Mondiale 2018: Germania-Svezia (sabato)

I pronostici sulle partite del Mondiale 2018
I pronostici sulle partite del Mondiale 2018

Germania-Svezia è la partita delle 20:00 e riguarda la seconda giornata del gruppo F al Mondiale 2018: le probabili formazioni, le ultime news e i pronostici.

GERMANIA – SVEZIA | sabato ore 20:00

La Germania, campione del mondo in carica, ha perso la prima partita del gruppo F 1-0 contro il Messico, motivo per cui questa partita è già fondamentale per evitare l’eliminazione. L’avversaria sarà la Svezia, che ha vinto 1-0 contro la Corea del Sud grazie a un calcio di rigore di Granqvist.

Com’è andata a Germania e Svezia, nella prima

La partita persa contro il Messico ha mostrato con una certa evidenza – e molto prima del previsto – quei limiti della Germania di cui si era parlato. E cioè che la difesa non è mai stata il punto di forza della Germania recente, perché la squadra ha una chiara vocazione offensiva, anche tra i componenti della difesa stessa, e perché la formazione abituale non contempla la presezna di bravi centrocampisti di contenimento.

Boateng e Hummels formano una coppia centrale di difesa di alto livello, ma il loro compito diventa molto più difficile nel momento in cui la squadra gioca con tutti i suoi effettivi nella metà campo avversaria, senza avere un supporto dal centrocampo. Contro il Messico i due difensori si sono spesso ritrovati soli a rincorrere i vari Vela, Lozano e Hernandez, perché anche i terzini Kimmich e Plattenhardt erano in costante proiezione offensiva (fin dallo zero a zero, e non solo dopo lo svantaggio).

Contro la Svezia la Germania è inoltre apparsa tutt’altro che unita. Nella maggior parte dei casi, dopo un errore dei compagni, invece dei consueti applausi o gesti di approvazione per il tentativo, si notava un certo nervosismo. La sconfitta contro il Messico e il rischio di una figuraccia – e cioè di uscire già nella fase a gruppi – potrebbe tuttavia ricompattare il gruppo. Da questo punto di vista sarà molto importante il lavoro del commissario tecnico, sia a livello psicologico sia per la formazione da mandare in campo.

Il commissario tecnico Joachim Löw ha sempre proposto un calcio offensivo. E del resto la qualità tecnica dei calciatori della Germania è altissima: anche contro il Messico le occasioni non sono mancate. Il problema è che con il ritiro di Klose si rischia di non avere un valido sostituto in termini di gol. Senza un vero e proprio fromboliere, in una squadra piena di trequartisti e mezze punte che però non segnano con grande continuità, forse non ha più senso proporre un gioco così sbilanciato. Segnare un gol in più dell’avversario è difficile senza avere a disposizione un attaccante che la metta dentro con continuità. Timo Werner ha fallito la prima partita, è giovane, e potrebbe risentirne dal punto di vista della fiducia. Thomas Muller non segna più con continuità, e la sua brutta partita contro il Messico ha confermato che non riesce più a essere incisivo come gli capitava abitualmente tre o quattro anni fa.

La solita Svezia

Nella vittoria per uno a zero contro la Corea del Sud, la Svezia ha messo in mostra le solite caratteristiche, purtroppo note a noi italiani. Il commissario tecnico Jan Andersson ha a disposizione una squadra molto fisica, forte nei contrasti e insuperabile nel gioco aereo. Gioca un calcio facile a livello tattico per mezzo di un classico 4-4-2 in cui il segreto è l’impegno costante nel pressing da pdarte di tutti i calciatori. La Svezia ricorre spesso ai falli tattici, per ostacolare la fludità di gioco alla squadra avversaria, e riesce a costruire gioco solo in contropiede, e a cercare di sfruttare al massimo tutte le situazioni da palla inattiva.

Con la decisione di non convocare Zlatan Ibrahimovic per questo mondiale, Andersson ha apparentemente reso la squadra ancora più unita. La partita contro la Corea del Sud ha confermato che la Svezia è un brutto cliente per qualsiasi avversaria, e lo sarà pure per la Germania.

Le ultime notizie sulle probabili formazioni

Rispetto alla formazione schierata contro il Messico, il commissario tecnico della Germania Joachim Löw dovrebbe fare tre cambi. In porta ci sarà ancora Neuer, e in difesa verranno confermati Kimmich, Boateng e Hummels. Appare probabile invece l’inserimento di Hector al posto di Plattenhardt nel ruolo di terzino sinistro. Un’altra novità potrebbe esserci in mezzo al campo, con Gündogan preferito a Khedira per dare ancora più qualità al palleggio, visto che si prevede una partita in cui la Germania farà grande possesso palla con la Svezia chiusa in difesa. In attacco Löw pare intenzionato a dare una seconda possibilità a Werner, mentre potrebbe restare fuori Ozil in favore di Reus. Con Reus sulla trequarti al fianco di Müller e Draxler, la Germania avrà un calciatore più abile a fare gol, quello che ci vuole per provare a sbloccare la partita contro la Svezia, che non sarà facile.

Dall’altra parte Anderson riproporrà la stessa formazione schierata contro la Corea del Sud. Il modulo di gioco sarà sempre il 4-4-2. In porta il titolare sarà sempre Olsen, in difesa – da destra a sinistra – giocheranno Lustig, Granqvist, Jansson e Augustinsson. A centrocampo dovrebbero giocare Larsson, Ekdal, Forsberg – deludente contro la Corea del Sud – e Claesson, in attacco Berg e Toivonen.

I pronostici

La Svezia farà la solita partita difensiva e proverà ad approfittare in contropiede degli spazi che solitamente lascia la Germania. Il problema per Anderson è quello di non avere un numero sufficiente di calciatori veloci e abili nelle ripartenze, motivo per cui la Germania dovrebbe riuscire a limitare la Svezia, anche sui calci piazzati visto che Boateng e Hummels sono forti di testa. La Germania ha molta più tecnica della Svezia, ma dovrà avere qualche episodio in suo favore: più tempo la partita resterà sullo 0-0, più le difficoltà aumenteranno.

Le probabili formazioni di Germania-Svezia

GERMANIA (4-2-3-1): Neuer; Kimmich, J. Boateng, Hummels, J. Hector; Gündogan, T. Kroos; T. Müller, Reus, Draxler; Ti. Werner.
SVEZIA (4-4-2): Olsen; Lustig, Granqvist, Augustinsson, Jansson; Larsson, Ekdal, Forsberg, Claesson; Berg, Toivonen.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.48, planetwin365)
OVER 1.5 SECONDO TEMPO (2.04, planetwin365)
2 (1X2 AMMONIZIONI) (1.75, GoldBet)
REUS MARCATORE (3.00, GoldBet)