A che punto è la Super League cinese

Oggi è ripartita la Super League cinese dopo la sosta per i Mondiali di calcio. Dopo undici giornate di campionato c’è ancora grande equilibrio, con le prime tre squadre in classifica raccolte in appena tre punti.

Shanghai SIPG e Shandong Luneng Taishan occupano il primo posto in classifica con gli stessi punti: 24. Alla ripresa dopo la sosta per i Mondiali di calcio c’è stata subito una gran partita con di fronte proprio queste due squadre che stanno cercando di mettere fine all’egemonia del Guangzhou Evergrande Taobao, la “Juventus cinese”, visto che ha vinto gli ultimi sette campionati.

Lo Shanghai Sipg allenato da Vítor Pereira dallo scorso 12 dicembre, può contare su tre brasiliani di livello altissimo: Hulk (4 gol finora), Oscar (5 gol) ed Elkeson. L’altro straniero presente in squadra è il mediano uzbeko Akhmedov. La vera contendente del Guangzhou Evergrande per la lotta al titolo è lo Shanghai Sipg, perché è una sorpresa vedere lo Shandong Luneng con così tanti punti in classifica dopo undici giornate. Allenato da Xiaopeng Li, sta per il momento sfruttando al massimo il senso del gol di Diego Tardelli e Graziano Pellé. Due calciatori di livello molto alto per il campionato cinese, ma che dovrebbero incidere meno di Oscar e Hulk che sono tra l’altro molto più giovani. Tardelli e Pellè hanno infatti 33 anni, Hulk 31 e Oscar appena 26.

Guangzhou Evergrande – Guizhou Zhicheng

Lo scontro diretto tra Luneng e Sipg è finito 1-1 e così il Guangzhou Evergrande proverà ad approfittarne per riavvicinarsi in classifica. La partita contro il Guizhou Hengfeng ultimo in classifica appare decisamente alla portata ed è facile immaginare una rotonda vittoria del Guangzhou Evergrande. Il Guangzhou Evergrande allenato da Fabio Cannavaro può contare su Alan (che salterà questa partita per squalifica), Ricardo Goulart e il nuovo arrivato Talisca, 24 anni, brasiliano che avrebbe potuto fare molto bene anche nei principali campionati europei. Un esempio a tal proposito è quello di Paulinho che però dopo una buona stagione al Barcellona è tornato in Cina per 50 milioni di euro (dopo che lo avevano venduto a 40 milioni di euro l’anno scorso, misteri del calciomercato cinese). Oltre ad avere questi quattro stranieri di grande livello, il Guangzhou Evergrande ha anche ben tredici calciatori con esperienza nella nazionale cinese, ed è questo il motivo principale per cui comanda da sette anni.

Il Guizhou, che si è affidato dallo scorso mese a Dan Petrescu come nuovo allenatore per provare a migliorare la situazione di classifica, ha solo Mario Suarez e Nikica Jelavic come stranieri di buon livello, ma non ha in squadra nessun nazionale.

PROBABILE RISULTATO: 3-0

Guoan FC – Henan

Un’altra squadra attualmente terza in classifica che può lottare per il titolo è il Beijing Sinobo Guoan, squadra che dispone di Jonathan Soriano, Renato Augusto (a segno nei quarti di finale del Mondiale tra Brasile e Belgio), Jonathan Viera e dell’ex Villarreal Cédric Bakambu. Quattro calciatori quasi illegali per questi livelli, e i numeri attuali lo confermano. Bakambu ha già fatto otto gol su otto partite con tre assist, Jonathan Soriano è a quota 5 gol su 6 partite con 2 assist. Contro l’Henan Jianye di Bassogog, Vaz Te e Orlando Sá, terzultimo in classifica, non è da escludere una vittoria con goleada da parte del Beijing Sinobo Guoan.

PROBABILE RISULTATO: 3-1

Shanghai Shenhua – Tianjin Teda

Questa tra Shanghai Shenhua e Tianjin Teda potrebbe essere una partita divertente e con molti gol da una parte e dall’altra. Il Tianjin gioca solitamente con un 4-2-3-1 molto offensivo con Obi trequartista e Acheampong (già a quota 9 gol) e Jonathan in attacco. Lo Shanghai Shenhua ha pure i suoi migliori calciatori in avanti: c’è l’ex interista Fredy Guarin a centrocampo, Óscar Romero come trequartista e Giovanni Moreno e Demba Ba in attacco. Al momento lo Shanghai ha due punti in più, ma sono tutte e due le squadre a metà classifica e avrebbero bisogno di una serie di risultati positivi per avvicinarsi alle prime posizioni.

PROBABILE RISULTATO: 2-2

Dalian Yifang – Hebei China Fortune FC

L’Hebei China Fortune è la nuova squadra di Javier Mascherano, allenata a partire dallo scorso 10 giugno dal gallese Chris Coleman. Mascherano raggiunge altri stranieri forti come Hernanes e Lavezzi anche se la classifica al momento con 15 punti su 11 partite non è eccezionale. Per svoltare servirebbe la vittoria sul campo del Dalian Yifang: missione possibile per l’Hebei China Fortune. Il Dalian nonostante gli sforzi economici profusi non riesce a imporsi ai vertici del campionato e in questa partita non avrà a disposizione il suo calciatore più forte, Yannick Carrasco, che fino a sabato scorso era in Russia per giocare il Mondiale con il Belgio.

PROBABILE RISULTATO: 1-2