Serie A: Milan-Napoli, Bologna-Verona, Sassuolo-Benevento (domenica)

I pronostici sulla Serie A, il principale campionato italiano di calcio

Milan-Napoli, Bologna-Verona, Sassuolo-Benevento sono le tre partite di Serie A che si giocheranno domenica pomeriggio alle 15: approfondimenti, probabili formazioni e pronostici.

MILAN – NAPOLI | domenica ore 15:00

I gol segnati da Milik e Diawara negli ultimi minuti della partita contro il Chievo, che era in vantaggio per uno a zero, hanno permesso al Napoli di vincere e di continuare a credere nello Scudetto. Il fatto che i gol siano stati segnati da due calciatori che non fanno parte della formazione titolare solitamente mandata in campo da Sarri può essere visto come un segnale positivo. Finora hanno giocato sempre gli stessi e un po’ di fatica accumulata alla lunga è più che comprensibile. L’allenatore in questo finale di stagione dovrà essere bravo a cercare qualcosa di nuovo in alcune partite, perché i ricambi di qualità non mancano e servono forze nuove.

Contro il Milan non dovrebbero esserci cambi, ma in questo caso di fronte ci sarà un’altra formazione che negli ultimi mesi ha spremuto sempre gli stessi undici titolari. E a parità di condizione fisica il Napoli sembra avere qualcosa in più, il Milan finora negli scontri diretti contro le squadre di alta classifica non ha trovato continuità di rendimento. Se poi si aggiungono le pesanti assenze dei due centrali difensori titolari Bonucci e Romagnoli, che grazie alla loro intesa hanno guidato la rinascita del Milan, si capisce come per il Napoli questa partita sia una ghiotta occasione per avvicinare momentaneamente la Juventus in classifica. I precedenti recenti tra l’altro non lasciano scampo ai rossoneri. Negli ultimi sei confronti con il Milan in Serie A, il Napoli ha infatti conquistato 16 dei 18 punti disponibili, segnando 2.7 gol di media a partita.

Le ultime notizie sulle formazioni

L’allenatore del Milan Gattuso è costretto suo malgrado a rivoluzionare la difesa a causa delle assenze di Bonucci squalificato e Romagnoli infortunato. I sostituti saranno molto probabilmente Musacchio e Zapata, mentre sulle fasce agiranno Calabria e Rodriguez. Per il resto la formazione sarà la solita, con Kessiè, Biglia e Bonaventura a centrocampo e Suso e Calhanoglu a occupare le fasce d’attacco. L’unico solo ballottaggio è come sempre in attacco dove stavolta Kalinic può spuntarla su Andrè Silva e Cutrone.

Dall’altra parte Sarri, sempre privo del lungodegente Ghoulam, deve ovviare anche alla squalifica di Mario Rui. Come già successo in simili situazioni in passato verrà spostato a sinistra Hysaj, con Maggio titolare sulla destra. Dopo la squalifica scontata contro il Chievo, torneranno nella formazione titolare Albiol e Jorginho, mentre in attacco Milik – a segno nello scorso turno – potrebbe soffiare il posto a Mertens apparso in affanno nell’ultimo periodo. Appare più probabile però che il polacco entri a partita in corso.

Le probabili formazioni di Milan-Napoli

MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Zapata, Musacchio, Rodriguez; Kessiè, Biglia, Bonaventura; Suso, Kalinic, Calhanoglu.
NAPOLI (4-3-3): Reina; Maggio, Albiol, Koulibaly, Hysaj; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
X2 + OVER 1.5 (1.54, GoldBet)

BOLOGNA – VERONA | domenica ore 15:00

Il Bologna deve dare una risposta sul campo alla pessima prestazione di Crotone nell’ultimo turno. I soli due punti ottenuti nelle ultime cinque giornate non mettono in pericolo la squadra di Donadoni, che ha ancora un buon margine sulla zona retrocessione. Battere però il Verona penultimo metterebbe al sicuro da brutti scherzi e la squadra è decisa a giocarsi questo jolly nel migliore dei modi anche per non deludere i tifosi del Dall’Ara. Dopo il ritiro imposto dalla società c’è da aspettarsi una squadra concentrata e desiderosa di fare dimenticare la brutta prestazione di Crotone.

Il Verona pur tra mille difficoltà è ancora in piena corsa per la salvezza e tra le squadre di bassa classifica è quella che ha sulla carta il calendario più agevole. Il problema è che teoricamente alla portata era ad esempio la trasferta di Benevento, in cui invece la squadra allenata da Pecchia ha perso col risultato di tre a zero. La successiva vittoria sul Cagliari ha ridato entusiasmo, ma i limiti tecnici e tattici di questa squadra restano e sarà complicato portare via punti da Bologna dopo le ultime quattro sconfitte consecutive subite in trasferta.

Le ultime notizie sulle formazioni

Donadoni vuole vincere questa partita e per dare un segnale alla squadra potrebbe schierare il tridente pesante con Destro, Verdi e Palacio, mandando inizialmente in panchina Di Francesco. Le altre novità di formazione dovrebbero essere i rilanci dal primo minuto di Dzemaili a centrocampo e di Mbaye sulla fascia destra. Indisponibili Donsah, Krejci e Torosidis, rientra tra i convocati Gonzalez che dovrebbe comunque andare in panchina: al centro della difesa ci saranno De Maio ed Helander.

Qualche problema in più dall’altra parte per Pecchia. Non convocati Buchel, Verde e Bianchetti, mentre Heurtaux e Matos sono recuperati ma andranno al massimo in panchina. La formazione sarà quasi obbligata, un 4-4-2 con Romulo e Fares schierati da esterni di centrocampo e Valoti e Zuculini al centro. In attacco probabile conferma per Aarons con Cerci.

Le probabili formazioni di Bologna-Verona

BOLOGNA (4-3-3): Mirante; Mbaye, Helander, De Maio, Masina; Poli, Pulgar, Dzemaili; Verdi, Destro, Palacio.
VERONA (4-4-2): Nicolas; A. Ferrari, Caracciolo, Vukovic, Souprayen; Romulo, Valoti, F. Zuculini, Fares; Aarons, Cerci.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.60, planetwin365)
1X + OVER 1.5 (1.39, planetwin365)

SASSUOLO – BENEVENTO | domenica ore 15:00

Proprio nel momento in cui il rischio retrocessione è diventato ancora più evidente, il Sassuolo ha messo in fila cinque risultati utili: una vittoria per 2-1 e quattro pareggi per 1-1. La squadra allenata da Iachini non si è però ancora tirata fuori dai guai, e sarà fondamentale centrare i tre punti in questa partita sulla carta agevole ma che potrebbe nascondere qualche insidia. Il Benevento non ha ancora conquistato un punto in trasferta in questo campionato (solo il Modena nella stagione 1931/32 ha chiuso un campionato di Serie A senza riuscire ad ottenere punti fuori casa), è vero, ma ha segnato otto gol nelle ultime quattro partite di campionato, tanti quanti nelle precedenti otto. I rinforzi del calciomercato invernale hanno rinvigorito la squadra, che in questo 2018 del resto ha fatto gli stessi punti del Sassuolo.

Per tornare a lottare per la salvezza serviva però ben altro, e così le possibilità di evitare la retrocessione sono ormai nulle. Il rischio è che dopo la bella partita di sabato scorso in cui ha segnato addirittura due gol alla Juventus, venga meno l’entusiasmo per via di una situazione di classifica ormai compromessa.

Le ultime notizie sulle formazioni

Pur giocando contro l’ultima in classifica e pur essendo obbligato a centrare i tre punti, l’allenatore Iachini dovrebbe confermare ancora il più difensivo 3-5-2 e mettere da parte il 4-3-3. Senza Goldaniga in difesa c’è il rischio di rendere la fase di non possesso palla meno sicura. E così tra i centrali ci sarà Lemos, mentre sulle fasce agiranno Adjapong e Rogerio. Infortunato Sensi, in cabina di regia ci sarà di sicuro Magnanelli, con Missiroli e Mazzitelli schierati da interni. In attacco Berardi è ballottaggio con Babacar, mentre è sicuro del posto Politano che ha partecipato attivamente a tre degli ultimi quattro gol del Sassuolo in campionato: due reti e un assist.

Dall’altra parte De Zerbi per motivare i suoi calciatori nonostante una situazione di classifica ormai compromessa manderà in campo una formazione molto offensiva, un 4-3-1-2 in cui Guilherme giocherà da trequartista in appoggio a Iemmello e Diabatè, che ha la migliore media minuti/gol del campionato: un gol ogni 39 minuti di media (cinque gol in 195 minuti giocati).

Le probabili formazioni di Sassuolo-Benevento

SASSUOLO (3-5-2): Consigli; Lemos, Acerbi, Peluso; Adjapong, Missiroli, Magnanelli, Mazzitelli, Rogerio; Politano, Babacar.
BENEVENTO (3-5-2): Puggioni; Sagna, Djimsiti, Tosca, Letizia; Viola, Sandro, Djuricic; Guilherme; Iemmello, Diabaté.

PROBABILE RISULTATO: 3-2
1 (1.62, planetwin365)
GOL (1.67, planetwin365)
1X + OVER 1.5 (1.38, planetwin365)