Formula 1: i pronostici sul Gran Premio dell’Azerbaijan

I pronostici sul Gran Premio dell’Azerbaijan di Formula 1 sono tendenzialmente favorevoli alla Ferrari di Sebastian Vettel, che partirà in pole position per la terza volta consecutiva in quattro gare. Ma le Mercedes di Hamilton e Bottas, in seconda e terza posizione, potrebbero avere più alternative ai pit stop. E poi ci sono le Red Bull, che finora con le strategie le hanno azzeccate quasi tutte.

Terza pole position consecutiva

Sebastian Vettel partirà nel Gran Premio dell’Azerbaijan, domenica alle 14:10, con il favore dei pronostici. Ha ottenuto la pole position al termine di un’avvincente sessione di qualifiche in cui la Ferrari si è stabilmente mostrata la macchina più equilibrata e veloce in ogni settore della pista di Baku. L’unico pilota che è sembrato obiettivamente in grado di contendere la pole position a Vettel è il suo compagno di squadra Kimi Raikkonen. Il pilota finlandese ha però commesso un errore di guida nel suo ultimo tentativo e non è riuscito a migliorare il tempo, non buono, che aveva ottenuto in precedenza. Partirà addirittura in sesta posizione, dietro alle due Mercedes e alle due Red Bull.

In quel suo ultimo tentativo Raikkonen stava facendo un ottimo tempo, e senza quell’errore nel terzo settore avrebbe molto probabilmente ottenuto lui la pole position.

Il vantaggio delle Mercedes e delle Red Bull

Rispetto alla Ferrari la Mercedes avrà stavolta il vantaggio di avere due macchine contro una, quella di Vettel, nelle prime file. Sono le stesse posizioni in griglia che hanno permesso alla Ferrari di vincere il primo Gran Premio stagionale, quello d’Australia, sebbene la pole position l’avesse fatta Lewis Hamilton. In quell’occasione, sfruttando a proprio vantaggio un ingresso della safety car, la Ferrari ha gestito diversamente le strategie, diversificando il momento dei pit stop dei due piloti. E per non perdere tempo rispetto alla Ferrari più vicina, quella di Raikkonen, Hamilton ha finito per perderlo rispetto all’altra Ferrari, quella di Vettel.

Uno scenario simile potrebbe ripresentarsi stavolta a vantaggio della Mercedes, che in assetto da gara con gomme supersoft (banda rossa) ha dimostrato nelle prove libere di essere veloce al livello delle Ferrari. Inoltre, mentre la Ferrari sembra imprendibile nel settore della pista più tortuoso, la Mercedes ha mostrato velocità di punta migliori. Nel lunghissimo rettilineo di partenza potrebbe rivelarsi un importante vantaggio, agevolando eventuali sorpassi.

Quanto alla Red Bull, la quarta e la quinta posizione in griglia potrebbe permettere a Daniel Ricciardo e Max Verstappen di provare ad approfittare di eventuali scontri tra Ferrari e Mercedes. Peraltro, in assetto da gara, erano proprio le Red Bull di Verstappen e Ricciardo le macchine mediamente più veloci in pista, durante le prove libere di venerdì. E vale anche la pena ricordare che in circostanze di gara eccezionali, in cui c’è da prendere rapidamente delle decisioni con le soste ai box, la Red Bull si è dimostrata perfetta nelle strategie del Gran Premio scorso, vinto da Ricciardo in Cina. La pista del Gran Premio dell’Azerbaijan è una di quelle in cui l’ingresso della safety car durante la gara è praticamente certo.

La difficile gara di Raikkonen

Pur avendo una macchina da prima fila, in grado di contendere la vittoria al suo compagno di squadra, Raikkonen si è cacciato in una brutta posizione. È stata finora la sua peggiore qualifica in questa stagione. Oltre ad aver sprecato con quell’errore finale la possibilità di partire quantomeno in prima fila, aveva sprecato nella seconda manche delle qualifiche l’opportunità di iniziare il Gran Premio con lo stesso tipo di gomme che avranno i suoi diretti avversari (la supersoft). Raikkonen non è riuscito a segnare un tempo con quelle gomme, a causa del traffico e poi di altri suoi piccoli errori di guida. Ha quindi dovuto montare le gomme ultrasoft (banda fucsia), e – da regolamento – dovrà partire con quel set di gomme.

Il fatto di montare gomme ultrasoft molto probabilmente costringerà Raikkonen, che parte sesto, ad anticipare il suo pit stop rispetto a quello dei suoi avversari. Avere una gomma teoricamente migliore, meno “resistente” ma più adatta ad andare veloce fin dai primi metri, potrebbe dargli un vantaggio nella prima parte della corsa. Ma il vantaggio si concretizzerebbe solo a patto che Raikkonen riesca a tenersi fuori dai guai in partenza (c’è Verstappen, davanti a lui) e a superare rapidamente entrambe le Red Bull, per poi provare a giocarsi con una Mercedes un posto sul podio.

La griglia di partenza

pos pilota squadra/motore tempo ritardo
1 Sebastian Vettel Ferrari 1m41.498s
2 Lewis Hamilton Mercedes 1m41.677s 0.179s
3 Valtteri Bottas Mercedes 1m41.837s 0.339s
4 Daniel Ricciardo Red Bull/Renault 1m41.911s 0.413s
5 Max Verstappen Red Bull/Renault 1m41.994s 0.496s
6 Kimi Raikkonen Ferrari 1m42.490s 0.992s
7 Esteban Ocon Force India/Mercedes 1m42.523s 1.025s
8 Sergio Perez Force India/Mercedes 1m42.547s 1.049s
9 Carlos Sainz Renault 1m43.351s 1.853s
10 Lance Stroll Williams/Mercedes 1m43.585s
11 Sergey Sirotkin Williams/Mercedes 1m43.886s
12 Fernando Alonso McLaren/Renault 1m44.019s
13 Charles Leclerc Sauber/Ferrari 1m44.074s
14 Nico Hulkenberg Renault 1m43.066s
15 Kevin Magnussen Haas/Ferrari 1m44.759s
16 Stoffel Vandoorne McLaren/Renault 1m44.489s
17 Pierre Gasly Toro Rosso/Honda 1m44.496s
18 Marcus Ericsson Sauber/Ferrari 1m45.541s
19 Brendon Hartley Toro Rosso/Honda 1m57.354s
20 Romain Grosjean Haas/Ferrari

I pronostici sul Gran Premio dell’Azerbaijan

UNDER 15,5 CLASSIFICATI (1.71, planetwin365)
PILOTI CLASSIFICATI: 14

SCUDERIA VINCENTE: MERCEDES (2.50, Goldbet e planetwin365)
VINCITORE: HAMILTON

ALONSO-VANDOORNE: 1 (1.30) ALONSO 7° / VANDOORNE 9°
BOTTAS-RAIKKONEN: 1 (1.45) BOTTAS 14° / RAIKKONEN 2°
PEREZ-OCON: 2 (1.65) PEREZ 3° / OCON N.C.
Quota totale: 3.11, planetwin365 (CODICE VFSE5)

GIRO PIÙ VELOCE: BOTTAS (9.00, Goldbet)
GIRO PIÙ VELOCE: BOTTAS

 

 

Aggiornamento lunedì 30 aprile 2018, ore 10:00

La classifica finale del Gran Premio, per agevolare la verifica dei pronostici corretti e di quelli sbagliati, e per tenere un archivio da consultare.

GIRO PIÙ VELOCE: Valtteri Bottas (Mercedes)
Pos pilota squadra giri tempo/distacco
1 Lewis Hamilton Mercedes 51 1h43m44.291s
2 Kimi Raikkonen Ferrari 51 2.460s
3 Sergio Perez Force India/Mercedes 51 4.024s
4 Sebastian Vettel Ferrari 51 5.329s
5 Carlos Sainz Renault 51 7.515s
6 Charles Leclerc Sauber/Ferrari 51 9.158s
7 Fernando Alonso McLaren/Renault 51 10.931s
8 Lance Stroll Williams/Mercedes 51 12.546s
9 Stoffel Vandoorne McLaren/Renault 51 14.152s
10 Brendon Hartley Toro Rosso/Honda 51 18.030s
11 Marcus Ericsson Sauber/Ferrari 51 18.512s
12 Pierre Gasly Toro Rosso/Honda 51 24.720s
13 Kevin Magnussen Haas/Ferrari 51 40.663s
14 Valtteri Bottas Mercedes 48 foratura
Romain Grosjean * Haas/Ferrari 42 fuori pista
Max Verstappen * Red Bull/Renault 39 incidente
Daniel Ricciardo * Red Bull/Renault 39 incidente
Nico Hulkenberg * Renault 10 fuori pista
Sergey Sirotkin * Williams/Mercedes 0 incidente
Esteban Ocon * Force India/Mercedes 0 incidente

* non classificati
(i piloti “non classificati” sono soltanto quelli che non completano almeno il 90% dei giri previsti)