Inter-Milan, Serie A (domenica)

Serie A
Serie A

Inter-Milan è l’ultima partita della domenica di Serie A e anche la più attesa, si gioca alle 20.30: le probabili formazioni, le cose da sapere e il pronostico.

INTER – MILAN | domenica ore 20:30

Inter-Milan è una partita sempre molto importante, quella di questo girone di andata servirà a capire le reali ambizioni delle due squadre. Vincere la partita vorrebbe dire per l’Inter rilanciare le proprie ambizioni di Scudetto, anche perché ieri la Juventus per una volta non ha vinto: potrebbe recuperare due punti in classifica ai bianconeri, per la prima volta in stagione. Il Milan in caso di vittoria potrebbe invece prendere la rincorsa in chiave Champions League, e Gattuso blinderebbe la sua posizione messa in discussione più volte in questo avvio di stagione.

Dopo le difficoltà iniziali, l’Inter è in netta ripresa e ha vinto le ultime sei partite tra campionato e Champions League. Lo ha fatto grazie soprattutto a un miglioramento della fase difensiva: l’Inter concede pochi tiri agli avversari, nonostante sia però tra le squadre che concedono più facilmente l’ingresso in area di rigore. Numeri però non eccezionali, e se l’Inter finora ha subito pochi gol è dovuto anche al fatto che di fronte si è ritrovata avversari poco ispirati, che hanno convertito in gol solo una minima parte dei tiri provati. In questa partita l’Inter dovrà provare a difendere meglio se non vorrà subire gol, perché di fronte avrà un attaccante spietato come Higuain, che ha preso parte attiva a cinque gol nelle sue prime cinque partite di questa Serie A (quattro gol e un assist).

Il Milan tra l’altro ha segnato 15 gol nelle prime sette partite stagionali in campionato e ben cinque con tiri da fuori area. In questo avvio di stagione Handanovic non è sempre stato impeccabile: Suso e Calhanoglu lo prenderanno di mira con ripetuti tiri dalla distanza, e Higuain sarà sempre in agguato per buttare dentro un’eventuale respinta.

A sorprendere nell’Inter è però lo scarso sviluppo della fase offensiva. Finora Spalletti non è riuscito a dare una manovra precisa ai suoi calciatori che tendono a provare il tiro con troppa fretta, senza mai provare a entrare nell’area di rigore avversaria con una precisa manovra di gioco o delle triangolazioni strette. Né sarà facile riuscirci in poco tempo, perché se l’Inter sbaglia spesso a prendere la decisione giusta quando attacca, forzando il tiro, è anche per le caratteristiche dei suoi calciatori. I vari Perisic, Icardi, Nainggolan, Politano e lo stesso Candreva sono calciatori che amano andare alla conclusione, a volte troppo egoisti. La fortuna di Spalletti è che la maggiore parte di loro sono anche degli abili tiratori, capaci di segnare anche con tiri dalla lunga distanza.

L’unica variante tattica che finora ha messo in difficoltà le difese avversarie sono stati gli inserimenti di Vecino nell’area di rigore avversaria. In questa partita però dovrebbe giocare Gagliardini al suo posto.

Il vantaggio per l’Inter in questa partita sta nel fatto che il Milan pur avendo una buona fase difensiva, non eccelle da un punto di vista statistico per numero di tiri bloccati agli avversari.

Le ultime notizie sulle formazioni

L’Inter giocherà con il 4-2-3-1 e in campo andrà quella che al momento anche secondo Spalletti sembra essere la migliore formazione possibile, fatta forse eccezione per il centrocampo dove ci sarà Gagliardini (non inserito nella lista Champions League) al posto di Vecino. Il portiere sarà Handanovic, in difesa da destra a sinistra giocheranno D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar e Asamoah. I principali compiti di impostazione spetteranno a Brozovic, sulla trequarti giocheranno Politano, Nainggolan e Perisic con Icardi come attaccante centrale.

Anche il Milan scenderà in campo con quella che al momento Gattuso reputa la migliore formazione possibile, in cui Musacchio è stabilmente preferito a Caldara. In porta ci sarà Donnarumma, gli altri difensori saranno Calabria, Romagnoli e Rodriguez. A centrocampo giocheranno i soli tre Kessie, Biglia e Bonaventura, così come in attacco gli intoccabili Suso, Higuain e Calhanoglu.

Spalletti e Gattuso dispongono di due attaccanti in forma che potrebbero tornare molto utili nel secondo tempo: Lautaro Martinez da una parte e Cutrone dall’altra.

Il pronostico

Difficile sbilanciarsi in favore di una delle due squadre, perché tutte e due hanno mostrato in questa prima parte di stagione cose buone e cose meno buone. Non sorprenderebbe più di tanto il pareggio, risultato che si è verificato in cinque degli ultimi otto derby. I gol non dovrebbero mancare, e ne arriveranno probabilmente di più nel secondo tempo visto che Inter e Milan sono le due squadre che hanno subito meno gol nel corso dei primi tempi in questo campionato, soltanto uno a testa.

Le probabili formazioni di Inter-Milan

INTER (4-3-3): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Gagliardini, Brozovic; Politano, Nainggolan, Perisic; Icardi.
MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Biglia, Bonaventura; Suso, Higuain, Calhanoglu.

PROBABILE RISULTATO: 2-2