Mondiale 2018: Belgio-Giappone (lunedì)

I pronostici sulle partite del Mondiale 2018
I pronostici sulle partite del Mondiale 2018

Belgio-Giappone si gioca lunedì alle 20:00 e vale la qualificazione ai quarti di finale del Mondiale di Russia 2018: le probabili formazioni, le news e i pronostici.

BELGIO – GIAPPONE | lunedì ore 20:00

Tra gli ottavi di finale del Mondiale di Russia 2018, questo è uno dei meno equilibrati, almeno sulla carta. Il talentuoso Belgio parte decisamente favorito nei confronti del Giappone, che ha superato la fase a gironi in modo rocambolesco.

Come sono andate le cose nel girone

Il Belgio ha inizialmente battuto Panama con un netto 3-0. Per sbloccare il risultato, però, ha avuto bisogno di un’autentica prodezza di Dries Mertens, nella fase iniziale del secondo tempo: l’attaccante del Napoli ha superato Jaime Penedo con uno splendido tiro al volo. Da quel momento in poi, la partita è diventata più agevole per Eden Hazard e compagni, che sono riusciti a segnare altri due gol, entrambi realizzati da Romelu Lukaku. La partita successiva è stata vinta per 5-2 dalla squadra allenata da Roberto Martinez: i gol di Dylan Bronn e Wahbi Khazri non sono bastati alla Tunisia, battuta dalle doppiette di Eden Hazard e Romelu Lukaku, nonché da un gol di Michy Batshuayi. Infine, una grande giocata di Adnan Januzaj ha consentito al Belgio di battere l’Inghilterra per 1-0, di vincere il gruppo G e di diventare una delle tre nazionali che hanno chiuso a punteggio pieno la fase a gironi di questo Mondiale: le altre due sono state l’Uruguay e la Croazia, tutte e due già qualificate ai quarti di finale.

Il Giappone si è piazzato al secondo posto nel gruppo H, grazie al criterio legato al fair play: a parità di punti, differenza reti, numero di gol segnati e scontro diretto con il Senegal, ha passato il turno per aver ricevuto due cartellini in meno. Il cammino del Giappone in Russia è iniziato con una vittoria per 2-1 ai danni della Colombia, che ha giocato quasi tutta la partita in inferiorità numerica, a causa della rapida espulsione rimediata da Carlos Sanchez. Shinji Kagawa ha sbloccato il risultato su calcio di rigore, prima che Juan Quintero pareggiasse momentaneamente su punizione e Yuya Osako riportasse definitivamente avanti la nazionale allenata da Akira Nishino. Il Giappone ha poi pareggiato per 2-2 contro il Senegal, riacciuffato per due volte: Takashi Inui ha risposto a Sadio Mané, mentre Keisuke Honda ha replicato a Moussa Wagué. La successiva sconfitta per 1-0 contro la Polonia si è rivelata indolore: Jan Bednarek ha segnato a inizio ripresa, ma poi il vantaggio della Colombia sul Senegal ha consentito al Giappone di gestire la situazione, di affidarsi a uno stucchevole possesso palla e di lasciare passare i minuti senza correre ulteriori rischi. Alla fine il Giappone si è qualificato agli ottavi di finale vincendo una sola partita, giocata in undici contro dieci per quasi tutti e novanta i minuti.

Le ultime notizie sulle formazioni

Il 3-4-2-1 sarà il modulo del Belgio, che potrebbe proporre Vincent Kompany al centro della difesa, tra Toby Alderweireld e Jan Vertonghen. Il calciatore del Manchester City sembra aver risolto i propri guai fisici e sarà probabilmente titolare: se non dovesse farcela, verrebbe rimpiazzato ancora una volta con Dedryck Boyata, già titolare contro Panama, Tunisia e Inghilterra. Thibaut Courtois sarà il portiere, Thomas Meunier, Kevin De Bruyne, Axel Witsel e Yannick Carrasco comporranno la linea di centrocampo, Dries Mertens ed Eden Hazard agiranno sulla trequarti, Romelu Lukaku sarà l’attaccante centrale

Il Belgio risponderà con il 4-2-3-1. Akira Nishino dovrebbe schierare Eiji Kawashima in porta, Hiroki Sakai, Maya Yoshida, Gen Shoji e Yuto Nagatomo in difesa, Makoto Hasebe e Gaku Shibasaki a centrocampo, Genki Haraguchi, Shinji Kagawa e Takashi Inui sulla trequarti con Yuya Osako in attacco.

I possibili sviluppi tattici

Il Belgio lascerà tre centrali difensivi a protezione di Thibaut Courtois e spingerà molto con i due laterali, Thomas Meunier e soprattutto Yannick Carrasco, che è un calciatore dotato di caratteristiche decisamente offensive e verrà schierato da Roberto Martinez come quarto di centrocampo a sinistra. Su quella fascia, seppur qualche metro più avanti, ci sarà spazio anche per Eden Hazard, pronto a creare ulteriori problemi a Hiroki Sakai, terzino destro giapponese.

Gli inserimenti di Kevin De Bruyne, le qualità tecniche di Dries Mertens e la fisicità di Romelu Lukaku rappresenteranno altri seri pericoli per il Giappone, che sembra essersi già spinto oltre le più rosee previsioni in questo Mondiale, al quale era arrivato con poche certezze, dopo aver cambiato allenatore nello scorso mese di aprile. Vahid Halilhodzic è stato rimpiazzato con Akira Nishino, che aveva inizialmente puntato sul 3-4-3, ma poi ha ripristinato il 4-2-3-1, sistema di gioco adottato dal proprio predecessore. Oltre a dimostrare di non avere idee chiare a livello tattico, Nishino ha deciso di puntare su una squadra dall’età media alta, le cui possibilità di tener testa ai dinamici calciatori belgi non appaiono elevate.

I pronostici

Il Giappone ha già dimostrato contro la Polonia di essere molto stanco e poco brillante: sapendo di non avere la forza per provare a pareggiare, ha preferito evitare pericoli e gestire la situazione, nella speranza che il Senegal non segnasse contro la Colombia.

Il Belgio ha tantissima qualità e dovrebbe ottenere una vittoria, nonché segnare un buon numero di gol: le giocate dei forti calciatori a disposizione di Roberto Martinez dovrebbero fare la differenza. Potrebbero avere un ruolo fondomantale anche i calci piazzati e la maggiore abilità nel gioco aereo del Belgio, che ha un’altezza media di circa 185 centimetri contro i 180 del Giappone.

Le probabili formazioni di Belgio-Giappone

BELGIO (3-4-2-1): Courtois; Alderweireld, Kompany, Vertonghen; Meunier, De Bruyne, Witsel, Carrasco; Mertens, E. Hazard; Lukaku.
GIAPPONE (4-2-3-1): Kawashima; H. Sakai, Yoshida, Shoji, Nagatomo; Hasebe, Shibasaki; Haraguchi, Kagawa, Inui; Osako.

PROBABILE RISULTATO: 3-0
1 (1.41, planetwin365)
MULTIGOL BELGIO 2-4 (1.70, Eurobet)
METODO PRIMO GOL: COLPO DI TESTA (5.00, planetwin365)