Salernitana-Pescara, Venezia-Carpi e Benevento-Brescia, Serie B (domenica)

I pronostici sulle partite di calcio della Serie B
I pronostici sulle partite di calcio della Serie B, il campionato italiano di calcio di seconda divisione

Salernitana-Pescara, Venezia-Carpi e Benevento-Brescia sono le restanti tre partite di Serie B che si giocheranno oggi pomeriggio a partire dalle 15.00: le probabili formazioni, le cose da sapere e i pronostici.

Come vedere la Serie B in diretta TV o in streaming

Salernitana-Pescara, Venezia-Carpi e Benevento-Brescia si potranno vedere in diretta su DAZN (il primo mese è gratuito), la piattaforma di streaming in possesso dei diritti di trasmissione delle partite di Serie B in esclusiva per l’Italia.

SALERNITANA – PESCARA | domenica ore 15:00

La Salernitana dopo l’esonero di Colantuono e l’arrivo di Gregucci come nuovo allenatore ha messo fine alla serie di tre sconfitte consecutive facendo quattro punti in due partite: vittoria contro il Foggia e pareggio a Cosenza. La squadra è apparsa in crescita, del resto la qualità a livello tecnico non manca e anzi ci sono parecchie alternative soprattutto tra centrocampo e attacco. Per ambire alla zona playoff sarebbe di fondamentale importanza chiudere il campionato con una vittoria contro una diretta concorrente come il Pescara, squadra che si trova a quota 29 punti soprattutto grazie all’ottimo rendimento avuto finora in casa. In trasferta i risultati non sono stati brillanti: una sola vittoria stagionale ma soprattutto tre sconfitte nelle ultime tre partite con otto gol incassati. In particolare il Pescara non ha mai mantenuto la porta inviolta in trasferta.

Il pronostico

L’allenatore della Salernitana Gregucci si affiderà alla classe di Rosina, apparso in forma quando entrato nel secondo tempo dell’ultima partita contro il Cosenza, e ai due Anderson, l’esterno ex Bari Djavan, molto veloce e sempre temibile in proiezione offensiva, e il giovane trequartista brasiliano André. Il Pescara ha un ottimo centrocampo con Memushaj, Brugman e Machin e un attacco che sa sfruttare bene le ripartenze. Potrebbe uscirne una partita con gol in cui la Salernitana grazie alla spinta dei tifosi dello stadio “Arechi” e le difficoltà del Pescara in trasferta potrebbe anche spuntarla.

Le probabili formazioni di Salernitana-Pescara

SALERNITANA (3-4-2-1): Micai; Mantovani, Migliorini, Gigliotti; D. Anderson, Akpa Akpro, Palumbo, Vitale; Rosina, A. Anderson; Bocalon.
PESCARA (4-3-3): Fiorillo; Balzano, Gravillon, Scognamiglio, Del Grosso; Memushaj, Brugman, Machin; Marras, Antonucci, Mancuso.

PROBABILE RISULTATO: 2-1

VENEZIA – CARPI | domenica ore 15:00

Il Venezia nell’ultimo periodo ha accusato un po’ di stanchezza e dopo avere risalito velocemente la classifica dall’arrivo di Zenga al posto di Vecchi, ha un po’ rallentato, andando incontro a due sconfitte nelle ultime due giornate contro Cosenza e Pescara senza segnare gol. Questa sarà una partita di fondamentale importanza, perché battere il Carpi quintultimo in classifica vorrebbe dire aumentare a sette i punti di vantaggio su una diretta concorrente per la salvezza. Allo stesso tempo una sconfitta farebbe ricadere il Venezia in piena zona playout.

Zenga non arriva nel migliore dei modi a questa partita molto importante: la squadra è in flessione e l’attacco è privo di Citro, Geijo e Zigoni, senza dimenticare l’assenza del valido centrocampista Falzerano che spesso ha giocato anche da esterno offensivo.

Il pronostico

Allo stesso tempo però il Carpi, una delle squadre meno attrezzate del campionato ma sempre combattiva grazie al suo allenatore Castori, sarà privo di quattro titolari importanti come Pasciuti, Di Noia, Concas e Piu. L’inesperienza dei vari Mbaye, Saric e Wilmots nella zona centrale del campo potrebbe essere un vantaggio per il Venezia in una partita in cui viste le assenze nell’attacco della squadra allenata da Zenga e il modulo sempre difensivo del Carpi sarà difficile vedere più di due gol.

Le probabili formazioni di Venezia-Carpi

VENEZIA (4-3-3): Vicario; Zampano, Domizzi, Modolo, Bruscagin; Segre, Bentivoglio, Pinato; Litteri, Di Mariano, Suciu.
CARPI (4-4-1-1): Colombi; Pachonik, Buongiorno, Poli, Pezzi; Jelenic, Mbaye, Saric, Wilmots; Machach, Arrighini.

PROBABILE RISULTATO: 1-0

BENEVENTO – BRESCIA | domenica ore 16:00

Benevento-Brescia è la partita più attesa dell’ultima giornata del girone di andata tra due squadre che puntano alla promozione diretta. Al momento la classifica sorride al Brescia secondo in classifica, ma il Benevento in caso di vittoria riuscirebbe ad agganciarlo in una graduatoria che in zona promozione così come in zona playoff è molto corta. Rispetto all’ultima partita comunque vinta contro la Cremonese, il Brescia riavrà a disposizione Tonali a centrocampo e il fromboliere Donnarumma in attacco, motivo per cui Corini (squalificato e sostituito in panchina da Lanna) potrà giocarsela al meglio. L’unico cambio rispetto alla formazione tipo sarà l’ingresso di Martinelli a centrocampo al posto dell’infortunato Ndoj.

Anche il Benevento sarà al gran completo, Bucchi ha l’imbarazzo della scelta e dovrà decidere se fare giocare dall’inizio Viola e Bandinelli, due calciatori molto importanti che però non sono al top della forma fisica per i recenti infortuni.

Il pronostico

Quando gioca il Brescia, che ha vinto quattro delle ultime cinque partite, lo spettacolo non manca mai: in questa stagione solo in due occasioni, e sempre in casa, non ha sia segnato che subito almeno un gol. Contro il Benevento, che in casa è rimasto a secco solo una volta, c’è da aspettarsi una partita aperta e con gol.

Le probabili formazioni di Benevento-Brescia

BENEVENTO (3-5-2): Montipò; Di Chiara, Volta, Antei; Letizia, Tello, Del Pinto, Bandinelli, Improta; Coda, Insigne.
BRESCIA (4-3-1-2): Alfonso; Sabelli, Romagnoli, Gastaldello, Mateju; Martinelli, Tonali, Bisoli; Spalek; Torregrossa, Donnarumma.

PROBABILE RISULTATO: 1-1