Mondiale 2018: Serbia-Brasile (mercoledì)

I pronostici sulle partite del Mondiale 2018
I pronostici sulle partite del Mondiale 2018

Serbia-Brasile si gioca alle 20:00 ed è una delle due partite dell’ultima giornata del gruppo E del Mondiale: le probabili formazioni, le news e i pronostici.

SERBIA – BRASILE | mercoledì ore 20:00

Brasile e Serbia si giocano la qualificazione agli ottavi di finale in questo scontro diretto dell’ultima giornata del gruppo E: la nazionale allenata da Tite ha due risultati su tre a disposizione.

Le partite precedenti

Il Brasile ha sofferto più del previsto nelle prime due partite del Mondiale 2018 in cui è tra i favoriti per la vittoria finale. Contro la Svizzera non è riuscito ad andare oltre il pareggio col risultato di uno a uno. Pur giocando un ottimo primo tempo e passando in vantaggio con un gran gol di Coutinho, non è riuscito a chiudere la partita e la Svizzera ha segnato il gol dell’uno a uno in avvio di ripresa con Zuber, riuscendo poi a difendere con ordine.

Ancora più sorprendente è stata la resistenza della Costa Rica nella seconda partita: solo nei minuti di recupero il Brasile è riuscito a segnare due gol che lo hanno avvicinato al passaggio del turno, tuttavia non ancora sicuro. Ancora Coutinho e poi Neymar sono stati i marcatori della partita contro la Costa Rica, in cui dopo un primo tempo deludente il Brasile ha attaccato con continuità nel secondo tempo meritando la vittoria.

La Serbia ha vanificato la vittoria ottenuta nella prima partita contro la Costa Rica grazie a un gol su punizione di Kolarov, perdendo poi quella successiva contro la Svizzera. Passata in vantaggio con un gol dell’attaccante Mitrovic in avvio di partita, si è fatta rimontare da Xhaka prima e Shaqiri poi, a segno proprio nei minuti di recupero. Un gol pesantissimo che costringe la Serbia a battere il Brasile per qualificarsi, a meno di un risultato clamoroso della Svizzera contro la Costa Rica.

La situazione di classifica

Brasile e Svizzera hanno quattro punti, la Serbia tre e la Costa Rica già eliminata è ancora a quota zero.

La Serbia può sperare di qualificarsi con un pareggio solo se la Costa Rica batterà in contemporanea la Svizzera. Non solo, servirebbe anche una differenza reti migliore o un numero di gol segnati migliore. E così se la Svizzera perderà ad esempio 1-0, la Serbia dovrà pareggiare 2-2 per passare il turno, anche con il pareggio per 1-1 sarebbe fuori: stessa differenza reti e numero di gol segnati, si prenderebbe in considerazione lo scontro diretto.

Il Brasile per qualificarsi ha bisogno di un pareggio, mentre la vittoria potrebbe non bastare per assicurarsi il primo posto se la Svizzera batterà la Costa Rica: a quel punto sarebbe la migliore differenza reti a deciderlo, col Brasile attualmente avanti di un gol.

Le ultime notizie sulle formazioni

Il commissario tecnico del Brasile Tite dovrebbe mandare in campo la stessa formazione iniziale che ha battuto la Costa Rica. Alisson sarà il portiere titolare, e in difesa con Marcelo, Thiago Silva e Miranda ci sarà ancora Fagner come sostituto dell’infortunato Danilo. A centrocampo giocheranno Paulinho e Casemiro, sulla trequarti sicuri del posto Coutinho e Neymar mentre Willian, che ha deluso le attese, avrà un’altra possibilità perché Douglas Costa si è infortunato. L’attaccante centrale sarà ancora Gabriel Jesus, con Roberto Firmino che sarà una sorta di “dodicesimo”, pronto a entrare in campo nel secondo tempo.

La Serbia giocherà ancora con il 4-2-3-1, la formazione sarà quella tipo con Stojkovic in porta più Ivanovic, Tosic, Milenkovic e Kolarov in difesa. Il commissario tecnico Krstajic potrebbe anche decidere di modificare qualcosa in difesa per provare a contenere Neymar, ad esempio inserendo Rukavina come terzino destro e spostando Ivanovic al centro. Fermo restando che serviranno i raddoppi di Milivojevic, che sarà il partner di centrocampo di Matic. I compiti offensivi spetteranno a Milinkovic-Savic, Tadic e Kostic al servizio dell’attaccante centrale Mitrovic.

I pronostici

Pur non entusiasmando, il Brasile ha confermato tutte le qualità per le quali qui sul Veggente lo abbiamo indicato come principale favorito per la vittoria del Mondiale. Il Brasile ha un portiere forte, Alisson, che finora non ha fatto grandi parate perché davanti a sé ha una difesa altrettanto forte, protetta da un mediano che ha fatto le fortune del Real Madrid in Champions League, Casemiro, insieme al terzino sinistro Marcelo. Tra i calciatori più determinanti in questo Mondiale ci sono tanti titolari del Real Madrid (Kroos, Modric, Cristiano Ronaldo) e non è certo un caso.

Sulla trequarti sta giocando alla grande Coutinho, mentre Neymar finora è andato così così. Il gol segnato alla Costa Rica nel finale di partita potrebbe dargli maggiore fiducia, mentre il rigore prima assegnato dall’arbitro e poi annullato dal Var potrebbe indurlo a badare più al sodo evitando di buttarsi a ogni contrasto e magari anche a passare qualche pallone in più ai compagni. Finora ha deluso un po’ Gabriel Jesus, comunque apparso in crescita contro la Costa Rica rispetto alla prima partita: sarebbe molto importante un gol alla Serbia, per ritrovare maggiore convinzione.

La Serbia è stata sfortunata contro la Svizzera, e quella sconfitta maturata negli ultimi minuti la costringe a battere il Brasile per qualificarsi agli ottavi di finale. Pur avendo ottimi calciatori in alcuni reparti, la formazione titolare presenta però delle lacune che sarà difficile nascondere di fronte a una squadra forte come il Brasile. Ivanovic è nella fase conclusiva della sua carriera, e rischia di soffrire oltre modo i dribbling e la velocità di Neymar. Anche il suo eventuale sostituto Rukavina non sembra all’altezza. Molti dubbi ci sono anche sul rendimento del portiere Stojkovic. Per il resto ci sono le punizioni di Kolarov, le giocate di Milinkovic-Savic e Tadic e l’abilità nel gioco aereo di Mitrovic, che però dovrà vedersela con due difensori esperti come Thiago Silva e Miranda.

Il Brasile in caso di arrivo al primo posto del girone potrebbe affrontare già la Germania agli ottavi di finale e andrebbe nel lato del tabellone occupato da Portogallo, Uruguay, Francia e Argentina. Non un grande affare, ma non potrà fare certo calcoli visto che in questa partita in caso di sconfitta rischia addirittura l’eliminazione.

Le probabili formazioni di Serbia-Brasile

SERBIA (4-2-3-1): Stojkovic; Ivanovic, Tosic, Milenkovic, Kolarov; Matic, Milivojevic; Milinkovic-Savic, Tadic, Kostic; Mitrovic.
BRASILE (4-2-3-1): Alisson; Fagner, Miranda, Thiago Silva, Marcelo; Casemiro, Paulinho; Willian, Philippe Coutinho, Neymar; Gabriel Jesus.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
2 (1.56, planetwin365)
OVER 1.5 SECONDO TEMPO (1.94, planetwin365)
IVANOVIC AMMONITO (3.00, GoldBet)
GABRIEL JESUS MARCATORE (2.30, GoldBet)