Ricciardo ha vinto il Gran Premio di Monaco

Il pilota della Red Bull, partito dalla pole position, ha vinto una gara “noiosa” ma non per lui. La sua macchina ha perso potenza da metà corsa in poi, ma lui è riuscito a gestire il problema tecnico e rimanere in prima posizione fino alla fine, davanti a Vettel, Hamilton, Raikkonen e Bottas. Verstappen, partito in ultima posizione, è risalito fino alla nona.

* * *

A Monte Carlo alle 15:10 si corre il Gran Premio di Formula 1, sesta gara del campionato mondiale. Il pilota della Red Bull Daniel Ricciardo parte in pole position, seguito da Vettel, Hamilton, Raikkonen e Bottas. L’altra Red Bull, guidata da Verstappen, parte dall’ultima posizione a causa di un incidente. La corsa si può vedere in diretta streaming o in TV (solo con Sky o NOW TV), o seguire tramite il consueto liveblog qui sul Veggente.

Il Gran Premio di Monaco

Si corre oggi, con partenza alle 15:10, la sessantacinquesima edizione del Gran Premio di Monaco, una delle corse più note e suggestive del campionato di Formula 1. Si svolge da sempre sul circuito “cittadino” di Monte Carlo, tra le vie di un percorso generalmente aperto alla normale circolazione delle vetture stradali. La carreggiata, molto ridotta, è delimitata da muretti e guardrail che vengono sistematicamente lambiti al passaggio delle macchine. Per la conformazione stessa del circuito, Monaco è notoriamente una pista che concede pochissimo margine di errore ai piloti e in cui è molto difficile, quasi impossibile, compiere sorpassi.

A che punto è il Mondiale di Formula 1

È stato l’inizio di campionato più equilibrato e incerto da molto tempo a questa parte. Dopo aver vinto le prime due gare, in Australia e in Bahrain, Sebastian Vettel non è più riuscito a sfruttare il vantaggio tecnico che la sua Ferrari sembrava avere inizialmente sulle squadre rivali. Nella terza gara, in Cina, la Red Bull ha azzeccato la strategia vincente ed è riuscita a vincere la corsa con Ricciardo. Nelle due gare successive la Mercedes, squadra campione in carica, si è ripresa un certo margine di vantaggio: Hamilton ha vinto sia in Azerbaijan, con un po’ di fortuna, sia in Spagna, con pieno merito e senza rivali al suo livello.