Torino-Juventus, Serie A (sabato)

Serie A
Serie A

Torino-Juventus è il secondo anticipo della sedicesima giornata del campionato di Serie A: le probabili formazioni, le cose da sapere e il pronostico.

TORINO – JUVENTUS | sabato ore 20:30

La Juventus ha vinto finora tutte le quindici partite giocate finora in campionato tranne una, pareggiata contro il Genoa. I 43 punti fatti dopo 15 giornate rappresentano un record assoluto a questo punto della stagione nella storia dei cinque maggiori campionati europei. Questi risultati hanno confermato la superiorità della squadra campione d’Italia su tutte le altre avversarie, però ci sono numerosi motivi per credere che questa partita contro il Torino sarà molto complicata e non solo perché si tratta di un derby che gli avversari giocheranno con il sangue agli occhi.

Questa partita arriva subito dopo l’inattesa sconfitta in Champions League contro lo Young Boys. Una sconfitta indolore visto che alla fine la Juventus si è qualificata ugualmente come prima in classifica per la contemporanea sconfitta del Manchester United, ma che potrebbe lasciare qualche strascico per come arrivata contro un’avversaria di basso livello. Inoltre, o forse soprattutto, l’allenatore Allegri dovrà fare a meno di due dei calciatori più in forma del momento, e cioè il terzino Cancelo, operatosi al menisco, e il centrocampista centrale Bentancur (squalificato).

In questa prima parte di stagione Cancelo era stato un treno e aveva creato sempre superiorità numerica con i suoi attacchi sulla fascia, mentre Bentancur era diventato inamovibile anche per i guai di Emre Can e Khedira che non sono mai riusciti a trovare la giusta forma fisica in stagione. La Juventus ha comunque riserve di altissimo profilo e Allegri può sempre scegliere le soluzioni migliori a seconda anche degli avversari, però sono due assenze non di poco conto che potrebbero dare un piccolo aiuto al Torino.

Resta il fatto che il Torino ha vinto solo una delle ultime quaranta partite di Serie A contro la Juventus, unico successo raccolto anche nelle ultime dodici giocate in casa, con ben nove sconfitte. Una tradizione negativa a cui sarà difficile mettere la parola fine in questa partita.

Le ultime notizie sulle formazioni

Il Torino giocherà con il consueto 3-5-2, molto solido e che ha dato delle soddisfazioni a Mazzarri soprattutto a livello difensivo: ha già mantenuto per cinque volte la porta inviolata nelle prime 15 giornate di questa Serie A, l’ultima volta in cui ne aveva totalizzati di più dopo altrettante partite era la stagione 1994/95. Davanti al portiere Sirigu giocheranno Izzo, Nkoulou e Djidji che ha ormai preso stabilmente il posto di Moretti. Sulle fasce giocheranno De Silvestri a destra e Ansaldi a sinistra, a centrocampo tanta quantità con Meitè e Rincon più la qualità, gli inserimenti e il tiro dalla distanza di Baselli. In attacco con Belotti ci sarà uno tra Iago Falque, in dubbio per un problema fisico, e l’ex Zaza.

Dall’altra parte Allegri ha detto che giocherà Perin come portiere titolare e che in difesa ci sarà sicuramente Chiellini con uno tra Bonucci e Rugani. A destra De Sciglio e a sinistra anche per via dell’assenza di Cancelo giocherà il rientrante Alex Sandro. Il modulo dovrebbe essere il 4-3-1-2 e a centrocampo senza Bentancur, Allegri dovrebbe decidere di affiancare Emre Can e Matuidi al regista Pjanic. Una soluzione più offensiva potrebbe prevedere Bernardeschi o Douglas Costa al posto di Emre Can. In attacco probabile l’impiego di Dybala, tra i migliori contro lo Young Boys, con Cristiano Ronaldo e Mandzukic, tutti e due sicuri del posto.

Il pronostico

Sarà una partita forse più equilibrata del previsto, ma la Juventus dovrebbe spuntarla ancora una volta, chissà come contro l’Inter con un solo gol di scarto. C’è da aspettarsi una grande battaglia a centrocampo, Mazzarri cercherà di caricare al massimo i suoi calciatori e di puntare tutto sul piano dell’agonismo e dell’aggressività, il che potrebbe fare aumentare il numero delle ammonizioni e anche un’espulsione nel corso della partita non è da escludere. Occhio poi al comportamento con l’arbitro dello stesso Mazzarri, già espulso più volte in stagione, che potrebbe rendere ancora più nervosa la partita.

Le probabili formazioni di Torino-Juventus

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Djidji; De Silvestri, Meitè, Rincon, Baselli, Ansaldi; Iago Falque, Belotti.
JUVENTUS (4-3-1-2): Perin; De Sciglio, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Emre Can, Pjanic, Matuidi; Dybala, Ronaldo, Mandzukic.

PROBABILE RISULTATO: 1-2