Mondiale 2018: Francia-Australia (sabato)

I pronostici sulle partite del Mondiale 2018
I pronostici sulle partite del Mondiale 2018

Francia-Australia è la prima partita del gruppo C del Mondiale 2018, si gioca sabato alle 12: le probabili formazioni, le ultime news e i pronostici.

FRANCIA – AUSTRALIA | sabato ore 12:00

Il Mondiale della Francia, una delle nazionali favorite per la vittoria finale, inizia con una partita apparentemente facile contro una delle nazionali meno competitive tra quelle partecipanti: l’Australia.

La Francia è una delle favorite per la vittoria finale

Il commissario tecnico della Francia, Didier Deschamps, ha a disposizione una squadra fortissima, soprattutto in attacco. Il portiere titolare, Hugo Lloris, non è un punto di forza, anzi potrebbe essere uno dei limiti della squadra. Nelle ultime tre stagioni di Premier League è stato il portiere che ha subìto più gol (10) causati da errori individuali, cinque dei quali commessi in questa stagione, e tutti in partite importanti contro Chelsea, Manchester City e Arsenal. Ma questo dovrebbe rivelarsi un problema più che altro se la Francia arriverà nelle fase finali del Mondiale: difficilmente in questa partita contro l’Australia Lloris verrà chiamato tante volte in causa.

Il modulo di gioco di Deschamps ha come punto fermo la difesa a quattro, mentre in avanti si può cambiare passando dal 4-3-3 al 4-2-3-1. I centrali sono Samuel Umtiti e Raphael Varane, titolari rispettivamente nel Barcellona e nel Real Madrid. Un grande interrogativo sono le fasce: Benjamin Mendy e Djibril Sidibé sono veloci e affidabili ma in stagione sono stati condizionati da alcuni infortuni. Se non avranno ricadute o affaticamenti, potrebbero essere di grande aiuto.

A centrocampo manca il classico regista ma nel gioco della Francia potrebbe anche non essere necessario, vista la forza dell’attacco. I titolari dovrebbero essere N’Golo Kanté, grande recuperatore di palloni, Paul Pogba che assicura un mix di potenza e tecnica e uno tra Steven N’Zonzi, Blaise Matuidi e Corentin Tolisso.

La Francia ha uno degli attacchi più forti tra le nazionali del Mondiale. Col solo limite che di attaccanti ne potranno giocare al massimo tre per volta, e la scelta dovrebbe ricadere su Ousmane Dembelé, Kylian Mbappé e Antoine Griezmann. Quando servirà in determinate partite un calciatore abile nel gioco aereo ci sarà Olivier Giroud, e non vanno dimenticati nemmeno gli altri attaccanti convocati molto forti: Thomas Lemar, Nabil Fekir e Florian Thauvin, gli ultimi due autori di una grande stagione con il Lione e il Marsiglia.

Quanto è scarsa l’Australia

Vista la forza della Francia, per l’Australia si prevede un esordio traumatico. Questa partita servirà a capire il valore di questa nazionale, che ormai è una presenza fissa ai Mondiali dal 2006. È così da quando ha cambiato la zona di appartenenza ai gironi di qualificazione da quella dell’Oceania (che portava allo spareggio con la quinta del girone sudamericano) a quella asiatica. Nonostante il maggiore interesse sviluppato intorno al calcio negli ultimi anni, l’Australia ha una nazionale meno attrezzata di quella che fece soffrire l’Italia negli ottavi di finale del 2006. C’è ancora l’inossidabile Tim Cahill, che punta a fare gol nel quarto Mondiale consecutivo, ma i livelli raggiunti con Craig Moore, Mark Bresciano, Harry Kewell e Mark Viduka sono difficilmente ripetibili. E infatti per qualificarsi a questo Mondiale l’Australia ha faticato negli spareggi sia contro la Siria che contro Honduras.

Come se non bastasse, l’Australia ha cambiato commissario tecnico a pochi mesi dall’inizio del Mondiale: Ange Postecoglou si è dimesso ed è stato sostituito da Bert Van Marwijk, finalista del Mondiale 2010 con l’Olanda, che aveva appena portato l’Arabia Saudita al Mondiale in Russia.

Il portiere Matt Ryan dopo l’esperienza deludente al Valencia ha rilanciato la sua carriera al Brighton, ma non è il massimo della sicurezza. La difesa non è il punto di forza dell’Australia: punta soprattutto su Trent Sainsbury, passato anche dall’Inter nei primi mesi del 2017. A centrocampo Van Marwijk dovrebbe puntare sulla copertura di Mike Jedinak, molto abile nel gioco aereo. Il più forte è Aaron Mooy, uno dei migliori nella sorprendente stagione dell’Huddersfield in Premier League. In attacco dovrebbero giocare Mathew Leckie e Robbie Kruse al servizio di Tim Cahill, 38 anni, tornato a giocare nel Millwall in Championship (ma nel 2018 è sceso in campo per appena 63 minuti).

Le ultime notizie sulle formazioni

Secondo le ultime indicazioni trapelate dal ritiro della Francia il commissario tecnico Deschamps avrebbe già deciso la formazione titolare che affronterà l’Australia. I cambi principali rispetto alle attese avverranno sulle fasce: Mendy e Sidibé non hanno convinto nelle amichevoli e, non essendo ancora in perfetta forma, lasceranno il posto a Pavard ed Hernandez. Confermata la coppia centrale di difesa formata da Umtiti e Varane, e a centrocampo con gli imprescindibili Pogba e Kanté ci sarà probabilmente Tolisso, favorito su Matuidi. In attacco andrà in panchina Giroud, e quindi ci sarà spazio per il velocissimo tridente formato da Dembélé, Mbappé e Griezmann.

Dall’altra parte i punti fermi del commissario tecnico Van Marwijk sembrano essere il modulo 4-2-3-1, il portiere Ryan, il difensore centrale Sainsbury, il centrocampista Mooy e i trequartisti Rogic, Lecki e Kruse. Sulla mediana dovrebbe giocare uno tra Jedinak e Luongo. In attacco c’è Juric non al meglio per un problema a un ginocchio, motivo per cui dovrebbe partire titolare Nabbout con Tim Cahill pronto a subentrare nel secondo tempo.

I pronostici

La Francia ha l’obbligo di vincere questa partita d’esordio, e forse l’inaspettato e deludente pareggio per uno a uno contro gli Stati Uniti nell’ultima amichevole pre-Mondiale potrebbe servire ad affrontare questa partita con la massima concentrazione, senza “snobbare” un’avversaria che appare ampiamente alla portata.

Le probabili formazioni di Francia-Australia

FRANCIA (4-3-3): Lloris; Pavard, Umtiti, Varane, Hernandez; Kantè, Pogba, Tolisso; Dembélé, Mbappé, Griezmann.
AUSTRALIA (4-2-3-1): Ryan; Risdon, Milligan, Sainsbury, Behich; Mooy, Jedinak; Rogic, Leckie, Kruse; Nabbout.

PROBABILE RISULTATO: 3-0
1 (1.25, Goldbet)
OVER 2.5 (1.68, planetwin365)
MBAPPE MARCATORE (2.30, Goldbet)