Young Boys-Valencia, Champions League (martedì)

Champions League
I pronostici sulle partite di calcio della Champions League, la più importante competizione d'Europa per squadre di club

Young Boys-Valencia è la partita del gruppo H di Champions League, quello della Juventus, che si giocherà in anticipo alle 18.55: le probabili formazioni, le cose da sapere e il pronostico. Il Valencia a quota un punto ha solo la vittoria a disposizione per continuare a sperare almeno nel secondo posto.

YOUNG BOYS – VALENCIA | martedì ore 18:55

Lo Young Boys, ancora a secco di gol e vittorie in questo gruppo H, ospita nella terza giornata della fase a gironi di Champions League il Valencia, che a quota un punto ha assoluto bisogno di una vittoria contro l’avversaria sulla carta più debole per cercare di restare in corsa quanto meno per il secondo posto, ultimo che dà l’accesso agli ottaci di finale.

Lo Young Boys, che ha vinto il campionato svizzero per la dodicesima volta nella sua storia, la prima però dal 1986 in poi, ha iniziato la Champions League con una netta sconfitta in casa per 3-0 contro il Manchester United, risultato che si è poi ripetuto nella trasferta a Torino contro la Juventus, in cui alla fine del primo tempo era sotto già di due gol. Il rendimento in Europa di questa squadra non è all’altezza della sua principale rivale in Svizzera, e cioè il Basilea, che negli anni passati in più di una occasione è anche riuscita a qualificarsi per gli ottavi di finale. Lo Young Boys ha infatti vinto appena due delle ultime dodici partite in campo europeo, l’ultima contro il modesto Skenderbeu nell’ultima partita della scorsa fase a gironi di Europa League in cui è arrivata soltanto terza.

Il Valencia ha iniziato male il gruppo di Champions League, perdendo in casa contro la Juventus pur giocando in undici contro dieci per gran parte della partita, per via dell’espulsione non di un calciatore qualsiasi ma del Pallone d’Oro Cristiano Ronaldo. Nella successiva partita il Valencia è quanto meno riuscito a fermare sullo 0-0 a Old Trafford il Manchester United, ed è sulla squadra di Mourinho che il Valencia farà la corsa in ottica qualificazione.

Lo Young Boys, deludente finora in Champions League, quanto meno aveva iniziato molto bene il campionato svizzero con nove vittorie su altrettante partite. Poi però è arrivata la sconfitta contro il Lucerna il 6 ottobre e alla ripresa dopo la sosta per le nazionali non è andato oltre il 3-3 contro lo Zurigo, in una partita in cui è andato sotto 2-0 e 3-1. Nonostante il solo punto fatto nelle ultime due partite, lo Young Boys, che ha già segnato 37 gol in campionato, gode del vantaggio più ampio sulla seconda in classifica (dieci punti) a questo punto della stagione da quando la Super League è a dieci squadre.

Il Valencia è la squadra dei pareggi, ne ha già collezionati otto su undici partite complessive, col problema che finora ne ha vinta solo una. Il rendimento si è notevolmente abbassato rispetto alla scorsa stagione, quando a questo punto aveva ben undici punti in più. I problemi sono soprattutto a livello offensivo: la squadra non riesce a costruire occasioni da gol con buona continuità, il nuovo attaccante belga Batshuayi finora non ha inciso più di tanto.

Le ultime notizie sulle formazioni

Lo Young Boys giocherà con il 4-4-2: il terzino destro sarà Mbabu, che ha recuperato dall’infortunio che aveva subito a suo tempo in campionato contro il Basilea. Al centro della difesa ci sarà l’esperto Von Bergen, con un passato anche in Italia in Serie A. I quattro centrocampisti saranno Fassnacht, Sow, Sanogo e Sulejmani, in attacco Assalè e Hoarau, che ha segnato quattro gol nelle ultime quattro partite ufficiali, una doppietta nell’ultimo turno.

Dall’altra parte ci saranno assenze piuttosto pesanti per l’allenatore Marcelino, che dovrà rinunciare in difesa a Garay e in attacco a Cheryshev, Guedes e Santi Mina. In avanti le scelte sono per questo motivo forzate: giocheranno Rodrigo e Batshuayi, con Soler e Wass schierati come esterni di centrocampo. Al centro ci saranno Parejo e Kondogbia: tanta quantità, ma poco aiuto nello sviluppo del gioco. Il portiere titolare è l’ex Juventus Neto, ci sono in difesa il nazionale italiano Piccini e l’eX Inter Murillo che giocherà al centro con Gabriel.

Il pronostico

Il Valencia ha una squadra più forte, ma sta facendo grande fatica a segnare e se ha vinto una sola partita finora in stagione non è un caso. Lo Young Boys sfruttando anche il fattore campo proverà quanto meno a segnare il primo gol in questa edizione di Champions League, e con un po’ di fortuna potrebbe anche riuscire a fermare sul pareggio gli avversari.

Le probabili formazioni di Young Boys-Valencia

YOUNG BOYS (4-4-2): Wölfli; Mbabu, Lauper, Von Bergen, Benito; Fassnacht, Sow, Sanogo, Sulejmani; Assalé, Hoarau.
VALENCIA (4-3-2): Neto; Piccini, Murillo, Gabriel, Gayà; Soler, Parejo, Kondogbia, Wass; Rodrigo, Batshuayi.

PROBABILE RISULTATO: 1-1