Eibar-Huesca, Liga spagnola (domenica)

I pronostici sulla Liga, il principale campionato spagnolo di calcio

Eibar-Huesca è la prima partita di domenica nel campionato spagnolo, in diretta alle 18:15 su DAZN. Una squadra da quattro stagioni in prima divisione contro una neopromossa per la prima volta: i pronostici e tutte le cose da sapere.

EIBAR – HUESCA | domenica ore 18:15

Quella che l’Eibar si appresta a disputare sarà la quinta stagione consecutiva in prima divisione, dopo la promozione ottenuta nel 2014. Alla guida della squadra ci sarà lo stesso allenatore in carica da quella prima stagione, José Luis Mendilibar. Un destino simile è quello che si augura la Sociedad Deportiva Huesca, piccola squadra aragonese promossa per la prima volta nella Liga spagnola nella stagione scorsa.

Eibar: avanti con Mendilibar

Sebbene abbia più volte lambito e talvolta persino occupato per breve tempo la zona di classifica valida per la qualificazione all’Europa League, nelle sue prime quattro stagioni nella Liga spagnola l’Eibar ha sempre avuto come primo obiettivo la salvezza. Stavolta il suo allenatore, José Luis Mendilibar, in carica dal 2014, avrà a disposizione una rosa priva di alcuni dei suoi migliori giocatori. Ander Capa e Dani García sono finiti in una più forte e nota squadra basca (l’Athletic Bilbao), mentre Takashi Inui si è accordato con il Betis. Sono andati via anche David Juncà, al Celta Vigo, e Iván Alejo, al Getafe.

A sostituire degnamente Dani Garcia in mezzo al campo dovrà pensarci il ventiseienne spagnolo Sergio Álvarez, arrivato a titolo definitivo dallo Sporting Gijón per 4 milioni di euro. Ma il giocatore di maggior talento, quello su cui saranno riposte le maggiori speranze del club, resta Pedro León. A causa di una serie di infortuni ricorrenti, alcuni dei quali anche gravi, gli ultimi tempi non sono stati affatto positivi per questo trentunenne esterno destro. Anche questo campionato non comincia nel migliore dei modi: a causa di una lombalgia acuta dovrà saltare le prime due o tre giornate.

In attacco si spera che possa tornare molto utile alla squadra – o finanche diventare una delle principali rivelazioni del campionato – il ventitreenne spagnolo Marc Cardona, giovane talento del Barcellona B ceduto in prestito per la prima volta. Per la fascia destra, in attesa del rientro di Pedro León, dovrebbe andar bene Pablo Hervías, ala destra rientrata dopo l’ottima stagione in prestito al Real Valladolid in seconda divisione.

Che squadra è l’Huesca

La Sociedad Deportiva Huesca ha ottenuto la sua prima storica promozione nella Liga spagnola classificandosi al secondo posto nello scorso campionato di seconda divisione. L’anno scorso aveva una delle rose meglio assortite per quella categoria e ha concluso la stagione con la migliore differenza reti (+21). Molti dei 61 gol complessivi della squadra (16) li ha segnati uno dei giocatori migliori e più influenti: il ventitreenne trequartista spagnolo Gonzalo Melero, da poco nominato capitano della squadra. Era e forse è ancora uno degli obiettivi di mercato del Villarreal.

Il nuovo allenatore dell’Huesca per questa stagione di esordio in prima divisione sarà l’ex portiere argentino Leo Franco, alla sua prima esperienza da allenatore dopo un passato da giocatore (con il Maiorca e l’Atletico Madrid, principalmente). Lavora con incarichi dirigenziali nell’Huesca da quando si è ritirato da calciatore, nel 2016, e conosce bene l’ambiente. Avrà il compito per niente facile di rimpiazzare Rubi, al quale da molti osservatori era stata attribuita una parte consistente dei meriti della promozione nella stagione scorsa.

Tra i pochi nuovi acquisti – che non fossero trasferimenti a parametro zero – c’è l’esterno destro turco Serdar Gürler, arrivato dall’Osmanlispor per poco più di due milioni. Non parte titolare ma potrebbe diventarlo. Nello scorso campionato turco ha segnato 12 gol in 29 presenze e fornito 5 assist. In difesa l’Huesca si è rinforzato prendendo in prestito o a titolo definitivo calciatori che hanno già esperienza in prima divisione, come Pablo Insua, Xabier Etxeita e Luisinho.

In attacco insieme al diciannovenne colombiano Cucho Hernández (il cui prestito dal Watford è stato rinnovato per una seconda stagione), giocherà Samuele Longo, ventiseienne attaccante in prestito dall’Inter (12 gol in 20 presenze con il Tenerife nella stagione scorsa).

Come vedere Eibar-Huesca in diretta TV o in streaming

Eibar-Huesca si potrà vedere alle 18:15 in diretta su DAZN, la piattaforma di streaming in possesso dei diritti di trasmissione delle partite di Liga spagnola in esclusiva per l’Italia.

Il pronostico

Oltre a Pedro León nell’Eibar mancherà il centrale titolare Iván Ramis, per un infortunio muscolare. Queste due assenze provvisorie, considerando anche il parziale indebolimento del centrocampo dovuto alle cessioni di mercato, potrebbero contribuire a rendere la partita più equilibrata di quanto non ci si aspetti. In un’amichevole giocata il 4 agosto scorso in Navarra l’Huesca è riuscito a battere 2-1 l’Eibar con un gol di Cucho Hernández e uno di Longo in poco più di due minuti dopo il ventesimo.

Le probabili formazioni

EIBAR (4-4-2): Dmitrovic; Ruben Peña, Arbilla, Paulo Oliveira, José Angel; Pablo Hervías, Sergio Alvarez, Joan Jordan, Orellana; Kike Garcia, Sergi Enrich.
HUESCA (4-4-2): Axel Werner; Miramón, Etxeita, Pulido, Luisinho; Álex Gallar, Melero, Damián Musto, Moi Gómez; Cucho Hernández, Longo.

PROBABILE RISULTATO: 1-1