Russian Premier League: Yenisey-Zenit San Pietroburgo, Arsenal Tula-Dinamo Mosca e Rubin Kazan-FK Krasnodar (domenica)

Prima giornata della Russian Premier League. Ecco i pronostici sulle tre partite in programma domenica: Yenisey, Arsenal Tula e Rubin Kazan giocano rispettivamente contro Zenit San Pietroburgo, Dinamo Mosca e FK Krasnodar.

YENISEY – ZENIT SAN PIETROBURGO | domenica ore 13:00

Roberto Mancini è recentemente diventato il nuovo commissario tecnico della nazionale italiana. La sua esperienza allo Zenit è durata una sola stagione: era cominciata benissimo, ma poi i risultati sono diventati decisamente più negativi. Il club di San Pietroburgo ha chiuso lo scorso campionato al quinto posto: parteciperà ai preliminari di Europa League, perciò è già chiamato a essere in una buona condizione fisica, se non vuole compromettere immediatamente anche questa nuova annata.

L’attuale allenatore dello Zenit è Sergey Semak, il quale può contare su una rosa ampia. Tanti calciatori, che non rientravano nel progetto tecnico di Mancini ed erano stati prestati ad altre squadre, sono tornati alla base: si tratta di Hernani, Artem Dzyuba, Robert Mak, Christian Noboa, Luis Neto, Oleg Shatov, Luka Djordjevic ed Evgeny Chernov.

Lo Yenisey si appresta a giocare nella massima serie del calcio russo per la prima volta nella propria storia: ha festeggiato una clamorosa promozione nella scorsa primavera, quando ha vinto lo spareggio contro l’Anzhi Makhachkala, poi ripescato al posto dell’Amkar Perm, che è fallito. L’inesperienza ad alti livelli dovrebbe condizionare il club della città di Krasnoyarsk, le cui possibilità di adattarsi immediatamente alla nuova situazione appaiono basse.

Il pronostico

L’esordio nella Russian Premier League 2018-2019 non sembra complicatissimo per lo Zenit San Pietroburgo, che riuscirà presumibilmente a ottenere una vittoria.

Le probabili formazioni di Yenisey-Zenit San Pietroburgo

YENISEY (4-4-2): Yurchenko; Yatchenko, Gritsaenko, Dugalic, Zanev; Komkov, Zotov, Komolov, Kharitonov; Kutjin, Obradovic.
ZENIT SAN PIETROBURGO (4-4-2): Lunev; Smolnikov, Ivanovic, Mevlja, Nabiullin; Kuzyaev, Noboa, Paredes, Shatov; Dzyuba, Driussi.

PROBABILE RISULTATO: 0-2

ARSENAL TULA – DINAMO MOSCA | domenica ore 15:30

L’Arsenal Tula ha recentemente perso numerosi calciatori. I contratti di Ilia Maksimov, Federico Rasic, Igor Shevchenko e Alexandru Bourceanu sono scaduti, mentre i prestiti di Ivan Novoseltsev, Igor Obukhov, Habib Maïga, Stoppila Sunzu e Artem Dzyuba sono terminati. Le operazioni in entrata sono state pochissime, perciò Oleg Kononov – allenatore che è stato scelto per sostituire Miodrag Bozovic – dovrà arrangiarsi con un organico decisamente ridotto.

La Dinamo Mosca è un club di grande tradizione, vanta un ottimo palmarès ed è riuscita a superare una fase difficilissima: ha dovuto fare i conti con gravi problemi economici ed è retrocessa in seconda serie al termine della stagione 2015-2016, ma poi ha saputo riorganizzarsi e ritornare in modo rapido nell’élite del calcio russo.

Il pronostico

L’Arsenal Tula appare leggermente sfavorito in vista di questa partita, in cui non dovrebbe andare oltre un pareggio. I gol complessivi saranno presumibilmente non più di due, perché entrambe le squadre giocheranno con prudenza, cercheranno di fare densità in mezzo al campo e schiereranno una sola punta.

Le probabili formazioni di Arsenal Tula-Dinamo Mosca

ARSENAL TULA (4-5-1): Levashov; Khagush, Grigalava, Belyaev, Aleksandrov; Kombarov, Gorbatenko, Berkhamov, Kostadinov, Tkachev; Kangwa.
DINAMO MOSCA (4-4-1-1): Shunin; Kozlov, Rykov, Sunjic, Morozov; Cernych, Sosnin, Tetteh, Terekhov; Panchenko; Markov.

PROBABILE RISULTATO: 1-1

RUBIN KAZAN – FK KRASNODAR | domenica ore 18:00

Nelle ultime settimane, il Rubin ha ingaggiato due attaccanti di buon livello. Uno è Dmitri Poloz, che è arrivato in prestito dal San Pietroburgo e ha ritrovato Sardar Azmoun, con cui ha formato un’affiatata coppia offensiva ai tempi del Rostov. L’altro è Aleksandr Bukharov, il quale aveva già giocato in passato con la maglia del club di Kazan e sarà verosimilmente in grado di fornire un importante contributo in termini di esperienza.

L’FK Krasnodar ha avviato ormai da anni un interessante progetto e punterà ancora una volta soprattutto sul senso del gol di Fedor Smolov, secondo miglior marcatore della scorsa edizione del massimo campionato russo, con quattordici reti segnate. La formazione guidata in panchina da Murad Musaev – allenatore giovanissimo, che ha preso il posto di Igor Shalimov nello scorso mese di aprile ed è stato confermato anche per questa nuova stagione – parteciperà alla fase a gironi dell’Europa League 2018-2019.

Il pronostico

Entrambe le formazioni dispongono di buone risorse in fase di possesso palla, perciò potrebbero segnare almeno un gol a testa. Il match si preannuncia combattuto ed equilibrato: chissà che non si chiuda con un pareggio.

Le probabili formazioni di Rubin Kazan-FK Krasnodar

RUBIN KAZAN (3-5-2): Dzhanaev; Cesar Navas, Granat, Chico; Bayramyan, Mogilevets, Kambolov, Konovalov, Ustinov; Bukharov, Azmoun.
FK KRASNODAR (4-2-3-1): Kritsyuk; Petrov, Martynovich, Spajic, Ramirez; Gazinskiy, Kaboré; Stotskiy, Pereyra, Mamaev; Smolov.

PROBABILE RISULTATO: 2-2