Inter-Torino, Serie A (domenica)

Serie A
Serie A

Inter-Torino è la partita più importante delle sei di Serie A che si giocheranno domenica sera: le probabili formazioni, le cose da sapere e il pronostico. L’Inter, che sulla carta sembrava la principale rivale della Juventus per la vittoria dello Scudetto, ha perso all’esordio contro il Sassuolo. Anche il Torino ha perso la prima di campionato, e cercherà di muovere almeno la classifica.

INTER – TORINO | domenica ore 20:30

Inter-Torino è la partita più importante delle sei di Serie A che si giocheranno domenica sera. L’Inter, che sulla carta sembrava la principale rivale della Juventus per la vittoria dello Scudetto, ha perso all’esordio contro il Sassuolo. Anche il Torino ha perso la prima di campionato, e cercherà di muovere almeno la classifica.

L’Inter non è un bluff, non ancora

L’Inter ha perso la prima partita di campionato contro il Sassuolo. Un risultato senza dubbio clamoroso, ma non una tragedia perché c’è ancora il tempo per recuperare. La squadra è stata rinfozata in estate, e su questo non ci piove. Che poi possano esserci dei problemi collaterali può starci, e non sarebbe la prima volta, soprattutto nel caso dell’Inter. Oggettivamente è però difficile affermare che l’Inter non sia quanto meno più forte dell’anno passato.

Le uniche cessioni dolorose sono state quelle di João Cancelo e Rafinha, però sono arrivati rinforzi di grande livello in tutti i reparti: Radja Nainggolan è il trequartista mancato la scorsa stagione, con le caratteristiche richieste nel ruolo dall’allenatore Spalletti. Lautaro Martinez è un attaccante molto promettente, che potrà fare rifiatare Icardi: si è però ambientato così bene che non è da escludere un suo impiego stabile con Icardi. Sime Vrsaljko e Kwadwo Asamoah risolvono il problema storico dei terzini, Stefan De Vrij sarà una valida alternativa a Miranda e Milan Skriniar, Matteo Politano e Keita Baldé aumentano la concorrenza in attacco. E così se Marcelo Brozovic si confermerà nel ruolo di centrocampista centrale, questa Inter potrà lottare fino in fondo per il titolo con la Juventus.

Nella prima partita contro il Sassuolo ancora non c’erano parecchi dei nuovi rinforzi. Vrsaljko non ha giocato, e Spalletti ci ha messo del suo dando ancora fiducia al deludente Dalbert invece di schierare Asamoah, che invece è stato dirottato a centrocampo in un ruolo che ormai non ricopriva da tempo in partite ufficiali. Non c’era nemmeno Skrinian, che dei centrali appare l’unico insostituibile. Con la formazione al completo, quando rientrerà anche Nainggolan, l’Inter sarà davvero difficile da battere.

Il Torino punta deciso all’Europa League

Il Torino non è stato fortunato contro la Roma: dal gol annullato a Iago Falque per un fuorigioco di millimetri, a quello segnato in chiusura di partita con un gran tiro al volo di Dzeko. La squadra di Mazzarri ha però confermato di essere tostissima sul piano fisico, e difficile da battere per tutte le avversarie della Serie A. A maggior ragione dopo gli acquisti degli ultimi giorni di calciomercato: con Simone Zaza e Roberto Soriano, l’allenatore Mazzarri ha alternative di livello in tutti i reparti e avrà sempre l’imbarazzo della scelta, senza nemmeno essere impegnato in Europa.

Le principali garanzie del Torino per questa nuova stagione sono le conferme di Mazzarri come allenatore, che l’anno scorso subentrando a stagione in corso a Mihajlovic non ha avuto il tempo di trasmettere le sue idee di gioco ai calciatori, e quella del forte attaccante Andrea Belotti. Belotti vorrà migliorare il suo rendimento rispetto alla passata stagione in cui è stato penalizzato dagli infortuni e anche dal rendimento non eccezionale della sua squadra, che spesso non lo ha messo nelle condizioni di fare gol.

Il vantaggio del Torino è quello di avere cambiato poco in estate, mentenendo i suoi pezzi pregiati e facendo un gran lavoro con Mazzarri nel corso del ritiro. I calciatori hanno assimilato i movimenti tipici del 3-5-2 e il Torino potrà diventare una squadra in grado di lottare per un posto in Europa League e impensierire di volta in volta anche le squadre che lottano per lo Scudetto.

Le squadre allenate da Mazzarri sono sempre state molto concrete, e puntano prima di tutto sul carattere e sull’agonismo. I calciatori sembrano quelli giusti per un gioco di questo tipo, e gli inserimenti dei nuovi arrivati Izzo e Meitè. Sta andando bene anche il gioco sulle fasce, in particolare questa potrebbe essere una gran stagione per De Silvestri.

Le ultime notizie sulle formazioni

Radja Nainggolan fa parte della lista dei convocati dell’Inter, ma al massimo giocherà una parte del secondo tempo. Al suo posto nel ruolo di trequartista verrà confermato Lautaro Martinez, che giocherà in appoggio a Icardi. Importante il rientro in difesa di Skriniar, con Vrsaljko che farà il suo esordio da terzino destro e Asamoah che giocherà a sinistra. Sarà la formazione tipo, al netto dell’assenza di Nainggolan e dei ballottaggi che ci saranno di volta in volta in attacco: per questa partita Politano è favorito su Keita, intoccabile Perisic sull’altra fascia.

Nel Torino in settimana si è infortunato Baselli, che non sarà della partita: al suo posto Soriano. Dovrebbero regolarmente scendere in campo Izzo e De Silvestri, usciti anzi tempo contro la Roma per problemi fisici ma ormai recuperati. Sulla fascia sinistra tornerà a giocare il più difensivo Ansaldi, al rientro dalla squalifica, anche se Berenguer era stato tra i migliori contro la Roma. In attacco i titolari saranno Iago Falque e Belotti, col nuovo arrivato Zaza che entrerà a partita in corso.

Come vedere Inter-Torino in diretta TV o in streaming

La partita Inter-Torino sarà trasmessa in diretta TV su Sky Sport Serie A e Sky Sport 252, e in streaming tramite l’app SKY GO.

Il pronostico

Persa la prima partita, l’Inter non può permettersi un altro risultato che non sia la vittoria. Non sarà facile, perché il Torino ha una squadra tostissima, soprattutto a centrocampo, ma con una formazione più sensata rispetto a quella vista col Sassuolo e con il fattore San Siro, l’Inter dovrebbe centrare i tre punti.

Le probabili formazioni di Inter-Torino

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Vrsaljko, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Vecino, Brozovic; Politano, Martinez, Perisic, Icardi.
TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, N’Koulou, Moretti; De Silvestri, Soriano, Rincon, Meité, Ansaldi; Iago Falque, Belotti.

PROBABILE RISULTATO: 2-1