Bologna-Frosinone e Parma-Spal, Serie A (domenica)

Serie A
Serie A

Bologna-Frosinone e Parma-Spal sono le altre due partite di Serie A che si giocheranno questa domenica alle 15.00: le probabili formazioni, le cose da sapere e i pronostici.

BOLOGNA – FROSINONE | domenica ore 15:00

Pippo Inzaghi non ha più scuse. Se la squadra a sua disposizione nel girone di andata aveva parecchie lacune e non è riuscito a farla rendere più di quanto possibile, con gli arrivi di Soriano e Sansone ha un solo risultato a disposizione contro il Frosinone per evitare l’esonero: la vittoria. Per provare a sfruttare l’aumentato tasso tecnico della sua squadra, l’allenatore Inzaghi ha deciso di cambiare modulo e di passare dal difensivo 3-5-2 a un più sbilanciato 4-3-3 in cui c’è spazio anche per Orsolini, una delle poche novità positive del girone di andata. Del resto c’è poco da difendere: il Bologna non vince in campionato da 13 partite (7 pareggi e 6 sconfitte) e in questo momento sarebbe retrocesso, così come il prossimo avversario.

Il Frosinone infatti ha vinto una sola delle 20 partite giocate finora conquistando solo 10 punti, cinque in meno dell’unico altro precedente in cui ha giocato in Serie A e in cui sembrava avere una squadra meno pronta e qualitativa di questa. Il campo ha smentito questa sensazione e dopo l’ennesima figuraccia in casa contro l’Atalanta, per l’allenatore Baroni sarà difficile fare ritrovare convinzione a un gruppo di calciatori sfiduciato dopo i recenti risultati.

Le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore del Bologna Inzaghi è convinto di cambiare modulo e di passare al 4-3-3, però ha un dubbio sui calciatori da schierare. Intoccabile il nuovo arrivato Sansone, anche Palacio a segno contro la Spal dovrebbe essere confermato. Il dubbio è così tra Orsolini e Santander: se giocherà Santander sarà Palacio a passare sull’esterno. Nella difesa a quattro davanti il portiere Skorupski ci saranno

Nei felsinei mister Inzaghi potrebbe confermare il modulo a tre punte, nel quale potrebbe partire dall’inizio Santander, a svantaggio di Orsolini, con Palacio e Sansone. Nella difesa a quattro ci saranno Calabresi, Danilo, Helander e Dijks In cabina di regia giocherà Pulgar, gli interni saranno Soriano e Poli anche perché Dzmeaili è ancora fermo per infortunio.

Dall’altra parte l’allenatore del Frosinone Baroni ritrova Capuano e Ciano dopo la squalifica: il primo completerà il trio difensivo con Salamon e Goldaniga, il secondo giocherà con Pinamonti che è in ballottaggio con Ciofani. A centrocampo potrebbe trovare subito spazio il nuovo acquisto Viviani al fianco di Maiello e Chibsah. Sulle fasce giocheranno Ghiglione e Beghetto, out Zampano. Convocato per l’attacco anche il nuovo arrivato Trotta che prende il posto lasciato vuoto da Joel Campbell, che ha già concluso la sua avventura in Italia.

Il pronostico

Il Bologna è favorito per la vittoria in una partita in cui i gol non dovrebbero mancare: il pareggio servirebbe a ben poco a tutte e due le squadre che giocheranno con schemi più offensivi. Occhio al Frosinone che ha due calciatori molto abili sulle palle inattive: Viviani col destro, Ciano con il sinistro.

Le probabili formazioni di Bologna-Frosinone

BOLOGNA (4-3-3): Skorupski; Calabresi, Danilo, Helander, Dijks; Poli, Pulgar, Soriano; Sansone, Palacio, Orsolini
FROSINONE (3-5-2): Sportiello; Goldaniga, Salamon, Capuano; Ghiglione, Chibsah, Maiello, Valzania, Molinaro; Ciano, Pinamonti.

PROBABILE RISULTATO: 2-1

PARMA – SPAL | domenica ore 15:00

Il Parma è una delle tre squadre di Serie A ad aver raccolto più punti in trasferta (15) che in casa (13) e il motivo non è del tutto casuale. Per il tipo di gioco che mette in pratica il Parma, che punta sulla difesa con il baricentro molto basso e sulla velocità in contropiede dei suoi attaccanti, l’atteggiamento delle squadra avversarie è più favorevole quando gioca in trasferta, perché ha più spazi da attaccare.

L’allenatore della Spal Semplici, che non ha mai vinto nelle ultime undici giornate di Serie A (sei pareggi e cinque sconfitte), vorrà naturalmente evitare di dare spazio alle ripartenze del letale Gervinho e dirà ai suoi di tenere un atteggiamento tattico prudente, con la linea di difesa che resterà più arretrata e il centrocampo molto folto come sempre visto che il modulo sarà ancora il 3-5-2. La Spal ha ora un portiere più affidabile come Viviano ma in difesa sarà priva dei due titolari Cionek (squalificato) e Vicari (infortunato), problemi non di poco conto per Semplici.

Le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore del Parma D’Aversa confermerà il solito 4-3-3 con il recuperato Iacoponi nel ruolo di terzino destro a completare la difesa formata per il resto da Bruno Alves, Bastoni e Gagliolo. A centrocampo viste le precarie condizioni fisiche di Stulac dovrebbe giocare titolare il nuovo acquisto Kucka con Scozzarella e Barillà. In attacco confermatissimi Gervinho e Inglese, mentre Biabiany dovrebbe spuntarla su Siligardi.

Dall’altra parte l’allenatore della Spal Semplici privo di Cionek e Vicari schiererà in difesa Simic e Bonifazi con Felipe, mentre per il resto la formazione sarà quella tipo con Lazzari, Kurtic, Missiroli, Fares, Petagna e Antenucci. L’unico dubbio è nel ruolo di centrocampista centrale, con Valdifiori in ballottaggio con Schiattarella.

Il pronostico

Il Parma avrà il vantaggio di giocare questa partita in modo spensierato vista la classifica più tranquilla, per la Spal in ottica salvezza sarà però fondamentale evitare la sconfitta. Contro il Bologna ha avuto una buona reazione allo svantaggio iniziale e visto che il Parma in casa ha raccolto meno punti che in trasferta un pareggio non sorprenderebbe più di tanto.

Le probabili formazioni di Parma-Spal

PARMA (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Bastoni, Gagliolo; Kucka, Scozzarella, Barillà; Gervinho, Inglese, Biabiany.
SPAL (3-5-2): Viviano; Simic, Felipe, Bonifazi; M. Lazzari, Kurtic, Valdifiori, Missiroli, Fares; Petagna, Antenucci.

PROBABILE RISULTATO: 1-1