Europa League: Ufa-Glasgow Rangers, Molde-Zenit San Pietroburgo e Bordeaux-Gent (giovedì)

I pronostici sulle partite di calcio della Europa League

Ritorno dei playoff di Europa League. Ecco i pronostici su tre partite: Ufa, Molde e Bordeaux affrontano rispettivamente Glasgow Rangers, Zenit San Pietroburgo e Gent.

UFA – GLASGOW RANGERS | giovedì ore 16:00

Da quando sono allenati da Steven Gerrard, i Glasgow Rangers hanno disputato undici partite ufficiali e non sono mai stati sconfitti. L’ex capitano del Liverpool si è calato benissimo in questo nuovo ruolo, ha deciso di puntare su una tattica di gioco prudente e sta spesso ricevendo indicazioni positive dai propri calciatori, che si sacrificano in fase di non possesso palla.

Giovedì scorso, il club protestante di Glasgow – da sempre contrapposto al Celtic, tradizionalmente associato alla comunità cattolica di quella città – ha ottenuto una preziosa vittoria casalinga per 1-0 sull’Ufa, in una partita valida per l’andata dei playoff di Europa League: il gol decisivo è stato segnato da Connor Goldson al 41′ del primo tempo. La compattezza, l’organizzazione tattica e lo spirito di squadra – concetti tanto cari a Gerrard – hanno fatto ancora una volta la differenza.

Anche l’Ufa opta per un calcio molto pratico. Non avendo grandissima qualità, gioca in modo prudente e punta soprattutto su un’attenta copertura degli spazi. Nella sfida di ritorno contro i Rangers, peraltro, la formazione russa dovrà tentare di concedere poco a livello difensivo: se subisse una rete, infatti, avrebbe poi bisogno di segnarne almeno tre. Soprattutto nei minuti iniziali, insomma, il match sarà probabilmente bloccato e tutt’altro che divertente.

Il pronostico

Ci sono buone possibilità che questa partita si chiuda con meno di tre gol totali. Il primo tempo, in particolare, potrebbe essere caratterizzato da non più di una rete. I Glasgow Rangers otterranno verosimilmente almeno un pareggio.

Le probabili formazioni di Ufa-Glasgow Rangers

UFA (5-3-1-1): Belenov; Zhivoglyadov, Tabidze, Nedelcearu, Alikin, Jokic; Paurevic, Carp, Salatic; Oblyakov; Sly.
GLASGOW RANGERS (4-2-3-1): McGregor; Tavernier, Goldson, Katic, Flanagan; Jack, Ejaria; Candeias, Arfield, Kent; Morelos.

PROBABILE RISULTATO: 1-1

MOLDE – ZENIT SAN PIETROBURGO | giovedì ore 19:00

Lo Zenit è vicino all’approdo alla fase a gironi di Europa League. Dopo essere stato sconfitto per 4-0 dalla Dinamo Minsk nell’andata del terzo turno preliminare, ha centrato una clamorosa rimonta: ha trascinato ai tempi supplementari il match di ritorno, in cui si è infine imposto per 8-1. Il club di San Pietroburgo è stato protagonista di una buona reazione anche nel primo round dei playoff: perdeva per 1-0 in casa contro il Molde, ma poi ha ribaltato la situazione ed è riuscito a ottenere una preziosa vittoria per 3-1.

La squadra allenata da Sergey Semak, inoltre, comanda la classifica della Russian Premier League a punteggio pieno, con due lunghezze di vantaggio nei confronti dello Spartak Mosca. Il tecnico nativo di Sychanskoe, dunque, sta svolgendo un ottimo lavoro: subentrato a Roberto Mancini, ha recentemente confermato le proprie qualità, già mostrate durante l’esperienza all’Ufa.

A proposito di allenatori, il Molde è guidato in panchina da Ole Gunnar Solskjaer, ex attaccante di alto livello, che decise l’emozionantissima finale della Champions 1998-1999, vinta dal Manchester United sul Bayern Monaco. Il norvegese si affida a un propositivo 4-3-3: la sua squadra potrebbe creare nuovamente qualche problema allo Zenit, non sempre irreprensibile in fase difensiva, ma faticherà a ottenere un successo, perché è reduce da tre sconfitte consecutive in partite ufficiali e sarà chiamata a sfidare una formazione molto forte, blasonata e attualmente ricca di fiducia.

Il pronostico

Almeno tre gol potrebbero caratterizzare questa partita, dalla quale lo Zenit San Pietroburgo uscirà probabilmente imbattuto. Entrambe le squadre dovrebbero segnare.

Le probabili formazioni di Molde-Zenit San Pietroburgo

MOLDE (4-3-3): Linde; Gabrielsen, Remmer, Forren, Haugen; Aursnes, Hussain, Sarr; Hestad, Haland, Strand.
ZENIT SAN PIETROBURGO (4-3-3): Lunev; Smolnikov, Ivanovic, Mevlja, Nabiullin; Kranevitter, Paredes, Kuzyaev; Driussi, Dzyuba, Mak.

PROBABILE RISULTATO: 2-2

BORDEAUX – GENT | giovedì ore 20:45

Il Bordeaux aveva individuato in Thierry Henry l’uomo al quale affidare la guida tecnica, dopo l’improvvisa separazione da Gustavo Poyet, che ha criticato pubblicamente i propri vertici societari ed è stato esonerato. Le trattative con il formidabile ex attaccante francese, però, si sono ormai interrotte: adesso, quindi, i Girondins hanno bisogno di trovare un nuovo allenatore. Il nome che circola maggiormente nelle ultime ore è quello di Claudio Ranieri: per il momento, Eric Bedouet continua ad assicurare l’interim, da lui già garantito in occasione delle ultime tre partite.

Questa fase di transizione, insomma, sta durando più del previsto: si tratta di un serio problema per i calciatori, che non hanno certezze e potrebbero affrontare con poca fiducia il match interno contro il Gent, valido per il ritorno dei playoff di Europa League. La sfida d’andata si è chiusa sullo 0-0.

È probabile che il Bordeaux sia protagonista di un inizio prudente: qualora subisse una rete, del resto, si troverebbe in una situazione delicatissima. Bedouet, comunque, sta puntando su uno schieramento offensivo: la squalifica del difensore centrale Jules Koundé, oltretutto, lo priverà di un elemento importante in fase di non possesso. Alla lunga, il Gent – altra formazione abituata a giocare in modo spregiudicato – riuscirà verosimilmente a rendersi pericoloso.

Il pronostico

Il primo tempo potrebbe essere contraddistinto da non più di un gol. Il Gent segnerà presumibilmente nella ripresa.

Le probabili formazioni di Bordeaux-Gent

BORDEAUX (4-3-3): Costil; Palencia, Lewczuk, Pablo, Poundjé; Lerager, Plasil, Sankharé; Kalu, Briand, Kamano.
GENT (4-2-3-1): Kalinic; Foket, Rosted, Plastun, Asare; Verstraete, Odjidja-Ofoe; Limbombe, Chakvetadze, Yaremchuk; Awoniyi.

PROBABILE RISULTATO: 1-1