Germania-Olanda, Nations League (lunedì)

Uefa Nations League
Uefa Nations League

Germania-Olanda è l’ultima partita del gruppo 1 della League A della Nations League: le cose da sapere, le probabili formazioni e i pronostici. All’Olanda basta il pareggio per vincere il girone e qualificarsi alla fase finale della Nations League, la Germania è già retrocessa nella League B.

GERMANIA – OLANDA | lunedì ore 20:45

La Germania ha vinto l’ultima partita giocata col risultato di 3-0 contro la Russia, ma il risultato della partita tra Olanda e Francia di venerdì sera ha certificato la retrocessione della nazionale allenata da Joachim Löw nella League B della Nations League, rendendo questa partita inutile ai fini della classifica. E così dopo la clamorosa eliminazione dai Mondiali di Russia 2018 già nella fase a gironi, è arrivata quest’altra brutta botta per la nazionale tedesca, i cui vertici continuano comunque a dare fiducia al commissario tecnico.

Di tutt’altro umore invece l’Olanda, che dopo non essersi qualificata per gli Europei del 2016 e i Mondiali del 2018 è finalmente tornata a giocare su livelli più consoni alla sua tradizione e può ora addirittura vincere questo gruppo in cui figurava come principale candidata alla retrocessione.

L’Olanda grazie alla vittoria di venerdì scorso col risultato di due a zero è diventata la prima squadra a battere i campioni del mondo della Francia dopo la finale giocate la scorsa estate. Per completare l’opera, chiudere il girone al primo posto e qualificarsi per la fase finale della Nations League servirà però almeno un pareggio, che non sarà facile da conquistare. La Germania pur non avendo obiettivi di classifica è ferita nell’orgoglio e cercherà quanto meno di chiudere il girone con una vittoria.

Le ultime notizie sulle formazioni

Il commissario tecnico della Germania Löw tornerà a schierare nella formazione titolare Mats Hummels, Toni Kroos e Marco Reus, che erano rimasti a riposo nell’amichevole contro la Russia. Joshua Kimmich continuerà a giocare a centrocampo e non sulla fascia destra come sempre fatto negli ultimi anni. Il modulo di gioco sarà il 3-4-3 e in attacco ci saranno i giovani Gnabry e Sane, a segno nell’ultima amichevole e apparsi in forma anche con i rispettivi club nelle ultime uscite.

Dall’altra parte il commissario tecnico Koeman non ha motivo di cambiare la formazione titolare che ha battuto la Francia. Si continuerà così con il 4-3-3 con Dumfries, Blind, De Ligt e Van Dijk in difesa a protezione di Cillessen, De Roon, De Jong e Wijnaldum a centrocampo, Bergwijn, Babel e Depay in attacco.

Il pronostico

La Germania è nazionale dalla grande mentalità, e anche se la retrocessione è ormai inevitabile, c’è da aspettarsi il massimo impegno da parte di tutti i calciatori, non a caso anche nelle amichevoli i tedeschi ottengono sempre ottimi risultati. Per l’Olanda non sarà facile ottenere il punto che manca per conquistare il primo posto, anche perché seppure in netta ripresa dall’arrivo di Koeman come commissario tecnico i risultati in trasferta anche recenti non sono stati eccezionali: ha segnato esattamente un gol in quattro trasferte consecutive (incluse le amichevoli), ma non è riuscita a vincere nessuna di queste partite.

La Germania parte leggermente favorita per la vittoria in una partita in cui anche l’Olanda dovrebbe riuscire a fare gol.

Le probabili formazioni di Germania-Olanda

GERMANIA (3-4-3): Neuer; Hummels, Süle, Rüdiger; Kehrer, Kimmich, Kroos, Schulz; Reus, Gnabry, Sane.
OLANDA (4-3-3): Cillessen; Dumfries, Blind, De Ligt, Van Dijk; De Roon, De Jong, Wijnaldum; Bergwijn, Babel, Depay.

PROBABILE RISULTATO: 2-1