Villarreal-Rapid Vienna e Siviglia-Akhisar, Europa League (giovedì)

I pronostici sulle partite di calcio della Europa League

Sia il Villarreal che il Siviglia giocano in casa la partita della terza giornata di Europa League. Sulla carta l’impegno del Siviglia, contro i turchi dell’Akhisar, sembra il più agevole tra i due. Al Villarreal di Calleja butta abbastanza male, e una vittoria contro il Rapid Vienna aiuterebbe a tentare di uscire dal periodo negativo.

VILLARREAL – RAPID VIENNA | giovedì ore 21:00

Il difficile inizio di stagione che sta attraversando il Villarreal ha avuto riflessi evidenti sia sulla classifica di campionato che in quella dell’Europa League. In entrambe le competizioni c’è ancora tempo e margine per recuperare i punti persi anche se al momento gli aspetti meno rassicuranti riguardano il gioco della squadra più che la classifica. Nel gruppo G dopo due giornate il Villarreal si trova al terzo posto con due punti, frutto dei due pareggi in casa contro i Rangers (2-2) e a Mosca contro lo Spartak (3-3).

In campionato la squadra allenata da Javier Calleja viene da un pareggio in casa per 1-1 contro l’Atletico Madrid. Qualche segnale positivo si è visto, come per esempio il buon lavoro di Alfonso Pedraza sulla fascia sinistra, con Jaume Costa spesso in sovrapposizione e Pablo Fornals sempre libero per le triangolazioni. Ma a parte quello, il Villarreal continua a mostrare limiti imbarazzanti in attacco, dove Gerard Moreno sta rendendo molto meno di quanto la società si aspettasse da lui. Carlos Bacca è entrato nel secondo tempo, ed è uscito dopo dieci minuti per un infortunio muscolare. Karl Toko Ekambi, terzo e ultimo attaccante a disposizione, non è ancora entrato negli schemi della squadra e finisce spesso per decentrarsi e giocare da solo.

Il Rapid Vienna di Goran Djuricin è arrivato a giocare nella fase a gruppi di Europa League attraverso un complicato percorso di qualificazione cominciato ad agosto. Nel gruppo si trova ora in seconda posizione con tre punti, dopo aver battuto 2-0 lo Spartak Mosca e aver perso 3-1 in casa dei Rangers. È una squadra con marcati limiti in attacco, superiori a quelli del Villarreal, e nel campionato austriaco ha perso quattro volte nelle ultime cinque giornate. All’inizio del mese la complicata situazione di classifica aveva peraltro indotto la società a esonerare Goran Djuricin e assumere Dietmar Kühbauer come nuovo allenatore, per ora senza apprezzabili risultati.

Il pronostico

Contro il secondo peggiore attacco del campionato austriaco il Villarreal dovrebbe quantomeno avere meno difficoltà del solito a cercare di mantenere la porta inviolata, a prescindere da chi Calleja manderà in campo. In coppia con Alvaro Gonzalez ci sarà probabilmente l’italiano Bonera, perché Victor Ruiz è infortunato. Karl Toko Ekambi, che nell’ultima partita è l’attaccante che ha avuto meno spazio, dovrebbe partire dall’inizio e potrebbe trovare almeno quel gol necessario per vincere la partita.

Le probabili formazioni

VILLARREAL (4-2-3-1): Andrés Fernandez; Jaume Costa, Alvaro Gonzalez, Bonera, Mario Gaspar; Trigueros, Funes Mori; Fornals, Sansone, Miguel Layún; Ekambi.
RAPID VIENNA (3-4-1-2): Strebinger; Muldur, Dibon, Barac; Potzmann, Ljubicic, Schwab, Bolingoli; Murg; Berisha, Ivan.

PROBABILE RISULTATO: 1-0

SIVIGLIA – AKHISAR | giovedì ore 21:00

Pur avendo segnato due gol al Barcellona il Siviglia di Pablo Machín è uscito chiaramente ridimensionato dalla partita di sabato sera contro il Barcellona al Camp Nou. Non c’è mai stata veramente partita, considerando che dopo dieci minuti il Siviglia era già sotto di due gol. Di sicuro ha tirato molto in porta, e il portiere avversario Ter Stegen ha parato l’impossibile (davvero). Ma nemmeno l’uscita dal campo di Leo Messi è basta a riequilibrare una partita che in ogni momento è sembrata sotto il controllo del Barcellona, distrazioni difensive a parte.

In Europa League nel gruppo J il Siviglia è in seconda posizione con tre punti, frutto della netta vittoria contro lo Standard Liegi (5-1) nella partita della prima giornata. Poi è arrivata la sconfitta in Russia per 2-1 contro il Krasnodar, che guida il gruppo a punteggio pieno dopo aver battuto i turchi dell’Akhisar alla prima giornata (1-0). L’Akhisar le ha perse entrambe ed è all’ultimo posto. È una squadra in grave crisi di gioco e di risultati, ultima nel campionato turco. Da circa un mese, in seguito all’esonero di Safet Susic, è in carica l’allenatore Cihat Arslan, richiamato dopo una precedente esperienza nella stagione 2015-2016. Finora ne ha perse quattro su quattro senza mai riuscire a prendere meno di due gol a partita.

Considerando anche la modesta qualità dell’avversario, Machín potrebbe approfittarne per praticare un po’ di turnover dopo la trasferta impegnativa a Barcellona. In attacco potrebbe ritrovare un posto da titolare Luis Muriel, autore del secondo gol del Siviglia contro il Barcellona a tempo quasi scaduto e sul risultato di 4-1. Era entrato da poco più di dieci minuti al posto di André Silva.

Il pronostico

Anche con una formazione piena di riserve il Siviglia mantiene – almeno sulla carta – un vantaggio chiarissimo sull’Akhisar, una delle squadre più deboli del torneo. Luis Muriel potrebbe avere l’occasione di segnare almeno un gol, dopo un inizio di stagione difficile, in cui Machín a lui ha quasi sempre preferito André Silva e Wissam Ben Yedder.

Le probabili formazioni

SIVIGLIA (3-4-2-1): Vaclík; Sergi Gómez, Gnagnon, Mercado; Arana, Roque Mesa, Vázquez, Aleix Vidal; Quincy Promes, Nolito; Muriel.
AKHISAR (4-2-3-1): Ozturk; Vrsajevic, Osmanpasa, Nounkeu, Keles; Abdoul Sissoko, Ceviker; Onur Ayik, Josué, Vural; Seleznyov.

PROBABILE RISULTATO: 4-0