Bologna-Inter, Serie A (sabato)

Serie A
Serie A

Bologna-Inter è la prima partita della terza giornata del campionato di Serie A: le probabili formazioni, le cose da sapere e il pronostico. L’Inter ha fatto un solo punto nelle prime due partite, e in caso di mancata vittoria già si potrebbe parlare di mezzo fallimento per una stagione che era iniziata con aspettative altissime.

BOLOGNA – INTER | sabato ore 18:00

Bologna-Inter è la prima partita della terza giornata del campionato di Serie A. L’Inter ha fatto un solo punto nelle prime due partite, e in caso di mancata vittoria già si potrebbe parlare di mezzo fallimento per una stagione che era iniziata con aspettative altissime. Anche l’avvio di campionato del Bologna non è stato eccezionale, con un solo punto raccolto tra Spal e Frosinone.

Il Bologna ha già meno entusiasmo

L’entusiasmo per l’arrivo di un allenatore ambizioso come Pippo Inzaghi è già scemato dopo i primi risultati. Nelle prime due partite contro Spal e Frosinone, avversarie di certo non insormontabili, il Bologna ha fatto un solo punto senza segnare gol. Con l’aggravante di avere giocato in campo neutro la partita contro il Frosinone.

L’ingaggio di Pippo Inzaghi ha fatto passare in secondo piano il calciamercato del Bologna, che più che dare ha tolto alla rosa rossoblù. Se la partenza di un portiere affidabile come Mirante è stata ben sostituita dall’arrivo del valido Skorupski, le cessioni di Verdi e Di Francesco hanno privato l’attacco di due calciatori fondamentali per la salvezza dello scorso anno, soprattutto il primo.

In difesa sono arrivati buoni rinforzi. Oltre al citato Skorupski, c’è l’ex Udinese Danilo che potrà ritornare quello dei tempi migliori in una difesa a tre. Federico Mattiello, se lasciato in pace dagli infortuni, può dare un buon contributo da esterno destro, e a sinistra c’è Mitchell Dijks che ha dato buone impressioni nelle prime due partite di campionato.

Le incognite maggiori riguardano l’attacco, anche per via dello schema troppo difensivo di Inzaghi: se da calciatore era un grande attaccante, da allenatore è attento prima di tutto alla fase difensiva, e lo ha confermato negli ultimi due anni al Venezia. Il modulo di base impiegato da Inzaghi è il 3-5-2, con esterni nemmeno troppo offensivi. I gol, oltre agli attaccanti, li portano solitamente i centrocampisti interni con i loro inserimenti: in particolare Blerim Dzemaili sembra adatto a questo tipo di gioco. Palacio, che era il più in forma, si è infortunato. Santander non ha entusiasmato, e Falcinelli non riesce più a segnare con regolarità dai tempi del Crotone.

L’Inter è più forte, ma dovrà dimostrarlo

Il primo tempo contro il Torino è stata una dimostrazione, purtroppo per i suoi tifosi troppo breve, del grande potenziale dell’Inter in questa stagione. Vittoria per due a zero e vittoria che sembrava al sicuro. Poi gli errori di Handanovic e una prestazione non all’altezza dei primi quarantacinque minuti, hanno permesso al Torino di pareggiare. E così, con un solo punto in due partite, l’Inter si ritrova a meno cinque dalla Juventus. Una nuova mancata vittoria renderebbe così difficile lottare per quello Scudetto che, seppure difficile da vincere, sembrava quanto meno possibile contendere alla Juventus.

La squadra è stata rinfozata in estate, e su questo non ci sono dubbi. Le uniche cessioni pesanti sono state quelle di João Cancelo e Rafinha, però sono arrivati rinforzi di grande livello in tutti i reparti: Radja Nainggolan è il trequartista mancato la scorsa stagione, con le caratteristiche richieste nel ruolo dall’allenatore Spalletti. Finora non è stato disponibile per un infortunio, ma finalmente contro il Bologna sarà in campo e la sua carica agonistica potrebbe essere importante per tutta la squadra. Sime Vrsaljko e Kwadwo Asamoah sembrerebbero risolvere il problema storico dei terzini. Dalbert quando impiegato ha mostrato ancora una volta tutti i suoi limiti e proprio per questo motivo Asamoah nonostante alcuni problemi fisici stringerà i denti. Stefan De Vrij è un ottimo partner di Milan Skriniar, uno dei migliori difensori in circolazione. Matteo Politano, Lautaro Martinez e Keita Baldé aumentano la concorrenza in attacco e sostituiscono il posto occupato l’anno scorso dal deludente Candreva. Resta il dubbio del centrocampo, dove il rendimento di Marcelo Brozovic continua a essere troppo altalenante.

Le ultime notizie sulle formazioni

Nonostante lo zero nella casella dei gol segnati, l’allenatore Pippo Inzaghi non ha nessuna intenzione di cambiare modulo. Sarà ancora 3-5-2 con Falcinelli e Santander favoriti su Destro, mentre l’ex Palacio è ancora indisponibile. Sulle fasce confermati Mattiello e Dijks, tra i più positivi in questo avvio di stagione finora complessivamente deludente. La difesa sarà guidata da Danilo. A centrocampo torna disponibie Nagy, che ha scontato la squalifica. Difficile però che vinca il ballottaggio con Pulgar come regista di centrocampo. Inzaghi confermerà Poli e Dzemaili come interni di centrocampo.

Dall’altra parte Spalletti dovrebbe fare un cambio di modulo e schierare la difesa a tre con D’Ambrosio che verrà affiancato a De Vrij e Skriniar, con Miranda ancora in panchina. Gli esterni saranno Asamoah e Vrsaljko, recuperati dai rispettivi acciacchi rimediati contro il Toro. Col 3-4-2-1 Spalletti vuole dare maggiore equilibrio e copertura in fase di non possesso palla, e l’escluso in avanti dovrebbe essere Politano visto che ci sarà probabilmente l’esordio di Nainggolan dal primo minuto. In attacco gli altri titolari saranno Icardi e Perisic.

Come vedere Bologna-Inter in diretta TV o in streaming

La partita tra Bologna e Inter verrà trasmessa in diretta Tv da Sky Sport e in streaming tramite l’app di Sky GO.

Il pronostico

Il Bologna farà una partita difensiva, e con l’Inter che passerà alla difesa a tre le occasioni da gol potrebbero non essere molte soprattutto nel primo tempo. Alla lunga la maggiore qualità tecnica dell’Inter dovrebbe venire fuori, anche perché il Bologna, ancora fermo a zero gol, appare troppo più debole in attacco. L’Inter dovrebbe vincere la prima partita di questo campionato, in una partita in cui sarà difficile vedere più di tre gol complessivi.

Le probabili formazioni di Bologna-Inter

BOLOGNA (3-5-2): Skorupski; Gonzalez, Danilo, Helander; Mattiello, Poli, Pulgar, Dzemaili, Dijks; Falcinellli, Destro.
INTER (3-4-2-1): Handanovic; D’Ambrosio, de Vrij, Skriniar; Vrsaljko, Vecino, Brozovic, Asamoah; Nainggolan, Perisic; Icardi.

PROBABILE RISULTATO: 0-2