Ajax-Real Madrid, Champions League (mercoledì)

Champions League
I pronostici sulle partite di calcio della Champions League, la più importante competizione d'Europa per squadre di club

Ajax-Real Madrid è una partita degli ottavi di finale di Champions League, il turno di andata si giocherà mercoledì alle 21.00: le probabili formazioni, le cose da sapere e il pronostico.

AJAX – REAL MADRID | mercoledì ore 21:00

Ajax-Real Madrid è una bella partita che mette di fronte due delle squadre europee di maggiore forza e tradizione anche se nell’ultimo decennio non c’è stata mai storia. La squadra olandese è riuscita infatti a qualificarsi agli ottavi di finale di Champions League per la prima volta dal 2005/2006, mentre il Real Madrid non è mai stato eliminato in questo turno negli ultimi nove anni e soprattutto ha vinto quattro delle ultime cinque edizioni. Gli ultimi sei precedenti tra le due squadre sono stati vinti tutti dal Real Madrid che ha segnato ben venti gol subendone appena due. Se l’Ajax aveva raccolto quattro vittorie e un pareggio nelle prime cinque partite, poi è stato il Real Madrid a dominare.

Come se la passa l’Ajax

L’Ajax è migliorato parecchio in campo europeo, finalmente dopo anni di delusioni è riuscito a imporsi in Champions League. Merito di due giovani talenti del vivaio come De Ligt e De Jong e merito anche della società che dopo avere venduto per anni i migliori calciatori quest’estate è riuscita a trattenere tutti i suoi campioni riuscendo anche ad aggiungere rinforzi di qualità ed esperienza come Blind e Tadić. I risultati recenti non sono stati però eccezionali e il 2019 non è iniziato nel migliore dei modi per l’Ajax che ha ingolfato il suo motore dopo lo stop per la sosta invernale.

Nella prima partita di Eredivisie del 2019 ha pareggiato 4-4 contro l’Heerenveen e poi ha perso 6-2 in trasferta contro il Feyenoord, la peggiore sconfitta dal settembre 2013. In queste due partite l’Ajax ha subito dieci gol, due in più di quanti ne aveva incassati nelle precedenti diciassette giornate di Eredivisie. Poi è arrivata la sorprendente sconfitta in trasferta nell’ultima giornata di campionato per 1-0 contro l’Heracles, la prima volta in cui l’Ajax non è riuscito a segnare dopo una serie di ventitre partite ufficiali in cui aveva sempre fatto almeno un gol. Va comunque notato il rendimento differente di questa squadra tra le partite che gioca in casa e quelle in trasferta. Nel suo stadio non ha mai perso in stagione e solo in due occasioni ha segnato meno di due gol, in trasferta è reduce da due sconfitte consecutive.

Come se la passa il Real Madrid

Molto meglio da quando Solari ha preso il posto di Lopetegui. La sconfitta 5-1 contro il Barcellona costata il posto all’ex commissario tecnico della nazionale non è stata l’ultima brutta figura fatta in stagione dal Real Madrid, ma da allora ha giocato quindici partite ufficiali e ne ha vinte ben undici, perdendo in quattro occasioni, due delle quali in partite ininfluenti: contro il Cska Mosca in Champions League e contro il Leganes in Coppa del Re.

In particolare in trasferta il Real Madrid a parte la sconfitta indolore contro il Leganes ha vinto sei partite delle ultime otto e nella più recente contro il Barcellona in Coppa del Re è riuscito a fermare sul pareggio gli avversari passando addirittura in vantaggio. In pochi mesi si è passati dalla sconfitta per 5-1 al colpaccio sfiorato. Il merito è di Solari che è riuscito a riportare tranquillità nel gruppo ma anche i giusti stimoli per ripartire nonostante la cessione di Cristiano Ronaldo. Sergio Ramos, già a quota undici gol, sta segnando come mai fatto in carriera e c’è il giovane brasiliano Vinicius che da oggetto misterioso nella gestione Lopetegui si è trasformato con Solari in potenziale fenomeno.

Le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore dell’Ajax Ten Hag ha detto che Tagliafico e De Jong, gli unici calciatori in precarie condizioni fisiche e per questo motivo in dubbio per la partita, hanno recuperato e saranno regolarmente in campo. Il modulo di gioco sarà il consueto 4-3-3 anche se verrà proposto con una variante meno offensiva, visto che il nazionale marocchio Ziyech verrà spostato in attacco e il centrocampo verrà irrobustito con la presenza di Van de Beek. A farne le spese sarà Neres in attacco, anche perché in questo momento Tadić è in gran forma e ha segnato 11 gol nelle ultime 12 partite. A completare l’attacco sarà probabilmente il danese Dolberg, anche se non è da escludere l’impiego dell’ex di turno Huntelaar.

Dall’altra parte l’allenatore del Real Madrid Solari confermerà la squadra che è riuscita a vincere sabato in casa dell’Atletico Madrid, con Courtois in porta, Carvajal, Ramos, Varane e Reguilón in difesa, Modrić, Casemiro e Kroos a centrocampo, Benzema e Vinícius in attacco. L’unica novità sarà rappresentata da Gareth Bale, che ha segnato entrando a partita in corso e che stavolta sarà titolare al posto di Lucas Vazquez. Non è tra i convocati l’infortunato Isco, che in ogni caso da quando c’è Solari sta giocando pochissimo, mentre Marcelo potrebbe andare nuovamente in panchina.

Il pronostico

L’Ajax è in flessione, il Real Madrid in grande ripresa, però questa è una partita che potrebbe riservare delle sorprese perché la squadra olandese in casa dà il meglio di sé ed è già riuscita a segnare ad esempio ben tre gol al Bayern Monaco. Il Real Madrid grazie alla sua esperienza e all’abitudine a giocare queste partite dovrebbe comunque segnare gol, molto importante in trasferta, e raccogliere quanto meno un pareggio.

Le probabili formazioni di Ajax-Real Madrid

AJAX (4-3-3): Onana; Mazraoui, De Ligt, Blind, Tagliafico; De Jong, Van de Beek, Schöne; Ziyech, Dolberg, Tadić.
REAL MADRID (4-3-3): Courtois; Carvajal, Ramos, Varane, Reguilón; Modrić, Casemiro, Kroos; Bale, Benzema, Vinícius.

PROBABILE RISULTATO: 2-2