Juventus-Napoli, Serie A (sabato)

Serie A
Serie A

Juventus-Napoli è il secondo anticipo della settima giornata del campionato di Serie A: le probabili formazioni, le cose da sapere e il pronostico. Si affrontano le due squadre che l’anno scorso hanno a lungo lottato per lo Scudetto e che al momento occupano le prime due posizioni in classifica.

JUVENTUS – NAPOLI | sabato ore 18:00

L’anno scorso Juventus e Napoli hanno lottato in modo appassionante per la vittoria dello Scudetto, battendo record su record. Alla fine a spuntarla è stata la Juventus, che ha vinto il settimo Scudetto consecutivo, ma il Napoli ha giocato un gran campionato. Nel corso dell’estate, la Juventus ha fatto un gran calciomercato e si è rinforzata ancora di più tesserando in particolare Cristiano Ronaldo. Il Napoli ha invece cambiato allenatore, via Sarri dentro Ancelotti. Un fuoriclasse della panchina, senza dubbio, ma che negli ultimi anni era sempre stato abituato ad allenare le squadre nettamente più forti dei campionati in cui giocavano. Il calciomercato ha invece portato qualche rinforzo utile per fare turn over, una rivoluzione rispetto alla gestione Sarri che utilizzava quasi sempre la stessa formazione.

L’anno scorso con il campionato in via di conclusione il Napoli è riuscito a vincere in casa della Juventus, riaprendo il discorso Scudetto solo per una settimana, a causa della successiva sconfitta con la Fiorentina. In quella occasione il Napoli ha fatto capire di avere compiuto un salto di qualità, confermato dall’ottimo avvio di campionato. Il Napoli ha tre punti in meno della Juventus, ma ha già affrontato la Lazio in trasferta più Milan e Fiorentina in casa. Anche in caso di pareggio in questo scontro diretto si confermerebbe in piena corsa per il titolo, e sarebbe un grande merito perché tutte le altre “grandi” contendenti sembrano già scomparse o arrese.

Le statistiche confermano la forza delle due squadre

La Juventus proprio non vuole smetterla di collezionare record su record, e grazie all’arrivo di Cristiano Ronaldo riesce ad avere grande fame di nuove vittorie pure in campionato. La squadra allenata da Allegri è a punteggio pieno: solo in quattro occasioni in totale nella storia del club i bianconeri hanno trovato la vittoria in tutte le prime sette partite di Serie A, l’ultima delle quali nella stagione 2005/06.

Dall’inizio del 2016/17 ad oggi, il Napoli è la squadra che ha segnato più gol (89) e vinto più partite (29) in trasferta in Serie A.

Juventus (130) e Napoli (116) sono le due squadre che hanno tirato di più nelle prime sei giornate di questo campionato e le due che hanno subito meno conclusioni (49 ciascuna), inoltre hanno realizzato otto gol a testa nei secondi tempi del campionato in corso: sono le squadre che segnano di più nel secondo tempo.

Le ultime notizie sulle formazioni

In vista di questa partita molto importante, l’allenatore della Juventus Allegri dovrebbe tornare a schierare il modulo di base per questa stagione che è il 4-3-3. In porta dopo il riposo concesso nell’ultima partita in cui ha giocato Perin, tornerà Szczesny. La difesa sarà molto probabilmente formata da destra a sinistra da Cancelo, Bonucci, Chiellini e Alex Sandro. A centrocampo ci sarà Pjanic nel ruolo di regista con Emre Can e Matuidi schierati come interni, visto che Khedira è ancora infortunato. In attacco si profila una nuova panchina per Dybala, perché in questo momento Allegri fa fatica a tenrfe fuori Bernardeschi che sta giocando benissimo e che allo stato attuale assicura una maggiore intensità di gioco e velocità dell’argentino. Douglas Costa è sia squalificato che infortunato, motivo per cui ci sono pochi dubbi sul fatto che con Cristiano Ronaldo in attacco ci sarà Mandzukic.

Dall’altra parte Ancelotti metterà fine al turn over e schiererà in questa partita la formazione tipo, anche se con la novità ormai confermata del 4-4-2 che ha soppiantato il 4-3-3 tipico dell’era Sarri. In porta ci sarà Ospina, visto che Meret è ancora infortunato. In difesa nonostante la buona prova di Malcuit contro il Parma, il terzino destro sarà Hysaj con Koulibaly e Albiol centrali e Mario Rui a sinistra, in attesa del ritorno di Mario Rui. I centrocampisti titolari dovrebbero essere da destra a sinistra Callejon, Hamisk nel ruolo di regista, Allan e Zielinski. Il polacco avrà il compito di fare movimenti verso il centro. In attacco giocherà Insigne che con la nuova posizione ha aumentato il suo numero di gol. Al suo fianco Milik è favorito su Mertens, che potrebbe dare un apporto maggiore entrando a partita in corso.

→ Come vedere Juventus-Napoli in diretta streaming o in TV

Il pronostico

Sarà una partita avvincente tra due squadre che arrivano facilmente al tiro. La Juventus affronterà la partita con grande concentrazione per rifarsi della sconfitta a Torino del finale della scorsa stagione e sembra avere un maggior numero di alternative e una grande forza mentale, confermata a Valencia dove ha vinto pur giocando in dieci per l’espulsione di Ronaldo. Il Napoli sembra però in grado di fare almeno un gol.

Le probabili formazioni di Juventus-Napoli

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Chiellini, Bonucci, Alex Sandro; Pjanic, Emre Can, Matuidi; Bernardeschi, Cristiano Ronaldo, Mandzukic.
NAPOLI (4-4-2): Ospina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Hamsik, Allan, Zielinski; Milik, Insigne.

PROBABILE RISULTATO: 2-1