Mondiale 2018: Svezia-Svizzera (martedì)

I pronostici sulle partite del Mondiale 2018
I pronostici sulle partite del Mondiale 2018

Svezia-Svizzera si gioca martedì alle 16:00, è la penultima partita degli ottavi di finale del Mondiale 2018: le probabili formazioni, le news e i pronostici.

SVEZIA – SVIZZERA | martedì ore 16:00

Svezia e Svizzera sono pronte a sfidarsi nel penultimo ottavo di finale di questo Mondiale di Russia 2018. Sarà probabilmente una partita molto tattica ed equilibrata, in cui lo spettacolo non dovrebbe essere elevato.

Come sono andate le cose nel girone

La Svezia ha sorprendentemente vinto il gruppo F, in cui ha esordito con una vittoria per 1-0 sulla Corea del Sud: la partita è stata decisa da un calcio di rigore di Andreas Granqvist. La nazionale allenata da Janne Andersson ha poi messo in seria difficoltà anche la Germania, che è passata in svantaggio nel primo tempo, per effetto di un gol segnato da Ola Toivonen, e ha ribaltato la situazione in modo rocambolesco nella ripresa, con un tocco di ginocchio di Marco Reus e un calcio di punizione, realizzato da Toni Kroos al 95′. Nell’ultima partita del girone la Svezia ha battuto 3-0 il Messico: un gol di Ludwig Augustinsson, un rigore di Andreas Granqvist e un autogol di Edson Alvarez hanno deciso la partita.

La Svizzera si è piazzata al secondo posto nel gruppo E, dietro il Brasile, nazionale che è riuscita a bloccare sull’1-1 nella prima giornata della fase a gironi. Steven Zuber ha risposto a una prodezza di Philippe Coutinho, permettendo alla squadra allenata da Vladimir Petkovic di avvicinarsi con entusiasmo alla sfida contro la Serbia, in cui comunque le difficoltà non sono mancate. La Serbia ha sbloccato subito il risultato con Aleksandar Mitrovic, prima che Granit Xhaka e Xherdan Shaqiri ribaltassero la situazione. Il percorso della Svizzera è proseguito con un pareggio per 2-2 contro la Costa Rica, brava a rimontare per due volte un gol di svantaggio. Kendall Waston ha replicato a Blerim Dzemaili, mentre la rete realizzata all’88’ da Josip Drmic è stata vanificata in pieno recupero da un’autorete di Yann Sommer: Bryan Ruiz ha centrato la traversa su calcio di rigore, ma poi il pallone ha colpito la testa dell’estremo difensore del Borussia Moenchengladbach ed è finito in porta.

Le ultime notizie sulle formazioni

Il commissario tecnico della Svezia, Janne Andersson, dovrebbe sostituire lo squalificato Sebastian Larsson con uno tra Gustav Svensson e Oscar Hiljemark, pronti a contendersi un posto in mezzo al campo, accanto ad Albin Ekdal. Davanti al portiere Robin Olsen, i quattro difensori dovrebbero essere Mikael Lustig, Andreas Granqvist, Victor Lindelöf e Ludwig Augustinsson. Per il resto, è probabile che giochino Viktor Claesson ed Emil Forsberg sulle due fasce di centrocampo, con Marcus Berg e Ola Toivonen in attacco.

Vladimir Petkovic sarà privo degli squalificati Stephan Lichtsteiner e Fabian Schär, che saranno sostituiti rispettivamente da Michael Lang e Johan Djourou, che comporranno la linea difensiva insieme con Manuel Akanji e Ricardo Rodriguez. Yann Sommer giocherà in porta, Valon Behrami e Granit Xhaka saranno i mediani, Xherdan Shaqiri, Blerim Dzemaili e Steven Zuber giocheranno sulla trequarti. Josip Drmic è favorito su Mario Gavranovic e Haris Seferovic per occupare il ruolo di attaccante centrale

I possibili sviluppi tattici

Durante le qualificazioni a Russia 2018, Marcus Berg ed Emil Forsberg sono stati i calciatori svedesi che si sono messi maggiormente in mostra. Entrambi, però, non sono finora riusciti a fare granché in questa fase finale del Mondiale. Più che sulle individualità, del resto, Janne Andersson punta su compattezza tra i reparti, fisicità e organizzazione, caratteristiche che consentono al 4-4-2 della Svezia di essere molto efficace. Anche contro la Svizzera, come di consueto, le linee di difesa e di centrocampo rimarranno molto strette: l’obiettivo sarà quello di concedere meno spazi possibili.

La Svizzera risponderà con un sistema di gioco che sarà un 4-2-3-1 in fase di possesso palla, ma diventerà un autentico 4-5-1 per larghi tratti della partita, grazie al lavoro in copertura di Xherdan Shaqiri, Blerim Dzemaili e Steven Zuber, che si abbasseranno sulla linea dei centrocampisti. Vladimir Petkovic non può contare su un gran fromboliere, perciò si affiderà ancora una volta a una squadra attenta dal punto di vista tattico, che sarà chiamata a bloccare le fonti di gioco avversarie e a rimanere con quasi tutti i propri effettivi dietro la linea del pallone, per poi eventualmente ripartire in contropiede.

I pronostici

Tutte e due le squadre sono abituate a giocare con grande prudenza. A maggior ragione, adotteranno questa tattica in un’occasione così importante, che vale la qualificazione ai quarti di finale di un Mondiale.

La partita si preannuncia poco spettacolare – soprattutto nel primo tempo, quando la possibilità di contare su una buona freschezza atletica consentirà a entrambe le formazioni di non allungarsi troppo – e decisamente equilibrata.

Le probabili formazioni di Svezia-Svizzera

SVEZIA (4-4-2): Olsen; Lustig, Lindelöf, Granqvist, Augustinsson; Claesson, Svensson, Ekdal, Forsberg; Berg, Toivonen.
SVIZZERA (4-2-3-1): Sommer; Lang, Djourou, Akanji, Rodriguez; Behrami, Xhaka; Shaqiri, Dzemaili, Zuber; Drmic.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
UNDER 1.5 PRIMO TEMPO (1.23, planetwin365)
UNDER (1.45, planetwin365)
X (2.90, GoldBet)