Che è successo tra Sarri e Kepa in Chelsea-Manchester City

La finale di Coppa di Lega inglese (Carabao Cup) giocata domenica a Wembley è stata vinta dal Manchester City ai calci di rigore contro il Chelsea. Della partita, finita 0-0 ai tempi supplementari, si è parlato molto soprattutto in relazione a un diverbio tra il giovane portiere spagnolo del Chelsea, Kepa Arrizabalaga, e l’allenatore Maurizio Sarri.

Poco prima della fine dei tempi supplementari Sarri ha ordinato la sostituzione del portiere Kepa, che in precedenza era stato curato in campo dallo staff medico per alcuni dolori provocati da crampi muscolari. Vedendo il suo sostituto Willy Caballero pronto a entrare in campo Kepa ha però rifiutato la sostituzione, sostenendo in seguito di averlo fatto perché non sentiva più dolore. Sarri l’ha presa abbastanza male, ha protestato platealmente contro il portiere e ha inizialmente lasciato la panchina prendendo la via per gli spogliatoi. Tornato sui suoi passi ha poi seguito i calci di rigore assistendo alla sconfitta della sua squadra.

“C’è stato un grande malinteso perché avevo capito che avesse i crampi, e non volevo che il portiere andasse ai rigori in quelle condizioni fisiche”, ha poi chiarito Sarri in conferenza stampa. Durante il tentativo di sostituzione le immagini televisive hanno mostrato Kepa parlare brevemente con il suo compagno di squadra David Luiz. “Gli ho detto di rispettare la decisione dell’allenatore”, ha poi spiegato David Luiz. “Non era mia intenzione andare contro la decisione dell’allenatore. Lui pensava che io non ce la facessi a continuare, e io fondamentalmente stavo cercando di spiegargli che invece stavo bene”, ha detto Kepa a fine partita.

L’ex giocatore ed ex capitano del Chelsea John Terry ha preso le difese di Sarri in un’intervista, sostenendo che Kepa avrebbe dovuto mostrare rispetto per la decisione dell’allenatore. “Quando vedi il tuo numero sulla lavagna devi lasciare il campo”, ha detto Terry senza giri di parole. Il difensore e attuale capitano del Manchester City, Vincent Kompany, ha citato esplicitamente le qualità del portiere Caballero ai calci di rigore. “So quanto è forte Willy ai rigori, perché l’ultima volta quando battemmo il Liverpool vincemmo ai rigori grazie a lui [nella finale del 2016, quando Caballero giocava nel City]”, ha detto Kompany.