Athletic Bilbao-Leganes, Liga spagnola (lunedì)

I pronostici sulla Liga, il principale campionato spagnolo di calcio

Con Athletic Bilbao-Leganes si conclude stasera, alle 22:00, la prima giornata di Liga spagnola della stagione 2018-2019. Sono due squadre che hanno investito molto e sono cambiate molto, durante il calciomercato. Potrebbe uscirne una partita divertente: sarà la prima ufficiale di Berizzo alla guida dell’Athletic.

ATHLETIC BILBAO – LEGANES | lunedì ore 22:00

Athletic Bilbao-Leganes è una partita tra due squadre “deluse” per i risultati della stagione scorsa, conclusa da entrambe in quartultima posizione in classifica. Entrambe hanno cambiato molto, durante la sessione estiva di calciomercato, a cominciare dagli allenatori.

Strade parallele: l’Athletic Bilbao e Berizzo

Eduardo Berizzo, apprezzato allenatore nel Celta Vigo dal 2014 al 2017, è il nuovo allenatore dell’Athletic Bilbao. Ha firmato un accordo annuale lo scorso mese di maggio, quando era svincolato. Sia lui sia la squadra che allena vengono da una stagione molto deludente, per ragioni diverse. Berizzo era stato incaricato di allenare il primo Siviglia della complicata era post Monchi, ma il suo accordo biennale è saltato a dicembre. Dopo la diagnosi della malattia resa pubblica a novembre (un tumore alla prostata) e le cure, è tornato ad allenare solo per pochi giorni prima di essere esonerato a causa dei risultati deludenti della squadra nella prima parte di stagione.

L’Athletic Bilbao ha concluso il campionato in quartultima posizione (condivisa con il Leganes). Cuco Ziganda, già in precedenza nello staff dell’Athletic come allenatore della seconda squadra, ha goduto di ampia fiducia da parte della società fin quasi al termine della stagione scorsa, quando è stato reso noto che non sarebbe più stato l’allenatore in questa. Alcuni infortuni seri, come quello capitato a Iker Muniain e poi quello di Raul Garcia, hanno certamente condizionato il rendimento della squadra, così come quelli ricorrenti capitati ad Aritz Aduriz nel corso della stagione. Ma al di là di questo è emersa con una certa evidenza la consapevolezza di non avere più, né anagraficamente né qualitativamente, una squadra all’altezza degli impegni da portare avanti in campionato e in Europa League.

Gli acquisti dell’Athletic

L’Athletic ha preso dal Paris Saint-Germain per circa 25 milioni di euro il ventottenne terzino sinistro basco Yuri Berchiche, già passato nelle giovanili del Bilbao una decina di anni fa. Che le aspettative su di lui siano molto alte lo dimostra anche la clausola di rescissione fissata a 100 milioni. La breve e in parte deludente esperienza al PSG era stata preceduta da stagioni di prestazioni molti incoraggianti con la Real Sociedad e in prestito all’Eibar.

Dall’Eibar è arrivato in prestito anche un terzino destro, Ander Capa, probabile riserva di Óscar De Marcos, e il mediano difensivo Dani Garcia, che invece potrebbe diventare titolare al posto di Iturraspe. È poi rientrato dal prestito il centrocampista e trequartista Unai López, uno dei giocatori più influenti nel Rayo Vallecano che ha vinto la scorsa edizione del campionato di seconda divisione. Sembra che piaccia molto anche a Berizzo, a giudicare da quanto lo ha fatto giocare nelle amichevoli estive (ha anche segnato due gol). Potrebbe rubare il posto da titolare a Beñat Etxebarría.

Il problema principale da risolvere, per l’Athletic, è l’attacco. Aduriz ha 37 anni ma parte ancora una volta come centravanti titolare. E i ripetuti tentativi compiuti da Ziganda – e prima ancora da Ernesto Valverde – di avviare una carriera da punta centrale per Inaki Williams hanno confermato sì il grande talento di questo esterno ventiquattrenne ma anche una sua non completa affidabilità sotto porta.

Cosa aspettarsi dal Leganes

Il cambiamento più importante nel Leganes, che ha concluso la stagione scorsa in quartultima posizione, riguarda l’allenatore. Asier Garitano ha lasciato il posto all’argentino Mauricio Pellegrino, ex vice di Rafael Benítez al Liverpool e apprezzato allenatore dell’Alaves due stagioni fa. Viene da una negativa esperienza in Premier League, con il Southampton, che lo ha esonerato a marzo scorso.

Il Leganes ha preso in prestito dall’Athletic Bilbao un mediano di grande forza fisica, Mikel Vesga, ma in quel ruolo ha già uno dei suoi migliori giocatori degli ultimi anni, Gabriel Pires (che però potrebbe lasciare la squadra). Per l’attacco è arrivato in prestito dal Southampton il ventisettenne argentino Guido Carrillo, una punta centrale molto forte di testa (è alto 1,87 m) e molto bravo a tenere palla e attirare marcature liberando i compagni. Ci saranno anche Youssef En-Nesyri, arrivato dal Malaga per 6 milioni di euro, e Diego Rolan in prestito dal Deportivo La Coruna. Per rafforzare la difesa è stato preso in prestito dal Granada Rubén Pérez, un mediano di lunga esperienza nel campionato spagnolo.

Le scelte di mercato fatte dal Leganes sono state giudicate positivamente dagli addetti. Ma come in tutti i casi in cui si cambia bene ma molto – a cominciare dalla panchina – servirà probabilmente più tempo per poter apprezzare i benefici di queste scelte.

Come vedere Athletic Bilbao-Leganes in diretta TV o in streaming

Athletic Bilbao-Leganes si potrà vedere alle 22:00 in diretta su DAZN, la nuova piattaforma di streaming, che possiede i diritti di trasmissione delle partite di Liga spagnola in esclusiva per l’Italia.

Il pronostico

Sulla carta è una partita da almeno tre gol, con una probabile vittoria dell’Athletic e almeno un gol per squadra. Un elemento da non trascurare nella valutazione di questa partita potrebbe essere l’entusiasmo trascinante del pubblico in questa prima ufficiale del Toto Berizzo al San Mamés sulla panchina dell’Athletic Bilbao. È un allenatore che può dare moltissimo in chiave offensiva, all’Athletic, anche a costo di generare maggiori vulnerabilità difensive. Già la prima probabile formazione appare piuttosto sbilanciata: con Unai Lopez, Muniain, Susaeta e Williams contemporaneamente in campo, l’unico ad aiutare in difesa resterebbe Dani Garcia. Inoltre il miglior centrale, Inigo Martinez, non è in buone condizioni fisiche e non dovrebbe giocare. Per Guido Carrillo del Leganes potrebbe essere un’occasione per segnare subito il suo primo gol nella Liga spagnola.

Le probabili formazioni

ATHLETIC BILBAO (4-3-3): Alex Remiro; De Marcos, Núñez, Yeray (o Nolaskoain), Yuri Berchiche; Dani Garcia, Unai López, Muniain; Susaeta, Williams, Aduriz.
LEGANES (4-2-3-1): Serantes; Juanfran Moreno, Munoz, Siovas, Raul Garcia; Gumbau, Ruben Perez; Dani Ojeda, Eraso, El Zhar; Carrillo.

PROBABILE RISULTATO: 2-1