Mondiale 2018: Brasile-Messico (lunedì)

I pronostici sulle partite del Mondiale 2018
I pronostici sulle partite del Mondiale 2018

Brasile-Messico si gioca lunedì alle 16:00, è la quinta partita degli ottavi di finale, quella che vedrà in campo la nazione favorita per la vittoria del Mondiale 2018: le probabili formazioni, le news e i pronostici.

BRASILE – MESSICO | lunedì ore 16:00

Il Brasile è la principale favorita per la vittoria del Mondiale, e pur con qualche difficoltà in più del previsto finora ha rispettato i pronostici. Il Messico ha iniziato il Mondiale alla grande, ma alla fine si è qualificato agli ottavi di finale solo grazie al regalo della Corea del Sud che ha battuto la Germania, rendendo indolore la pesante sconfitta subita contro la Svezia.

Come sono andati i gironi

Fino al novantesimo minuto della seconda partita del girone contro la Costa Rica, il Mondiale del Brasile stava rischiando di diventare un fallimento. All’esordio il Brasile non è andato oltre il pareggio per uno a uno contro la Svizzera. Ha dominato il primo tempo ed è passato in vantaggio grazie a un bel gol di Coutinho, però poi si è fatto rimontare e non è stato capace nel secondo tempo di assediare l’area di rigore avversaria. Nella seconda partita contro la Costa Rica il Brasile ha giocato male nel primo tempo ma ha poi meritato la vittoria nel secondo, anche se i gol decisivi di Coutinho e Neymar sono arrivati soltanto nei minuti di recupero.

Per certificare la qualificazione agli ottavi di finale è stata necessaria la terza e ultima partita contro la Serbia, vinta in modo convincente col risultato di due a zero con gol di Paulinho e Thiago Silva. Il commissario tecnico Tite ha perso per infortunio in queste prime tre partite Danilo, Marcelo e Douglas Costa, ma uno dei pregi di questo Brasile è quello di avere ricambi di qualità in quasi tutti i ruoli. E almeno due dei tre calciatori dovrebbero recuperare per la partita col Messico

Il Messico ha rischiato grosso

Il Mondiale del Messico è iniziato alla grande, con la clamorosa vittoria per uno a zero sulla Germania nella prima partita del girone. La nazionale allenata da Osorio ha poi battuto abbastanza agevolmente la Corea del Sud col risultato di due a uno, subendo gol solo negli ultimi minuti. Poi però il Messico ha perso in malo modo tre a zero contro la Svezia, e si è qualificato agli ottavi di finale solo perché la Germania non è stata capace di battere la Corea del Sud, che ha addirittura vinto.

Le ultime notizie sulle formazioni

Il commissario tecnico del Brasile Tite dovrebbe recuperare Danilo almeno per la panchina, mentre Douglas Costa non è ancora al meglio e Marcelo non giocherà. Danilo dovrebbe lasciare però il ruolo di terzino destro titolare a Fagner, che tra i panchinari è probabilmente quello che dà meno sicurezze. Sull’altra fascia ad esempio, senza Marcelo, ci sarà comunque Filipe Luis, difensore di sicuro affidamento anche se con caratteristiche differenti: meno forte in fase offensiva, più concreto quando c’è da coprire. Il portiere titolare sarà ancora Alisson, con Miranda e Thiago Silva al centro della difesa. A centrocampo giocherà Casemiro a protezione della difesa, mentre Paulinho farà un doppio lavoro di pressing in fase di non possesso palla e di inserimenti continui quando si attacca. I trequartisti dovrebbero essere ancora Neymar, Coutinho e Willian con Gabriel Jesus in attacco.

Nel Messico un sicuro assente sarà il difensore centrale Hector Moreno, squalificato per le ammonizioni prese contro Germania e Svezia. Al suo posto dovrebbe giocare Hugo Ayala in coppia con Salcedo, mentre i terzini saranno Alvarez Velazquez e Gallardo. A centrocampo giocheranno Guardado, Herrera e Layun, in attacco Vela, Lozano e Javier Hernandez.

I possibili sviluppi tattici

Il Messico ha dimostrato di essere molto pericoloso contro la Germania in contropiede, e col Brasile riproverà una tattica di questo tipo. Osorio però non potrà aspettarsi gli stessi regali che gli ha fatto Joachim Löw, perché Tite manda in campo una formazione molto tecnica ma allo stesso tempo bilanciata, che concede poco a livello difensivo e raramente si fa sorprendere in contropiede. Pur giocando con sempre almeno quattro calciatori offensivi come Neymar, Gabriel Jesus, Philppe Coutinho e Willian, il Brasile nelle ultime quattordici partite giocate ha subito appena tre gol.

La fase offensiva dipenderà come spesso accade dalle giocate di Neymar, il calciatore più importante del Brasile, come confermato dai numeri: nelle ultime diciotto partite ha fatto dieci gol e nove assist, e più in generale nelle ottantotto presenze con la nazionale ha segnato cinquantasei gol e fatto trentaquattro assist. In ogni partita in media Neymar fa un assist o un gol, davvero niente male. Numeri impressionanti sono anche quelli di Paulinho, soprattutto se messi in relazione con quelli delle gestioni tecniche precedenti a Tite. Con il commissario tecnico che lo conosce molto bene e con cui ha vinto un Mondiale per club ai tempi del Corinthians, Paulinho ha segnato otto gol in diciotto partite, in precedenza ne aveva fatti cinque su trentacinque partite.

Il Brasile sviluppa il gioco spesso sulle fasce laterali, in particolare sulla sinistra con Marcelo e Neymar. Quando arrivano i cross dalle fasce, a riempire l’area di rigore dove di solito c’è il solo Gabriel Jesus arriva proprio Paulinho, che è un attaccante aggiunto. In altre occasioni capita invece che Gabriel Jesus si sposta lateralmente per lasciare lo spazio centrale all’incursione di Paulinho, come successo nel primo gol contro la Serbia. Quello che colpisce del Brasile è la capacita di creare occasioni da gol con idee di gioco semplici che vengono rese al meglio dalla straordinaria tecnica individuale di tutti i centrocampisti e attaccanti.

Da parte sua il Messico proverà a difendere con ordine grazie all’aiuto a centrocampo di Herrera, uno dei migliori calciatori di questo Mondiale, e di ripartire in velocità con Lozano, Hernandez e Vela, sfruttando i buchi lasciati solitamente da Marcelo, sempre che il terzino del Real Madrid riesca a recuperare in tempo.

I pronostici

Il Messico potrebbe risentire della brutta sconfitta contro la Svezia e non sembra avere la giusta esperienza per affrontare al meglio una partita a eliminazione diretta contro una squadra forte come il Brasile, che ha più qualità in tutte le zone del campo e parte per questo nettamente favorito.

Le probabili formazioni di Brasile-Messico

BRASILE (4-2-3-1): Alisson; Danilo, Thiago Silva, Miranda, Filipe Luis; Casemiro, Paulinho; Willian, Coutinho, Neymar; Gabriel Jesus.
MESSICO (4-3-3): Ochoa; Alvaro Velazquez, Hugo Ayala, Salcedo, Gallardo; Herrera, Layun, Guardado; Vela, Lozano, Hernandez.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.53, planetwin365)