Italia-Polonia, Nations League (venerdì)

Uefa Nations League
Uefa Nations League

Italia-Polonia è una partita della prima giornata del gruppo 3 della League A della Nations League: le probabili formazioni, le cose da sapere e il pronostico. Sarà la prima partita ufficiale dell’Italia con Roberto Mancini come nuovo commissario tecnico.

ITALIA – POLONIA | venerdì ore 20:45

Italia e Polonia giocano la prima partita del gruppo 3 della League A a cui prende parte anche il Portogallo. In ottica primo posto, è già una partita da vincere per gli azzurri.

L’Italia riparte da Roberto Mancini

La nazionale italiana dopo avere fallito la qualificazione ai Mondiali del 2018 è stata affidata a Roberto Mancini, scelto come nuovo commissario tecnico. Si tratta di un allenatore vincente, anche se i suoi successi maggiori li ha ottenuti con Inter e Manchester City, alla guida di squadre che erano nettamente migliori delle altre nei rispettivi campionati. E senza mai esprimere un gran gioco a livello tattico.

Mancini, un abile selezionatore

Mancini è però sempre stato molto abile a influenzare le scelte di calciomercato dei club che allenava, richiedendo calciatori con caratteristiche specifiche anche a costo di pagarli a peso d’oro. Un bravo commissario tecnico è un abile selezionatore ancora prima che allenatore di campo, e da questo punto di vista Mancini potrebbe essere un profilo vincente per l’Italia. A livello tattico non è mai stato ossessionato da un solo modulo, ma ha sempre saputo modificare le sue squadre in base alle caratteristiche, oltre che dei suoi calciatori, anche degli avversari. Da questo punto di vista uno come Mancini potrebbe essere anche più indicato alla guida di una nazionale rispetto ad esempio a Sarri, che ha una tattica di gioco precisa che richiede tanto lavoro sul campo e non adatta a tutti i calciatori.

Che Italia sarà

Le prime amichevoli con Roberto Mancini come commissario tecnico non sono state indimenticabili, vittoria per 2-1 contro l’Arabia Saudita, netta sconfitta 3-1 con la Francia e pareggio 1-1 con l’Olanda. Si trattava però di partite amichevoli, e da giocare senza poi avere l’obiettivo del Mondiale. Per molti calciatori erano le ultime partite prima delle vacanze estive. Da un punto di vista motivazionale, questa prima partita ufficiale contro la Polonia vedrà i calciatori ben più sul pezzo e quanto meno la squadra ha un’identità di gioco già trovata sulla base del 4-3-3.

Il modulo scelto da Roberto Mancini è infatti il 4-3-3. Mancini punta molto sul gioco sulle fasce, motivo per cui userà sempre terzini di spinta e attaccanti esterni abili a crossare e anche a rientrare centralmente per tirare. Inoltre Mancini ama i centrocampisti abili negli inserimenti e gli attaccanti con una notevole stazza fisica e abili nel gioco aereo come Balotelli e Belotti.

Le ultime notizie sulle formazioni

Donnarumma è stato scelto per il momento come erede di Buffon, mentre Perin sarà il secondo. In difesa Mancini dovrebbe scegliere Zappacosta a destra e Criscito a sinistra con Bonucci-Chiellini in mezzo. A centrocampo la regia verrà affidata a Jorginho, con Baselli e Pellegrini scelti come interni. In attacco con Balotelli centravanti, ci sarà Insigne a sinistra e il ballottaggio tra Bernardeschi e Chiesa dall’altra parte.

Mancini punta sulla qualità tecnica, e potrebbe sorprendere schierando Bernardeschi da interno di centrocampo al posto di Baselli, con Chiesa titolare in attacco. Sarebbe una formazione ancora più offensiva, anche se forse troppo sbilanciata in attacco e con poca sostanza in fase di non possesso palla. Un modulo che potrebbe funzionare contro la Polonia inconcludente vista ai Mondiali, ma che diventerebbe rischioso contro avversarie di maggiore valore, come già visto con la Francia. La crescita della nazionale italiana e dei suoi calciatori passa però anche da queste sconfitte, anche perché con la mancata qualificazione a Russia 2018 si è già toccato il fondo e si deve anche azzardare per provare a risollevarsi.

La Polonia dopo il deludente Mondiale 2018 in cui è stato eliminata già nella fase gironi ha cambiato commissario tecnico. Per Jerzy Brzęczek sarà la prima partita ufficiale da allenatore della nazionale. Il modulo di gioco dovrebbe essere il 4-2-3-1, e in campo ci saranno tante conoscenze, vecchie e nuove, del campionato italiano. Il portiere sarà Szczesny (Juventus), poi Bereszynski (Sampdoria) terzino destro, Glik (ex Torino) centrale e Zielinski (Napoli) a centrocampo. In attacco probabile panchina per Milik: nel 4-2-3-1 c’è spazio solo per un attaccante centrale, e il titolare sarà Lewandowski del Bayern Monaco.

Come vedere Italia-Polonia in Tv e in streaming

La partita tra Italia e Polonia sarà trasmessa in diretta TV su Rai 1 e in streaming tramite l’app e il sito della Rai.

Il pronostico

La Polonia vista al Mondiale ha deluso parecchio, soprattutto a livello fisico e tattico. La squadra è arrivata a giocare il Mondiale sulle gambe, non è mai riuscita a imporre il suo gioco. Ha pesato in negativo soprattutto il rendimento di Krychowiak, che dopo la vittoria dell’Europa League ai tempi del Siviglia non è mai riuscito a ripetersi su alti livelli. Puntando sul centrocampo e sul possesso palla, l’Italia potrebbe avere la meglio ed è favorita per la vittoria, anche se contro Lewandowski, l’ottimo Zielinski di questo avvio di stagione e Milik pronto a entrare nella ripresa, un gol subito è sempre da mettere in conto.

Le probabili formazioni di Italia-Polonia

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Zappacosta, Bonucci, Chiellini, Criscito; Pellegrini, Jorginho, Benassi; Bernardeschi, Balotelli, Insigne.
POLONIA (4-2-3-1): Szczesny; Bereszynski, Glik, Bednarek, Pietrzak; Goralski, Krychowiak; Kurzawa, Zielinski, Makuszewski; Lewandowski.

PROBABILE RISULTATO: 2-1