Mondiale 2018: Colombia-Giappone (martedì)

I pronostici sulle partite del Mondiale 2018
I pronostici sulle partite del Mondiale 2018

Colombia-Giappone, in programma alle 14:00, è la prima partita del gruppo H del Mondiale: le probabili formazioni, le news e i pronostici.

COLOMBIA – GIAPPONE | martedì ore 14:00

La Colombia arriva a giocare questo Mondiale 2018 con poche certezze e molti dubbi, ma si appresta a giocare una prima partita abbastanza agevole. Il Giappone sembra poco competitivo, e dovrebbe concludere la fase a gironi all’ultimo posto del gruppo H, in cui ci sono anche la Polonia e il Senegal.

La Colombia è meno forte del 2014

La qualificazione a Russia 2018 è stata abbastanza complicata per la Colombia: ha evitato l’esclusione soltanto nell’ultima giornata delle qualificazioni. Si è piazzata in modo rocambolesco al quarto posto del girone sudamericano, grazie all’1-1 ottenuto contro il Perù e alla contemporanea inaspettata vittoria esterna del Venezuela sul Paraguay.

La nazionale allenata da José Pekerman sembra attualmente più debole rispetto a quattro anni fa, quando è stata capace di raggiungere i quarti di finale in Brasile. Calciatori importanti come Juan Camilo Zuniga, Pablo Armero, Fredy Guarin, Victor Ibarbo, Adrian Ramos e Jackson Martinez sono ormai usciti dal giro della nazionale. Bisogna sottolineare, comunque, che c’è anche una novità decisamente positiva: la presenza di Radamel Falcao, attaccante di altissimo livello, rimasto fuori dal Mondiale del 2014 per colpa di un infortunio. Nelle due stagioni più recenti, al Monaco, Falcao ha segnato più di 40 gol, e nelle ultime partite di qualificazione al Mondiale è tornato a occupare il ruolo di attaccante centrale della Colombia. Sarà il classico numero “9” della Colombia, nazionale che tra i suoi migliori calciatori ha James Rodriguez e Juan Cuadrado, generalmente più abili a fornire assist che a segnare.

Il gioco della Colombia

Pekerman si affida al 4-2-3-1. Radamel Falcao fa un lavoro prezioso, sia dal punto di vista dei gol segnati sia in termini di personalità. In Russia il centravanti del Monaco sarà servito da Juan Cuadrado e James Rodriguez, altri due calciatori molto forti, nonché da uno tra Juan Quintero e Mateus Uribe. Questi ultimi due si giocano una maglia per il ruolo di esterno sinistro offensivo, dopo l’esclusione di Edwin Cardona, che è apparso recentemente in condizioni di forma non ottimali e ha ricevuto una squalifica per cinque partite dalla FIFA nello scorso autunno, dopo aver compiuto un gesto razzista in una partita contro la Corea del Sud.

I due mediani avranno il compito di proteggere la difesa, reparto vulnerabile al centro, dove il solo Cristian Zapata dà un po’ di sicurezza relativa. Il milanista non è estraneo alle distrazioni ma garantisce esperienza e ha esibito un buon rendimento nella fase conclusiva di questa stagione, durante la quale ha sfruttato bene ogni opportunità che gli è stata data da Gennaro Gattuso. Yerry Mina e Davinson Sanchez sono due difensori giovani, ancora inesperti e spesso disattenti, anche se appartengono a due squadre di alto livello come Barcellona e Tottenham.

I problemi non mancano nemmeno in porta: David Ospina, le volte che ha nell’Arsenal, ha recentemente commesso qualche errore di troppo e non può essere ritenuto del tutto affidabile.

Il Giappone “vecchio” con un ct “nuovo”

Il Giappone si presenta a questo Mondiale con un commissario tecnico diverso da quello con cui ha disputato le qualificazioni. Nello scorso mese di aprile Vahid Halilhodzic è stato esonerato e rimpiazzato con Akira Nishino. In pratica solo la Spagna, escludendo Lopetegui, è arrivata più lunga del Giappone in fatto di esoneri. Con la differenza che la Spagna può contare su tantissimi calciatori forti e abituati a gestire situazioni complicate, mentre il gruppo attualmente a disposizione di Nishino sembra tuttora disorientato dalla scelta compiuta dalla federazione nipponica.

Visto il poco tempo a disposizione, il nuovo selezionatore ha deciso di affidarsi all’usato sicuro e di lasciare in Giappone i calciatori emergenti. Le esclusioni di Takuma Asano e Yosuke Ideguchi, autori dei gol che hanno permesso al Giappone di battere l’Australia per 2-0 e di chiudere i conti per la qualificazione a Russia 2018, hanno sorpreso gli addetti ai lavori, così come quelle di Shoya Nakajima e Yuya Kubo. Nell’elenco dei convocati, invece, ci sono i veterani Yuto Nagatomo, Shinji Kagawa, Keisuke Honda e Shinji Okazaki.

Inoltre Nishino ha dato l’impressione di non avere le idee chiare dal punto di vista tattico. Dopo aver fatto capire di voler mettere da parte il 4-2-3-1 di Halilhodzic e di essere intenzionato a puntare sul 3-4-3, ha ripristinato il modulo dell’allenatore bosniaco.

Le ultime notizie sulle formazioni

La Colombia dovrebbe giocare con David Ospina in porta e con Santiago Arias, Cristian Zapata, Yerry Mina e Johan Mojica in difesa. Quest’ultimo è diventato titolare dopo l’infortunio di Frank Fabra, che Perkerman ha dovuto estromettere dai convocati. Abel Aguilar e Carlos Sanchez giocheranno sulla mediana nel 4-2-3-1. Juan Cuadrado, James Rodriguez e Mateus Uribe, favorito su Juan Quintero, saranno i trequartisti, e Radamel Falcao l’attaccante centrale.

Il Giappone schiererà probabilmente Eiji Kawashima in porta, Hiroki Sakai nel ruolo di terzino destro, Maya Yoshida e uno tra Gen Shoji e Tomoaki Makino al centro della difesa, con Yuto Nagatomo come terzino sinistro. I due mediani dovrebbero essere Makoto Hasebe e Hotaru Yamaguchi, con Keisuke Honda o Genki Haraguchi sulla trequarti. Gli esterni d’attacco saranno Shinji Kagawa e Takashi Inui con Yuya Osako al centro.

I pronostici

Pur non avendo mai pienamente convinto nelle qualificazioni, la Colombia è favorita per la vittoria in questa partita, in cui potrebbe anche segnare un buon numero di gol. Il Giappone ha numerosi punti deboli e non sembra in grado di opporre la necessaria resistenza. Radamel Falcao proverà a segnare il suo primo gol in un Mondiale: il forte attaccante del Monaco è pronto a sfruttare gli assist di Juan Cuadrado e James Rodriguez e le disattenzioni dei difensori del Giappone.

Le probabili formazioni di Colombia-Giappone

COLOMBIA (4-2-3-1): Ospina; Arias, Zapata, Mina, Mojica; Aguilar, C. Sanchez; Cuadrado, James Rodriguez, Uribe; Falcao.
GIAPPONE (4-2-3-1): Kawashima; H. Sakai, Yoshida, Shoji, Nagatomo; Hasebe, Yamaguchi; Haraguchi, Kagawa, Inui; Osako.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.75, planetwin365)
MULTIGOL COLOMBIA 1-3 (1.30, planetwin365)
FALCAO MARCATORE (2.30, GoldBet)