Milan-Parma, Serie A (domenica)

Serie A
Serie A

Milan-Parma è l’anticipo della domenica della quattordicesima giornata di Serie A, si gioca alle 12.30: le probabili formazioni, le cose da sapere e il pronostico.

MILAN – PARMA | domenica ore 12:30

Il Milan nonostante l’emergenza per l’alto numero di calciatori infortunati soprattutto in difesa, ha messo in mostra un buon carattere e nell’ultimo turno di Serie A ha sfiorato la vittoria a Roma contro la Lazio, sfumata solo negli ultimi minuti per un gol di Correa. Poi in Europa League contro il modesto Dudelange si è trovato in svantaggio 2-1, reagendo però alla grande e prendendo poi a pallate gli avversari con il punteggio finale di 5-2.

Ora servirà una nuova vittoria, contro una squadra come il Parma che partita con il chiaro obiettivo della salvezza si ritrova addirittura in zona Champions League. Pur senza Caldara, Biglia, Bonaventura, Musacchio e Romagnoli più lo squalificato Higuain, il Milan sembra comunque in grado di superare il Parma, anche se non sarà facile contro una squadra che ha spesso sorpreso nel corso di questo campionato, soprattutto in trasferta dove ha vinto contro Inter e Torino.

Le ultime notizie sulle formazioni

La formazione del Milan è praticamente obbligata per l’alto numero di assenti. Il modulo sarà ancora il 3-4-3, inevitabile data la carenza di centrali. A giocare a protezione di Donnarumma saranno Abate, Zapata e Rodriguez, con Calabria e Borini sulle fasce e Kessié col recuperato Bakayoko al centro. Per vincere la partita Gattuso si affiderà soprattutto a Calhanoglu, apparso in ripresa in Europa League, Suso – che ha preso parte a dieci gol (due gol e otto assist) nelle ultime sette partite giocate a San Siro in campionato – e Cutrone che sta continuando a segnare con grande regolarità.

Dall’altra parte l’allenatore del Parma D’Aversa confermerà naturalmente il 4-3-3 che gli sta dando grandi soddisfazioni, con Sepe in porta e Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo e Bastoni in difesa. Quest’ultimo sarà probabilmente preferito a Gobbi, che ha però recuperato e andrà in panchina. A centrocampo con Grassi e Barillà dovrebbe esserci Scozzarella al posto di Stulac. In attacco conferme per Biabiany, Gervinho e Inglese.

D’Aversa chiede ai suoi calciatori di tenere il baricentro della difesa basso, e di verticalizzare il prima possibile una volta rinconquistato il pallone, anche a costo di riconsegnarlo subito agli avversari. Quando il Parma riesce a trovare gli spazi giusti in contropiede sa essere devastante con la velocità di Gervinho e il senso del gol di Inglese, due acquisti dell’ultimo periodo del calciomercato che sono stati decisivi per il rendimento di questa squadra. Ora il Parma punterà ancora di più su questo schema, con il ritorno dall’infortunio di Biabiany, altro calciatore come Gervinho molto veloce.

Il pronostico

Visto che il Milan ha problemi in difesa, con Abate e Rodriguez costretti a giocare nella difesa a tre, il Parma potrebbe riuscire a segnare almeno un gol in contropiede sfruttando la velocità di Gervinho e Biabiany. Per il Milan vincere questa partita è però di fondamentale importanza per la zona Champions League, e alla fine potrebbe avere più fame giocando in casa del Parma che con i punti attuali si è già guadagnato una buona fetta di salvezza.

Le probabili formazioni di Milan-Parma

MILAN (3-4-3): G. Donnarumma; Abate, Zapata, R. Rodríguez; Calabria, Kessié, Bakayoko, Borini; Suso, Cutrone, Calhanoglu.
PARMA (4-3-3): Sepe; Iacoponi, B. Alves, Bastoni, Gagliolo; Barillà, Scozzarella, Grassi; Gervinho, Inglese, Biabiany.

PROBABILE RISULTATO: 2-1