La classifica Elo delle squadre di calcio in Europa

Da giugno dell’anno scorso la FIFA, l’organo che governa il calcio internazionale, stila la classifica mondiale della nazionali di calcio mediante il sistema di classificazione Elo, uno standard derivato dalla classifica Elo usata negli scacchi. Il sistema Elo – che prende il nome dal suo ideatore, il fisico statunitense Arpad Emrick Elo – prevede un aggiornamento costante delle posizioni, partita dopo partita. Il punteggio assegnato di volta in volta è determinato da un calcolo legato al punteggio di partenza, all’esito della partita, al coefficiente di importanza di quella partita e al “risultato atteso”. E quel punteggio naturalmente può anche assumere valore negativo e “peggiorare” la posizione di quella squadra.

Il sito ClubElo.com utilizza una versione del sistema Elo con alcune variabili aggiuntive (vantaggio casa/trasferta, differenza gol e altro) per determinare la forza delle squadre di club dei campionati d’Europa. Di fatto la differenza di punteggio Elo tra due squadre è direttamente collegata alle probabilità di vittoria di ciascuna di quelle due squadre in un eventuale scontro diretto. Quando le squadre giocano contro, e vincono o perdono, si scambiano punti. E in base a questo sistema, per fare un esempio, una squadra debole B che vinca in trasferta contro una squadra A (che ha un punteggio di partenza molto più alto di B) guadagnerà molti più punti di quanti ne guadagnerebbe A giocando in casa e battendo B.

Utilizzando la classifica generale delle squadre di club europee fornita da ClubElo un utente del social network Reddit ha pubblicato un grafico che mette in relazione i punteggi delle squadre nei cinque principali campionati europei. Forzando un po’ per assurdo la lettura dei dati della classifica ne vengono fuori conclusioni interessanti, per quanto parziali e particolari. Per esempio che in base a questa classifica il Getafe di José Bordalás attualmente se la giocherebbe alla pari – se non in vantaggio del tutto – contro qualsiasi squadra del campionato francese eccetto il Paris Saint-Germain. O che il Napoli di Carlo Ancelotti, stabilmente secondo in Serie A, molto difficilmente occuperebbe questa stessa posizione giocando in Premier League. In generale la conclusione più evidente è che tendenzialmente le squadre spagnole occupano posti più alti della classifica generale rispetto alle squadre degli altri campionati.

classifica club elo