Roma-Real Madrid, Champions League (martedì)

Champions League
I pronostici sulle partite di calcio della Champions League, la più importante competizione d'Europa per squadre di club

Roma-Real Madrid è una delle due partite del martedì di Champions League con in campo una squadra italiana, è valida per il gruppo G e si giocherà alle 21.00: le probabili formazioni, le cose da sapere e il pronostico. Alla Roma basta il pareggio per ottenere la qualificazione aritmetica agli ottavi di finale.

ROMA – REAL MADRID | martedì ore 21:00

Grazie alle due vittorie consecutive contro il Cska Mosca, la Roma è ormai vicinissima alla qualificazione agli ottavi di finale, che diventerebbe certa in caso di pareggio contro il Real Madrid. Alla squadra allenata da Di Francesco serve ancora un punto, e anche in caso di doppia sconfitta nelle ultime due partite del girone, la qualificazione potrebbe arrivare lo stesso perché difficilmente il Cska Mosca sarà in grado di fare sei punti, vincendo all’ultima giornata al “Santiago Bernabeu”.

La Roma avrebbe potuto affrontare spensierata questa partita contro il Real Madrid, ma non sarà così a causa della sconfitta di campionato di sabato scorso contro l’Udinese. Una partita giocata male che ha per l’ennesima volta evidenziato tutti i limiti della squadra, limiti che però in Champions League – fatta eccezione per la partita di andata contro il Real Madrid – non si sono visti.

Cska Mosca e Viktoria Plzen del resto non erano avversarie temibili, a cambiare rispetto al campionato è stato però l’atteggiamento mentale della squadra che le ha affrontate con il massimo della concentrazione. Finora la Roma in campionato ha perso tantissimi punti contro le “piccole”, e in particolare nelle partite a cavallo tra la sosta per le nazionali e la Champions League è stata disastrosa.

Se la Roma se la passa male, il Real Madrid non sta messo poi così meglio. Le quattro vittorie consecutive ottenute con l’arrivo di Solari al posto di Lopetegui erano valse all’allenatore del Real Madrid la conferma fino alla fine di questa stagione, poi però dopo la sosta per le nazionali il Real Madrid ha perso in modo clamoroso 3-0 sul campo del modesto Eibar. Per confermare il primo posto in classifica, vista la vittoria della partita di andata, al Real Madrid potrebbe bastare anche un pareggio, a patto poi di centrare i tre punti nell’ultima giornata contro il Cska Mosca. Un pareggio potrebbe però non bastare al Real Madrid per essere sicura del passaggio del turno in caso di contemporanea vittoria del Cska Mosca contro il Viktoria Plzen.

Le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore della Roma Eusebio Di Francesco rispetto alla partita persa a Udine tornerà ad avere a disposizione il portiere Olsen e il difensore centrale Manolas, a meno di ricadute. Non ci sarà invece Lorenzo Pellegrini, che si è infortunato sabato scorso e sarà costretto a saltare anche la prossima partita di campionato contro l’Inter.

Di Francesco a causa dell’assenza di Pellegrini, che stava interpretando molto bene il ruolo di trequartista in assenza di Pastore, ancora fuori per infortunio, potrebbe decidere di tornare momentaneamente al 4-3-3, il suo modulo preferito, facendo giocare Florenzi da interno di centrocampo. Lo stesso allenatore in passato ha detto di vedere Florenzi come terzino destro o esterno d’attacco, ma non interno di centrocampo. Vedremo se la situazione di emergenza gli farà cambiare idea, altrimenti sarà ancora 4-2-3-1 con l’inserimento del giovane Zaniolo nel ruolo di trequartista. A centrocampo vista la perdurante assenza di De Rossi, sarà ancora Cristante il partner di Nzonzi. In attacco potrebbe giocare ancora Schick, perché Dzeko nell’ultimo allenamento ha accusato un fastidio muscolare.

Il Real Madrid ha meno problemi di formazione rispetto alla Roma. Varane, Sergio Ramos e Marcelo, che ultimamente avevano avuto dei problemi fisici, hanno pienamente recuperato e saranno al loro posto nel 4-3-3. Non ci sarà Navas in porta, sostituito però da Courtois che è allo stesso livello se non superiore. L’unica assenza di un certo rilievo sarà quella a centrocampo di Caserimo, calciatore universalmente riconosciuto come fondamentale per gli equilibri tattici di questa squadra. Il Real Madrid non ha un vero e proprio sostituto del brasiliano (c’è Llorente ma non viene ritenuto all’altezza), e giocherà così in modo diverso, inserendo probabilmente un calciatore molto più tecnico ma meno abile in fase di interdizione come Ceballos. Gli attaccanti saranno Isco, Bale e Benzema.

Il pronostico

Si affrontano due squadre dal rendimento discontinuo: almeno un gol segnato da parte di entrambe sembra l’opzione più probabile, con il Real Madrid che ha comunque maggiore qualità tecnica e calciatori più abili e continui in zona gol, motivo per cui la Roma difficilmente riuscirà a vincere.

Le probabili formazioni di Roma-Real Madrid

ROMA (4-2-3-1): Olsen; Florenzi, Fazio, Manolas, Kolarov; Nzonzi, Cristante; Ünder, Zaniolo, El Shaarawy; Schick.
REAL MADRID (4-3-3): Courtois; Carvajal, Varane, Ramos, Marcelo; Ceballos, Kroos, Modrić; Isco, Bale, Benzema.

PROBABILE RISULTATO: 2-2