Burnley-Chelsea, Crystal Palace-Arsenal e Manchester United-Everton, Premier League (domenica)

I pronostici sulla Premier League, il principale campionato di calcio inglese

Burnley-Chelsea, Crystal Palace-Arsenal e Manchester United-Everton sono le tre partite di Premier League di questa domenica: le probabili formazioni, le cose da sapere e i pronostici.

BURNLEY – CHELSEA | domenica ore 14:30

Il Chelsea si appresta a giocare una trasferta non semplice contro il Burnley, squadra che l’anno scorso ha chiuso il campionato al settimo posto e che una volta eliminato dall’Europa League ha saputo piano piano riprendersi in Premier League dopo un inizio di stagione negativo. La squadra di Sarri punta quanto meno a mantenere la sua imbattibilità e dovrebbe riuscirci. Giovedì il Chelsea ha giocato in Europa League, ha battuto il Bate Borisov grazie a una tripletta di Loftus-Cheek che in campionato non è stai mai utilizzato. Rispetto ai tempi di Napoli, Sarri sta facendo più turn over anche perché il Chelsea gioca l’Europa League e non la Champions League e il livello delle avversarie è più basso.

L’ultima volta che il Chelsea ha giocato dopo l’impegno di Europa League è andato alla grande, battendo 3-0 il Southampton. Stavolta si troverà di fronte una squadra che difende molto bene e con quasi tutti gli effettivi. Il canovaccio della partita sarà molto chiaro, con il Chelsea in costante proiezione offensiva a collezionare calci d’anolgo e occasioni e il Burnley che si difenderà provando a colpire al momento giusto in contropiede.

Il pronostico

Il Chelsea è favorito per la vittoria in una partita in cui sarà difficile vedere più di due gol complessivi.

Le probabili formazioni

BURNLEY (4-4-1-1): Hart; Lowton, Tarkowski, Mee, Taylor; Gudmundsson, Defour, Cork, Brady; Hendrick; Vokes.
CHELSEA (4-3-3): Kepa; Azpilicueta, Rudiger, Luiz, Alonso; Kante, Jorginho, Kovacic; Willian, Morata, Hazard.

PROBABILE RISULTATO: 0-1

CRYSTAL PALACE – ARSENAL | domenica ore 14:30

Il Crystal Palace avrebbe sperato in un avvio di campionato decisamente migliore ma così non è stato. Il calcio di rigore sbagliato nell’ultimo turno e poi la sconfitta per due a zero subita contro l’Everton hanno confermato che al momento non gira nulla per il verso giusto sul piano della fortuna.

La squadra allenata da Roy Hodgson ha segnato un solo gol nelle ultime quattro partite, è quasi in zona retrocessione e si appresta a vivere un periodo ancora più delicato perché nelle prossime settimane affronterà Chelsea, Tottenham e Manchester United.

L’Arsenal dopo le prime due sconfitte a inizio stagione contro Manchester City e Chelsea, due avversarie comunque di altissimo livello, ha poi vinto undici partite di fila in tutte le competizioni. Il nuovo allenatore Emery, che dopo tanti anni ha sostituito Wenger, è riuscito a svoltare il rendimento della sua squadra nel momento in cui ha fatto coesistere in campo Lacazette e Aubameyang, due attaccanti fortissimi ma per certi versi simili. Farli giocare insieme era una sfida, e per il momento Emery l’ha vinta. Nelle ultime sette partite in cui hanno giocato insieme dall’inizio hanno segnato in due 14 gol e confezionato 5 assist.

A inizio stagione Emery ha schierato per lo più Aubameyang titolare come attaccante centrale, inserendo Lacazette soltanto nel secondo tempo. A partire dalla vittoria contro il Cardiff, Emery ha iniziato a farli giocare insieme dal primo minuto, con Lacazette come attaccante centrale e Aubameyang largo a sinistra nel 4-3-3. In questo modo l’Arsenal ha iniziato a segnare con grande regolarità, e l’intesa tra Aubameyang e Lacazette è alta sia in campo che fuori dal campo, un motivo in più per guardare con ottimismo al futuro rendimento dell’Arsenal.

Il pronostico

L’Arsenal continua ad avere qualche problema di affidabilità a livello difensivo, e il Crystal Palace potrebbe approfittarne per segnare almeno un gol. Farne di più sarà difficile per il secondo peggiore attacco della Premier League, mentre l’Arsenal nell’ultimo periodo ha iniziato a segnare con grande regolarità.

Le probabili formazioni

CRYSTAL PALACE (4-2-3-1): Hennessey; Wan-Bissaka, Tomkins, Sakho, Van Aanholt; McArthur, Milivojevic, Kouyate, Schlupp; Zaha, Townsend.
Leno; Bellerin, Mustafi, Soktatis, Lichtsteiner; Xhaka, Torreira; Iwobi, Ozil, Aubameyang; Lacazette.

PROBABILE RISULTATO: 1-2

MANCHESTER UNITED – EVERTON | domenica ore 17:00

Il Manchester United continua a deludere. In Champions League è stato battuto in casa dalla Juventus, e ormai l’inespugnabile Old Trafford degli anni passati non esiste più. In Premier League la squadra allenata da Mourinho ha vinto solo due delle quattro partite giocate in casa e la classifica è disastrosa. Per diminuire lo svantaggio dalla zona Champions League, il Manchester United dovrebbe iniziare un filotto di vittorie ma non sarà facile anche perché di fronte si troverà una squadra che ha vinto giocando bene le ultime tre partite di Premier League.

A ben guardare però l’Everton ha centrato una sola vittoria finora in trasferta, e nonostante il periodo difficile Old Trafford incute sempre un po’ di paura alle avversarie del Manchester United.

Il pronostico

Mourinho non ha più scuse e per mettere a posto la classifica al più presto dovrà cercare di vincere più partite gli è possibile. Per questo motivo il 4-3-3 che utilizzerà a Milano sarà molto offensivo con De Gea in porta, Lindelof, Smalling in difesa, Bernard, Sigurdsson, Walcott sulla trequarti e Martial in attacco.

Le probabili formazioni

MANCHESTER UNITED (4-2-3-1): De Gea; Young, Lindelof, Smalling, Shaw; Pogba, Matic, Herrera; Mata, Rashford, Martial.
EVERTON (4-2-3-1): Pickford; Coleman, Zouma, Keane, Digne; Gueye, Gomes; Bernard, Sigurdsson, Walcott; Richarlison.

PROBABILE RISULTATO: 2-1