Inter-Tottenham, Champions League (martedì)

Champions League
I pronostici sulle partite di calcio della Champions League, la più importante competizione d'Europa per squadre di club

Inter-Tottenham è una partita della prima giornata del gruppo B di Champions League, uno dei più difficili e competitivi: le probabili formazioni, le cose da sapere e il pronostico. Tutte e due le squadre hanno perso nell’ultima giornata di campionato e puntano a rifarsi in questa competizione.

INTER – TOTTENHAM | martedì ore 18:55

Inter-Tottenham è una partita già decisiva per il gruppo B di Champions League, a cui partecipano anche Barcellona e Psv Eindhoven. Pensare di fare fuori dalle prime due posizioni il Barcellona in un girone di sei partite è davvero difficile, e così teoricamente per l’altro posto disponibile per gli ottavi di finale la lotta sarà principalmente tra Inter e Tottenham, con il Psv più indietro ma comunque in grado di rubare punti preziosi alle altre contendenti, soprattutto nelle partite che giocherà in casa.

L’avvio di stagione dell’Inter

L’Inter ha iniziato il campionato come peggio non poteva. Il calendario sembrava favorevole in questo avvio di stagione e invece i risultati sono stati deludenti, così tanto che la Juventus prima in classifica è già distante otto punti. Una squadra che era stata rinforzata in estate per contendere lo Scudetto ai bianconeri si trova invece già quasi fuori dai giochi per il titolo.

Questa partita diventa così di fondamentale importanza per ritrovare anche un po’ di sicurezze e fiducia in vista del campionato. E soprattutto perché è già una sorta di spareggio per il secondo posto, perché fare fuori il Barcellona in un girone con sei partite è davvero difficile. L’Inter deve provare a eliminare il Tottenham, e il primo passaggio sarebbe vincere questa partita in casa.

Non sarà facile, perché i problemi non mancano. Finora però l’Inter non si è mai presentata per un motivo o per un altro nella sua formazione migliori, e spesso Spalletti ha fatto delle scelte discutibili. In questa partita, in cui l’Inter si gioca già mezza stagione, non ci sarà tempo per esperimenti: dentro i migliori, e tutti nei ruoli per cui sono stati comprati in estate. Dovrebbe bastare per vedere una squadra più competitiva.

I problemi del Tottenham

Il Tottenham ha iniziato la Premier League con tre vittorie consecutive, l’ultima delle quali prendendo a pallate il Manchester United a Old Trafford. Dopo quella partita sono iniziati i problemi, considerate le sconfitte contro Watford e Liverpool. Rispetto all’Inter, il Tottenham ha teoricamente più possibilità di rifarsi, perché la Premier League è più equilibrata e ci sono meno punti da recuperare.

L’allenatore Pochettino ha a disposizione gli stessi identici calciatori della scorsa stagione: il Tottenham è stata l’unica squadra inglese, tra le quattro serie professionistiche, a non avere effettuato operazioni di calciomercato in estate, né in entrata né in uscita. Il vantaggio è quello che giocano insieme da tempo e che molti giovani hanno un anno di esperienza in più. Ci sono stati poi tanti calciatori che sono arrivati fino in fondo al Mondiale con le nazionali di Belgio e Inghilterra, vedi Trippier, Alderweireld, Vertonghen, Dier, Dembele, Alli e Kane. Se dal punto di vista dell’esperienza accumulata è un indubbio vantaggio, soprattutto in campo europeo, dall’altra parte in molti hanno iniziato tardi la preparazione atletica, un problema dal punto di vista della tenuta fisica soprattutto in questo intenso mese di settembre.

Le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore dell’Inter Luciano Spalletti dovrà fare a meno del terzino Sime Vrsaljko, infortunato. Non fanno parte della lista Uefa Dalbert, Roberto Gagliardini e João Mário. Recuperabile Danilo D’Ambrosio, Lautaro Martínez non dovrebbe andare nemmeno in panchina. Il modulo di gioco dovrebbe essere il 3-4-2-1. Il portiere titolare sarà Handanovic, nella difesa a tre i titolari saranno Miranda, Skriniar e De Vrij. A centrocampo ci sarà Vecino al fianco di Brozovic, con Candreva e Asamoah sulle fasce. Sulla trequarti i titolari dovrebbero essere Nainggolan e Perisic al servizio di Icardi attaccante centrale. Al netto dell’infortunio di Vrsaljko, questa è una delle migliori formazioni possibili, con Keita e Politano pronti a entrare in caso di necessità.

Dall’altra parte l’allenatore del Tottenham Pochettino deve fare i conti con qualche assenza più pesante: non ci saranno Lloris in porta e Dele Alli sulla trequarti. Assenti anche Sissoko, Trippier e Alderweireld. Non fanno parte della lista Uefa Juan Foyth, Georges-Kévin Nkoudou e Vincent Janssen. Nell’ultima partita contro il Liverpool, Pochettino ha deciso di mettere da parte la difesa a tre passando al 4-3-1-2. Anche contro l’Inter la scelta potrebbe essere simile, anche se non è da escludere visto il rientro di Son dagli impegni con la nazionale il passaggio al 4-2-3-1 con una formazione più offensiva.

Il portiere per via dell’assenza di Lloris sarà il secondo Vorm. In difesa da destra a sinistra giocheranno Aurier, Vertonghen, Sanchez e Rose. I due mediani dovrebbero essere Dier e Dembele, con Eriksen, Lucas e Son sulla trequarti in appoggio all’attaccante centrale Kane. Lucas è stato uno dei migliori calciatori del Tottenham in questo avvio di stagione, e ha scalato posizioni nelle preferenze di Pochettino rispetto alla scorsa primavera quando veniva spesso lasciato in panchina.

Il pronostico

Il Tottenham ha un potenziale offensivo devastante e ne sa qualcosa la Juventus a cui ha segnato due gol allo Stadium lo scorso anno negli ottavi di finale in cui però ha poi passato il turno la squadra allenata da Allegri. I problemi maggiori il Tottenham li ha in fase di non possesso palla, perché ha un’impostazione di gioco simile a quella di Guardiola: fa possesso palla e gioca col baricentro alto ma lascia troppi spazi da attaccare. Facile immaginare una partita con gol, tra l’altro i due precedenti giocati a San Siro tra Inter e Tottenham sono stati altamente spettacolari: 4-3 nel 2010 e 4-1 dopo i tempi supplementari nel 2013.

C’è da aspettarsi una partita con gol da tutte e due le parti e l’Inter dovrebbe essere in grado di evitare quanto meno la sconfitta.

Le probabili formazioni di Inter-Tottenham

INTER (3-4-2-1): Handanovic; De Vrij, Skriniar, Miranda; Candreva, Vecino, Brozovic, Asamoah; Perisic, Nainggolan; Icardi.
TOTTENHAM (4-2-3-1): Vorm; Aurier, Sanchez, Vertonghen, Rose; Dier, Dembele; Son, Eriksen, Lucas Moura; Kane.

PROBABILE RISULTATO: 2-2