Formula 1: i pronostici sul Gran Premio d’Austria

Il Gran Premio d’Austria di Formula 1, a Spielberg, si corre domenica alle 15:10 al Red Bull Ring. Le Mercedes sono in prima fila, stavolta con Valtteri Bottas in pole position e Lewis Hamilton in seconda posizione. Sebastian Vettel, che ha fatto il terzo tempo, parte sesto: è stato retrocesso di tre posizioni per aver ostacolato un altro pilota in qualifica. In seconda fila ci saranno Kimi Raikkonen e Max Verstappen.

Come sono andate le qualifiche

La velocità mostrata dalle Mercedes fin dalle prove libere del Gran Premio d’Austria è stata ampiamente confermata nella sessione di qualifiche. Valtteri Bottas ha ottenuto la pole position facendo tempi migliori di quelli del suo compagno di squadra Lewis Hamilton in entrambi i tentativi da loro compiuti nell’ultima parte decisiva della sessione (Q3). Il vantaggio finale è irrisorio, di appena due centesimi di secondo, ma la prestazione generale di Bottas invita a credere che, in caso di partenza “normale” e avversari distanti, i due piloti della Mercedes potrebbero giocarsi la vittoria del Gran Premio apertamente e senza espliciti giochi di squadra.

La Ferrari ha un po’ deluso le aspettative. Sebastian Vettel, l’unico pilota che sia riuscito ad avvicinarsi con una certa costanza ai tempi delle Mercedes, ha ottenuto il terzo tempo ma ha ricevuto una penalità, e partirà in sesta posizione. Verso la fine della seconda manche delle qualifiche (Q2) ha ostacolato, forse inavvertitamente, il pilota spagnolo della Renault Carlos Sainz, che aveva appena cominciato un giro cronometrato buono.

Un post condiviso da FORMULA 1® (@f1) in data:

L’altro pilota della Ferrari, Kimi Raikkonen, stavolta non ha commesso errori di guida ed è quantomeno riuscito a piazzarsi subito dietro al suo compagno di squadra, e quindi partirà in terza posizione per via della penalizzazione di Vettel. Dovrà fare attenzione a tenersi lontano dall’altro pilota che parte in seconda fila insieme a lui, Max Verstappen, quarto in griglia, il pilota della Red Bull noto per la sua irruenza e aggressività alla guida. Non è andato benissimo il suo compagno di squadra Daniel Ricciardo, che per tutto il weekend ha avuto difficoltà a tenere il passo dei primi (la Red Bull in generale, a dire il vero, ma lui più di Verstappen). Ricciardo partirà in settima posizione, dietro a Vettel.

Tra le cose insolite è il caso di segnalare l’ottima prestazione delle Haas, che hanno power unit Ferrari. Romain Grosjean, che ancora non ha nemmeno un punto in classifica generale, ha ottenuto il sesto tempo – meglio di Ricciardo – e partirà in quinta posizione. Il suo compagno di squadra, Kevin Magnussen, partirà in ottava posizione. Quelli che di solito partono da quelle parti – e stavolta no – sono Esteban Ocon e Sergio Perez, i due piloti della Force India, che ha dato l’impressione di non adattarsi bene alle caratteristiche della pista austriaca.

La griglia di partenza

pos pilota squadra/motore tempo ritardo
1 Valtteri Bottas Mercedes 1m03.130s
2 Lewis Hamilton Mercedes 1m03.149s 0.019s
3 Kimi Raikkonen Ferrari 1m03.660s 0.530s
4 Max Verstappen Red Bull/Renault 1m03.840s 0.710s
5 Romain Grosjean Haas/Ferrari 1m03.892s 0.762s
6 Sebastian Vettel Ferrari 1m03.464s 0.334s
7 Daniel Ricciardo Red Bull/Renault 1m03.996s 0.866s
8 Kevin Magnussen Haas/Ferrari 1m04.051s 0.921s
9 Carlos Sainz Renault 1m04.725s 1.595s
10 Nico Hulkenberg Renault 1m05.019s 1.889s
11 Esteban Ocon Force India/Mercedes 1m04.845s
12 Pierre Gasly Toro Rosso/Honda 1m04.874s
13 Fernando Alonso McLaren/Renault 1m05.058s
14 Lance Stroll Williams/Mercedes 1m05.286s
15 Stoffel Vandoorne McLaren/Renault 1m05.271s
16 Sergio Perez Force India/Mercedes 1m05.279s
17 Sergey Sirotkin Williams/Mercedes 1m05.322s
18 Charles Leclerc Sauber/Ferrari 1m04.979s
19 Brendon Hartley Toro Rosso/Honda 1m05.366s
20 Marcus Ericsson Sauber/Ferrari 1m05.479s

I pronostici per la gara

Durante le prove libere svolte venerdì in assetto da gara sia la Mercedes che la Ferrari sono state le squadre più veloci e più costanti, e la Mercedes è sembrata più veloce della Ferrari. È una tendenza che si era percepita già la settimana scorsa, dopo la vittoria del Gran Premio di Francia da parte di Lewis Hamilton, senza difficoltà. Il miglior tempo di Sebastian Vettel in qualifica è stato più lento rispetto a quello della pole position di oltre tre decimi di secondo, che in un giro che si fa in poco più di un minuto (1’03”) non sono affatto pochi. Le possibilità di Vettel di rendere la vita più difficile alle Mercedes sono inoltre state ridotte dalla sanzione ricevuta dal pilota tedesco alla fine delle qualifiche. Prima di poter provare a lottare per un’eventuale vittoria, Vettel dovrà superare rapidamente Grosjean, Verstappen e Raikkonen.

BOTTAS-HAMILTON: 2 (1.75) HAMILTON N.C. (62 giri) / BOTTAS N.C. (13 giri)
VETTEL-RAIKKONEN: 1 (1.65) RAIKKONEN 2° / VETTEL 3°
Quota totale: 2.88, Goldbet

GIRO PIÙ VELOCE: LEWIS HAMILTON (3.50, Goldbet)
GIRO PIÙ VELOCE: RAIKKONEN

LEADER AL TERMINE DEL 1° GIRO: LEWIS HAMILTON (5.85, Goldbet)
LEADER AL TERMINE DEL 1° GIRO: LEWIS HAMILTON

 

 

Aggiornamento domenica 1° luglio 2018, ore 19:00

La classifica finale del Gran Premio, per agevolare la verifica dei pronostici corretti e di quelli sbagliati, e per tenere un archivio da consultare.

GIRO PIÙ VELOCE: Valtteri Bottas (Mercedes)
Pos pilota squadra giri tempo/distacco
1 Max Verstappen Red Bull/Renault 71 1h21m56.024s
2 Kimi Raikkonen Ferrari 71 1.504s
3 Sebastian Vettel Ferrari 71 3.181s
4 Romain Grosjean Haas/Ferrari 70 1 giro
5 Kevin Magnussen Haas/Ferrari 70 1 giro
6 Esteban Ocon Force India/Mercedes 70 1 giro
7 Sergio Perez Force India/Mercedes 70 1 giro
8 Fernando Alonso McLaren/Renault 70 1 giro
9 Charles Leclerc Sauber/Ferrari 70 1 giro
10 Marcus Ericsson Sauber/Ferrari 70 1 giro
11 Pierre Gasly Toro Rosso/Honda 70 1 giro
12 Carlos Sainz Renault 70 1 giro
13 Lance Stroll Williams/Mercedes 69 2 giro
14 Sergey Sirotkin Williams/Mercedes 69 2 giri
15 Stoffel Vandoorne McLaren/Renault 65 ritiro
Lewis Hamilton * Mercedes 62 guasto meccanico
Brendon Hartley * Toro Rosso/Honda 54 guasto meccanico
Daniel Ricciardo * Red Bull/Renault 53 guasto meccanico
Valtteri Bottas * Mercedes 13 impianto idraulico
Nico Hulkenberg * Renault 11 guasto alla power unit

* non classificati
(i piloti “non classificati” sono soltanto quelli che non completano almeno il 90% dei giri previsti)