Sampdoria-Napoli, Serie A (domenica)

Serie A
Serie A

Sampdoria-Napoli è la partita più importante delle sei di Serie A che si giocheranno domenica sera: le probabili formazioni, le cose da sapere e il pronostico. Il Napoli ha vinto le prime due partite di campionato in rimonta, contro avversarie non semplici come Lazio e Milan. La Sampdoria ha giocato solo una partita, e l’ha persa giocando male.

SAMPDORIA – NAPOLI | domenica ore 20:30

Il Napoli ha vinto le prime due partite di campionato in rimonta, contro avversarie non semplici come Lazio e Milan. La Sampdoria ha giocato solo una partita, e l’ha persa giocando male.

La Sampdoria è competitiva, ma tocca dimostrarlo

La Sampdoria ha giocato solo una partita finora in campionato, e l’ha persa giocando male contro l’Udinese. Del resto la Sampdoria non era nuova a prestazioni negative in trasferta. Per quasi tutto il campionato passato, la squadra allenata da Giampaolo è stata a tratti irresistibile in casa, mentre fuori casa ha spesso lasciato a desiderare. A Marassi, contro un’avversaria di alto livello come il Napoli, c’è da aspettarsi grande agonismo e applicazione da parte dei calciatori della Sampdoria. I precedenti recenti non inducono all’ottimismo: la Sampdoria non vince contro il Napoli da maggio 2010, da allora 11 sconfitte e tre pareggi. In particolare il Napoli ha vinto tutte le ultime cinque partite di Serie A contro la Sampdoria segnando quindici gol, esattamente tre in media a partita.

Stavolta però se giocherà al massimo delle sue possibilità, la Sampdoria potrebbe mettere in difficoltà il Napoli. Anche quest’anno, come in quelli passati, il presidente Ferrero ha fatto partire alcuni dei suoi calciatori migliori (Viviano, Ferrari, Torreira e Zapata). Stavolta però la Sampdoria è stata molto attiva anche in entrata, col direttore sportivo Sabatini che ha provato qualche colpo a sorpresa (Audero, Ronaldo Vieira, Junior Tavares) e dei calciatori da rilanciare dopo annate negative: Defrel, Ekdal, Tonelli e Saponara. L’acquisto più importante è stato quello del giovane Jakub Jankto, che nella Sampdoria può continuare il suo processo di crescita. Marco Giampaolo è un allenatore che generalmente favorisce la crescita individuale dei centrocampisti molto tecnici. Jankto lo è, e potrebbe diventare un valore aggiunto di questa squadra.

Napoli, cambia l’allenatore ma non le vittorie in rimonta

Il Napoli ha vinto le prime due partite di campionato in rimonta: anche nella scorsa Serie A era stata quella ad aver recuperato più punti da situazioni di svantaggio (28 nel 2017/18). Stavolta però Ancelotti preferirebbe vincere amministrando la partita fin dall’inizio, anche perché non è pensabile riuscire sempre a rimontare uno svantaggio iniziale.

Con Ancelotti allenatore qualche cambiamento rispetto alla gestione Sarri già si è intravista. Innanzi tutto Marek Hamsik impiegato nel ruolo di regista, poi Arkadiusz Milik titolare nel ruolo di attaccante centrale, con Dries Mertens che torna nel ruolo di esterno. Ancelotti ha detto inoltre che in alcune partite Mertens potrebbe essere impiegato da seconda punta, in un 4-2-3-1 che però difficilmente verrà mai proposto come tattica di gioco iniziale.

Un’altra novità rispetto alla precedente gestione potrebbe essere quella di un maggiore ricorso al turn over. Sarri faceva giocare quasi sempre gli stessi undici, Ancelotti è più predisposto ai cambi e lo si noterà soprattuto in prossimità delle partite di Champions League. Già in questa partita, ad esempio, Sarri potrebbe fare risposare Hamsik e soprattutto Callejon, che con Sarri non saltava una partita.

Le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore della Sampdoria Giampaolo non ha gradito la sconfitta contro l’Udinese e potrebbe cambiare diversi calciatori. Sulla trequarti ad esempio Saponara potrebbe sostituire Gaston Ramirez, e anche Caprari potrebbe soffiare il posto a Defrel. Quasi certo l’impiego dell’ex di turno Tonelli al centro della difesa, probabilmente al fianco di Andersen con Colley relegato in panchina.

Dall’altra parte Ancelotti potrebbe fare un paio di cambi nella formazione titolare, con Diawara e Verdi al posto di Hamsik e Callejon. In porta, con Meret ancora infortunato, conferma per il nuovo arrivato Ospina al posto di Karnezis. Niente da fare invece a centrocampo per Fabian Ruiz, tornato ad allenarsi in gruppo solo venerdì.

Come vedere Sampdoria-Napoli in diretta TV o in streaming

La partita Sampdoria-Napoli sarà trasmessa in diretta TV su Sky Sport Serie A e Sky Sport 255, e in streaming tramite l’app SKY GO.

Il pronostico

La Sampdoria in casa nello scorso campionato ha giocato ottime partite e c’è da aspettarsi una squadra decisa a rifarsi dopo la brutta sconfitta contro l’Udinese. La squadra allenata da Ancelotti ha però dimostrato di sapere reagire a tutte le difficoltà, vincendo in rimonta contro squadre più competitive della Sampdoria come Lazio e Milan, motivo per cui il Napoli dovrebbe vincere o quanto meno evitare la sconfitta in una partita da almeno due gol.

Le probabili formazioni di Sampdoria-Napoli

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Bereszysnki, Andersen, Tonelli, Murru; Barreto, Ekdal, Jankto; Saponara; Caprari, Quagliarella.
NAPOLI (4-3-3): Ospina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Diawara, Zielinski; Verdi, Milik, Insigne.

PROBABILE RISULTATO: 1-2