Formula 1: Gran Premio del Giappone

f1 gran premio giappone

Sulla pista di Suzuka, in Giappone, Lewis Hamilton ha ottenuto un’altra pole position, l’ottantesima della sua carriera. Partirà davanti all’altra Mercedes, guidata dal compagno di squadra Valtteri Bottas, e alla Red Bull di Max Verstappen. Le Ferrari hanno fatto un mezzo guaio in Q3: partiranno in quarta posizione con Kimi Raikkonen e in nona con Sebastian Vettel.

Le qualifiche del Gran Premio del Giappone, come già le precedenti prove libere, sono state dominate ancora una volta dalla Mercedes. Hamilton ha ottenuto un tempo sul giro più veloce di tre decimi di secondo rispetto a quello di Bottas, e la sua pole position non è mai sembrata seriamente in dubbio. A movimentare leggermente le qualifiche ha contribuito un po’ di pioggia caduta tra la fine della seconda e l’inizio della terza manche. La Ferrari è stata l’unica squadra a decidere di montare gomme da bagnato intermedio per l’inizio della Q3, ma la pista era ancora sostanzialmente asciutta.

Rientrati rapidamente ai box per mettere gomme da asciutto, prima Raikkonen e poi Vettel sono tornati in pista quando purtroppo la pioggia si è intensificata su una parte della pista. In pratica non c’era più modo di fare un tempo paragonabile a quelli già fatti dagli altri piloti sulla pista asciutta. Raikkonen ha relativamente limitato i danni ottenendo il quarto tempo, e partirà di fianco alla Red Bull di Max Verstappen, terzo. A Vettel è andata peggio: ha commesso un errore mentre guidava nel settore bagnato della pista, e quell’errore ha condizionato negativamente il suo tempo finale.

La griglia di partenza

pos pilota squadra/motore tempo ritardo
1 Lewis Hamilton Mercedes 1m27.760s
2 Valtteri Bottas Mercedes 1m28.059s 0.299s
3 Max Verstappen Red Bull/Renault 1m29.057s 1.297s
4 Kimi Raikkonen Ferrari 1m29.521s 1.761s
5 Romain Grosjean Haas/Ferrari 1m29.761s 2.001s
6 Brendon Hartley Toro Rosso/Honda 1m30.023s 2.263s
7 Pierre Gasly Toro Rosso/Honda 1m30.093s 2.333s
8 Sebastian Vettel Ferrari 1m32.192s 4.432s
9 Sergio Perez Force India/Mercedes 1m37.229s 9.469s
10 Charles Leclerc Sauber/Ferrari 1m29.864s 2.104s
11 Esteban Ocon Force India/Mercedes 1m30.126s
12 Kevin Magnussen Haas/Ferrari 1m30.226s
13 Carlos Sainz Renault 1m30.490s
14 Lance Stroll Williams/Mercedes 1m30.714s
15 Daniel Ricciardo Red Bull/Renault
16 Nico Hulkenberg Renault 1m30.361s
17 Sergey Sirotkin Williams/Mercedes 1m30.372s
18 Fernando Alonso McLaren/Renault 1m30.573s
19 Stoffel Vandoorne McLaren/Renault 1m31.041s
20 Marcus Ericsson Sauber/Ferrari 1m31.213s

I pronostici per la gara

Non è prevista pioggia per la gara. Questo dovrebbe in buona sostanza ripristinare gli attuali valori delle macchine in pista. E la situazione attuale dice che le Ferrari, con o senza quell’errore di valutazione in qualifica, non avrebbero avuto la velocità sufficiente per competere con Hamilton. Già da qualche gara, inoltre, stanno mostrando difficoltà impreviste nella gestione dell’usura delle gomme, un fattore che potrebbe condizionare anche il Gran Premio del Giappone come ha condizionato molte gare di questa stagione.

In circostanze normali e senza imprevisti, pur recuperando molte posizioni rispetto alla sua posizione in griglia di partenza, nella migliore delle ipotesi Vettel potrebbe giocarsi un posto sul podio. E anche questa sarebbe un’ipotesi tutt’altro che scontata.

PROBABILE VINCITORE: Lewis Hamilton (Mercedes)
GIRO PIÙ VELOCE: Lewis Hamilton (Mercedes)