultato molto positivo in casa, visto che il Salisburgo quando gioca nel suo stadio viaggia a velocità doppia ed è capace di clamorose rimonte come quella centrata l’anno scorso contro la Lazio nei quarti di finale.

Ancora una volta il Salisburgo non è riuscito a qualificarsi per la Champions League, eliminato allo spareggio dalla Stella Rossa di Belgrado. La squadra allenata da Marco Rose ha però confermato di essere squadra molto pericolosa in Europa League: l’anno scorso ha fatto fuori il Borussia Dortmund negli ottavi di finale e nelle semifinali è stato parecchio sfortunato contro il Marsiglia. Nel girone di questa stagione ha vinto tutte le partite prendendo a pallate anche Lipsia e Celtic, mentre nei sedicesimi ha superato il Club Brugge con una prestazione maiuscola nel ritorno in casa.

Come se la passa il Napoli

Il Napoli arriva a giocare questa partita con un po’ di delusione per avere perso lo scontro diretto contro la Juventus, una sconfitta che ha azzerato le già residue speranze di contendere il titolo ai campioni in carica. Anche contro la Juventus però il Napoli ha giocato una buona partita, nell’ultimo periodo è apparso in crescita e ha cancellato così il periodo più difficile coinciso con l’eliminazione dalla Coppa Italia contro il Milan e le due partite di campionato contro Inter e Milan. La squadra crea con facilità parecchi occasioni da gol ma nell’ultimo periodo solo a Parma è riuscita a concretizzarne un buon numero. Servirà maggiore precisione contro il Salisburgo che però con i suoi ritmi alti e il suo pressing asfissiante potrebbe creare qualche grattacapo.

Come se la passa il Salisburgo

Il Salisburgo è avviato verso la conquista del sesto titolo consecutivo: nel campionato austriaco ha un rassicurante vantaggio di undici punti sul Lask Linz secondo in classifica. L’obiettivo principale è quello di ripetersi in Europa League dove l’anno scorso è andata a un passo dalla qualificazione in finale. Nelle cinque partite giocate in questo 2019 ha però mostrato qualche problema di troppo in trasferta, dove ha perso contro Club Brugge e Rapid Vienna e subito gol anche nella vittoria contro il modesto Wiener Neustadt in Coppa d’Austria. Il rendimento è stato ben differente in casa dove ha preso a pallate il Club Brugge (4-0) e poi il Wolfsberger (3-0).

Le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore del Napoli Ancelotti nel corso di questa stagione ha sempre usato con sapienza il turn over, ma in questa partita dovrebbe essere ridotto perché in campo andranno molti “titolarissimi” già presenti nella partita contro la Juventus. Il portiere titolare stavolta dovrebbe essere Ospina, con Malcuit, Maksimovic, Koulibaly e il recuperato Mario Rui in difesa. Il centrocampo sarà quello diventato titolare dopo la partenza di Hamsik, con Callejon, Allan, Fabian Ruiz e Zielinski. In attacco al fianco di Insigne, Ancelotti dovrebbe preferire ancora una volta Milik a Mertens.

Il Salisburgo risponderà con il 4-3-1-2. Il portiere di coppa è l’esperto Walke, in difesa giocheranno Lainer, Onguene, Ramalho e Ulmer visto che Pongracic è in dubbio. A centrocampo Mwepu, Samassekou e Schlager, mentre Junuzovic potrebbe entrare nel secondo tempo. Sulla trequarti ci sarà Wolf al servizio di Minamino e Dabbur.

Il pronostico

Il Salisburgo gioca un calcio molto offensivo, fa un pressing alto e rischia in fase difensiva perché tiene il baricentro molto alto. Il Napoli ha abbastanza qualità tecniche per aggirare il pressing e ha un abile stratega a livello tattico come Ancelotti che potrebbe trovare le contromisure a Marco Rose, allenatore emergente a livello europeo. Il Salisburgo è tra le squadre che hanno fatto più tiri in porta in questa Europa League, ma allo stesso tempo è tra quelle che ne ha concessi di più in trasferta dove va più in difficoltà. Il Napoli farà bene ad aggiustare la mira e a vincere segnando almeno tre gol per evitare brutti scherzi nella partita di ritorno che sarà molto più difficile di questa d’andata.

Le probabili formazioni di Napoli-Salisburgo

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Insigne, Milik.
SALISBURGO (4-3-1-2): Walke; Lainer, Onguene, Ramalho, Ulmer; Mwepu, Samassekou, Schlager; Wolf; Minamino, Dabbur.

PROBABILE RISULTATO: 3-1