Real Madrid-Ajax, Champions League (martedì)

Champions League
I pronostici sulle partite di calcio della Champions League, la più importante competizione d'Europa per squadre di club

Real Madrid-Ajax è una partita di ritorno degli ottavi di finale di Champions League, si riparte dal 2-1 per i campioni d’Europa in carica: le probabili formazioni, le cose da sapere e il pronostico.

REAL MADRID – AJAX | martedì ore 21:00

Il Real Madrid all’andata ha vinto la sua settima partita consecutiva contro l’Ajax con il risultato di 2-1, ipotecando così la qualificazione per la nona volta di fila ai quarti di finale di Champions League. Una competizione che questa squadra ha vinto nelle ultime tre edizioni, non perde infatti una sfida a eliminazione diretta dalla stagione 2014/2015 quando si arrese alla Juventus in semifinale. L’Ajax finalista due stagioni in Europa League, non raggiungeva gli ottavi di finale di Champions League dalla stagione 2005/2006 ma nella partita di andata ha dato l’impressione di essere tornata una squadra di alto livello in grado di ben figurare in questa competizione anche negli anni a venire.

La partita di andata

L’Ajax ha iniziato la partita giocando su ritmi altissimi e facendo pressing a tutto campo, sfiorando il gol e poi trovandolo anche su calcio d’angolo. Nell’occasione è però intervenuto il Var, introdotto in Champions League per la prima volta proprio a partire da questi ottavi di finale, e ha annullato il gol per fuorigioco. Il primo tempo nonostante le numerose occasioni da gol è finito 0-0 e la partita si è sbloccata nella ripresa quando Benzema ha firmato in contropiede il gol del vantaggio dopo una bella giocata del giovane brasiliano Vinicius. L’Ajax, che non avrebbe meritato di passare in svantaggio, ha continuato ad attaccare venendo premiato dal pareggio di Ziyech, uno dei suoi migliori calciatori. Poi però sempre in contropiede sul finale di partita è arrivato il gol del definitivo 2-1 firmato da Marco Asensio.

Cos’è successo nel frattempo

Dopo l’andata, il Real Madrid ha giocato altre quattro partite, tre di Liga e una di Coppa del Re con risultati tutt’altro che entusiasmanti. La squadra allenata da Santiago Solari ha perso tutte e tre le partite giocate al “Santiago Bernabeu”, la prima contro il Girona e poi le due in rapida successione giocate contro il Barcellona. La prima, valida per le semifinali di Coppa del Re, col risultato di 3-0. Sabato è arrivata una nuova sconfitta, stavolta meno pesante, col risultato di 1-0. E così nel giro di una settimana il Real Madrid si è ritrovato fuori dalla Coppa del Re e senza più speranze di rimonta nella Liga, con dodici punti di ritardo dal primo posto. Non resta che la Champions League, competizione in cui questa squadra dà sempre il meglio di sé. Le partite perse contro il Barcellona hanno però fatto capire i limiti che ha questa squadra rispetto agli anni passati, né la statistica che ha visto la squadra perdere per ben sei volte in stagione in casa lascia ben sperare i tifosi.

L’Ajax dopo la sconfitta contro il Real Madrid è tornato a segnare a valanga nel campionato olandese, facendo cinque gol in casa al Nac e poi altri cinque al Den Haag in trasferta. Inoltre ha vinto la semifinale di Coppa d’Olanda in casa del Feyenoord con un netto 0-3 vendicando la sconfitta per 6-2 che aveva subito lo scorso 27 gennaio. Queste ultime partite hanno confermato che l’Ajax ha superato il calo di forma fisica a cui è andato incontro all’inizio del 2019 e dopo avere riposato nel weekend è pronto a dare filo da torcere al Real Madrid.

Le ultime notizie sulle formazioni

In questo periodo complicato dopo le due sconfitte consecutive contro il Barcellona il Real Madrid dovrà fare a meno del suo calciatore più carismatico, il capitano Sergio Ramos, che è anche il suo difensore centrale più forte. Un’assenza per squalifica che potrebbe pesare tantissimo, un’assenza tra l’altro voluta proprio dal difensore che secondo l’Uefa ha cercato da diffidato l’ammonizione nei minuti finali della partita di andata contro l’Ajax e che per questo motivo è stato squalificato non per una ma per ben due giornate. La vittoria per 2-1 in trasferta non mette al sicuro la qualificazione del Real Madrid, per quanto visto in questa stagione.

Al posto di Sergio Ramos giocherà molto probabilmente Nacho al centro con Varane, mentre i terzini saranno Reguilón e Carvajal con Marcelo probabilmente ancora in panchina. Il centrocampo sarà il solito con Casemiro, Modrić e Kroos, molto criticato in Spagna per il rendimento avuto nell’ultimo periodo. In attacco dovrebbe partire dalla panchina Gareth Bale, fischiato dai suoi tifosi contro il Barcellona e pare ormai prossimo all’addio in estate. I titolari dovrebbero essere Vázquez, Benzema e Vinícius, visto che anche Isco – fondamentale l’anno scorso in Champions League – non è in buoni rapporti con l’allenatore Solari. Benzema è in gran forma, ha segnato otto gol nelle ultime undici partite e quella attuale è forse la sua migliore stagione da quando è al Real Madrid.

L’Ajax ha tutta la rosa a disposizione e dovrebbe giocare con il 4-3-3, senza però un attaccante centrale di riferimento. L’ex della partita Huntelaar potrebbe essere la mossa della disperazione, Dolberg non dà più garanzie e il suo ingresso in campo all’andata è stato disastroso. L’allenatore Erik ten Hag preferisce tenere più vicino alla porta il nazionale marocchino Ziyech, a segno all’andata e autore di otto gol nelle ultime nove partite di Eredivisie. L’attacco sarà completato da Neres e Tadić, mentre a centrocampo con De Jong e Schöne ci sarà Van de Beek che avrà il compito di pressare costantemente i portatori di palla avversari. La difesa a quattro – a protezione del portiere Onana che è uno dei punti deboli della squadra a livello di Champions League – sarà formata da Tagliafico, Blind, De Ligt e Mazraoui.

Il pronostico

Il Real Madrid sta attraversando un periodo delicato, non è in fiducia e il “Santiago Bernabeu” alle prime difficoltà tende a fischiare e non ad aiutare i suoi calciatori. Senza il carisma di Sergio Ramos la difesa potrebbe andare in difficoltà contro una squadra molto organizzata che all’andata avrebbe meritato ben altro risultato. Ribaltare la qualificazione per l’Ajax sarà molto difficile anche perché in trasferta non riesce mai a giocare ai livelli che tocca in casa, però potrebbe mettere paura al Real Madrid segnando anche più di un gol: il problema sarà non subirli, con di fronte lo scatenato Benzema pronto a metterla dentro alla prima occasione buona. Sarà una partita aperta e con tanti gol soprattutto nel secondo tempo, e non è detto che il Real Madrid riuscirà a vincerla.

Le probabili formazioni di Real Madrid-Ajax

REAL MADRID (4-3-3): Courtois; Reguilón, Varane, Nacho, Carvajal; Casemiro, Kroos, Modrić; Vázquez, Benzema, Vinícius.
AJAX (4-3-3): Onana; Tagliafico, Blind, De Ligt, Mazraoui; De Jong, Van de Beek, Schöne; Neres, Tadić, Ziyech.

PROBABILE RISULTATO: 2-2