Roma-Cska Mosca, Champions League (martedì)

Champions League
I pronostici sulle partite di calcio della Champions League, la più importante competizione d'Europa per squadre di club

Roma-Cska Mosca è una delle due partite del martedì di Champions League con in campo una squadra italiana, è valida per il gruppo G di Champions League e si giocherà alle 21.00: le probabili formazioni, le cose da sapere e il pronostico. Il Cska Mosca a sorpresa è al primo posto del girone, e la Roma ha bisogno dei tre punti in ottica qualificazione.

ROMA – CSKA MOSCA | martedì ore 21:00

Nel momento in cui la Roma sembrava ormai in ripresa e destinata a risalire la classifica di Serie A, a sorpresa è arrivata una brutta sconfitta in casa contro la Spal che ha rimesso in discussione l’allenatore, i calciatori e il calciomercato fatto in estate dal direttore sportivo Monchi. Nel primo tempo la Roma non ha giocato male, ha creato un buon numero di occasioni e avrebbe probabilmente meritato di passare in vantaggio. Alla prima disattenzione, la Spal ha trovato il gol del vantaggio su calcio di rigore e poi lì la Roma non è riuscita più a riprendersi, perdendo 2-0.

Il limite di questa Roma è principalmente la fragilità a livello psicologico: la squadra è incapace di reagire alle difficoltà, mentre nelle partite in cui passa in vantaggio riesce a liberarsi da tutte le paure e gioca anche un bel calcio. C’è una statistica significativa a questo proposito: nelle venti volte in cui la Roma è andata in svantaggio nella gestione Di Francesco, solo in tre occasioni è poi riuscita a rimontare.

L’avversaria della Roma è prima nella classifica del girone e non andrà sottovalutata, ma sembra essere alla portata, se affrontata con la giusta concentrazione. Il Cska Mosca aveva iniziato la Champions League malissimo andando sotto di due gol in casa del Viktoria Plzen: sembrava addirittura destinato all’ultimo posto del girone, poi è arrivata la rimonta e il pareggio in Repubblica Ceca, e nella seconda giornata l’inaspettata vittoria contro il Real Madrid. Una partita in cui il Cska Mosca è stato però parecchio fortunato: il Real Madrid ha avuto parecchie occasioni da gol e avrebbe meritato ben altro risultato.

In estate il Cska Mosca ha rivoluzionato la sua squadra. Sono partiti o si sono ritirati tantissimi calciatori che erano titolari: Pontus Wernbloom, Georgi Milanov, Bibras Natcho, Sergei Ignashevich, Aleksei Berezutski, Vasili Berezutski, Vitinho e soprattutto Aleksandr Golovin, uno dei migliori calciatori della Russia al Mondiale del 2018. La squadra si è ringiovanita, ma servirà del tempo prima di tornare competitivi in campo europeo. Come detto dall’allenatore della Roma Di Francesco in conferenza stampa, il Cska Mosca ha due ottimi trequartisti: il nazionale russo Dzagoev e il giovane croato Vlašić, arrivato in prestito dall’Everton. In attacco, dove è ancora indisponibile l’ex Palermo Abel Hernandez, c’è il migliore calciatore di questo avvio di stagione del Cska Mosca, e cioè Fedor Chalov autore già di otto gol in campionato e uno in Champions League.

Le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore della Roma Di Francesco ha detto che il modulo di gioco continuerà a essere il 4-2-3-1 che gli dà maggiori garanzie. In questa partita rispetto alla sconfitta contro la Spal rientreranno due calciatori molto importanti come il terzino sinistro Kolarov e il centrocampista De Rossi, che hanno recuperato dai rispettivi infortuni. Importante anche il ritorno di Manolas al centro della difesa al fianco di Fazio. A centrocampo con De Rossi ci sarà Nzonzi. Indisponibile per un nuovo infortunio Pastore, il trequartista titolare sarà ancora Lorenzo Pellegrini. Sulla fascia destra d’attacco sembra sicuro del posto Ünder, dall’altra parte il ballottaggio è tra El Shaarawy e Kluivert. In attacco nonostante gli errori della partita contro la Spal ci sarà ancora Dzeko. Schick ha recuperato dall’infortunio che gli ha fatto saltare la Spal e andrà quanto meno in panchina.

Aggiornamento ore 16:00 Kolarov non ce la fa a recuperare, al suo posto giocherà Santon.

Dall’altra parte l’allenatore Goncharenko dovrà fare a meno del portiere titolare Akinfeev, squalificato. Al suo posto ci sarà il ventiduenne Pomazun, alla prima presenza in assoluto in Champions League, che in prima squadra finora ha giocato solo due partite di Coppa di Russia e due di campionato. Potrebbe essere un vantaggio per la Roma. Il modulo di gioco sarà il 5-1-3-1: sulle fasce giocheranno Fernandes e Nababkin, i tre centrali saranno Becão, Chernov e Magnússon con Akhmetov nel ruolo di mediano. Sulla trequarti con Vlašić e Dzagoev ci sarà Oblyakov, l’attaccante centrale sarà Chalov.

Il pronostico

Il Cska Mosca è una squadra che sa ripartire molto bene in contropiede soprattutto per vie centrali, ma è molto passiva nel gioco difensivo, non pressa mai alto il portatore di palla avversario, e con l’anomalo 5-1-3-1 spesso gli esterni si trovano in difficoltà con le sovrapposizioni dei terzini avversari ed è abbastanza semplice arrivare a crossare dal fondo. Se sarà così, Dzeko dovrà essere abile a farsi valere nel gioco aereo in mezzo all’area di rigore. Tra l’altro il Cska Mosca ha già subito cinque gol su palla inattiva: la Roma con i suoi tanti colpitori di testa proverà ad approfittarne. La vittoria della Roma è altamente probabile, soprattutto se riuscirà a passare in vantaggio sfruttando l’atteggiamento tattico passivo degli avversari.

Le probabili formazioni di Roma-Cska Mosca

ROMA (4-2-3-1): Olsen; Florenzi, Fazio, Manolas, Kolarov Santon; Nzonzi, De Rossi; Ünder, Lo. Pellegrini, El Shaarawy; Džeko.
CSKA MOSCA (5-1-3-1): Pomazun; Fernandes, Becão, Chernov, Magnússon, Nababkin; Akhmetov; Vlašić, Dzagoev, Oblyakov; Chalov.

PROBABILE RISULTATO: 3-1